Cos’è il kimbap, il sushi coreano

14 Maggio 2019

La Corea non è solo dittatori cicciottelli e Gangnam Style, ma anche una cultura culinaria millenaria che mescola molte tradizioni asiatiche tra loro e le condisce con un tocco piccantino, che non fa mai male. un piatto veloce da preparare e ricco di sapore Dal kimchi, un contorno di cavolo fermentato, al gochujang, peperoncino fermentato con cui si condiscono molti piatti, la cucina coreana spazia tra zuppe, secondi, piatti con noodles e dolci. Oggi però andiamo alla scoperta del kimbap, un piatto veloce da preparare, che può mettere d’accordo gli amanti della cucina giapponese con chi non ama il pesce crudo.

Il kimbap, dal coreano kim (alga) e bap (riso), ricorda per forma e preparazione un futomaki giapponese, ma contiene solitamente carne cotta e frittata. I coreani ne vanno pazzi e lo mangiano durante i picnic, come street food o nella schiscetta, vista la facilità nel prepararlo. Ultimamente, grazie a Instagram soprattutto, questo piatto è diventato amatissimo anche nel resto del mondo e si trovano video e foto di kimbap nelle più diverse versioni: con la carne, con il tonno cotto, vegetariano o con lo spam, un insaccato molto diffuso in Corea. A quanto pare poi il kimbap con il kimchi è una delle migliori cuore per l’hangover di sempre.

Come prepararlo

Prima degli ingredienti per il kimbap parliamo degli utensili: come per i sushi roll, anche in questo caso vi servirà la stuoia di bambù e, se possibile, anche la pentola cuociriso asiatica: in questo modo il riso rimarrà più appiccicoso e sarà più facile tenere insieme il roll. Per l’interno, potrete sbizzarrirvi con qualsiasi cosa, anche se nella ricetta classica il ripieno è fatto con carota, rafano, spinaci, cetriolo, carne e frittata.

Per prima cosa cuocete il riso a vapore e conditelo con olio di sesamo, nel frattempo preparate la frittata, lasciatela raffreddare tagliatela a striscioline. Cuocete anche la carne di manzo, in padella o sulla griglia, e tagliatela a striscioline come la frittata. Tagliate le carote a listarelle e fate bollire gli spinaci. Stendete l’alga nori sul tappetino di bambù per sushi, stendete sopra il riso e disponete tutti gli ingredienti a striscioline nel senso della larghezza. Cominciate ad arrotolare facendo attenzione a stringere bene il kimbap, altrimenti si sfalderà. Quando lo avrete arrotolato lasciatelo riposare in frigo per circa mezzora, avvolto nella carta argentata, e poi tagliatelo in fette spesse circa 1,5 – 2 cm.