Oristano diventerà il maggior produttore italiano di alga spirulina

6 Giugno 2019

A Oristano, in Sardegna, sta per arrivare la più grande produzione italiana di alga spirulina. Nella provincia sarda, infatti, sono stati da poco inaugurati due impianti – uno sito a Milis, l’altro ad Arborea – per la produzione di questa microalga, indicata dalla FAO come uno tra i super food del futuro, grazie al suo notevole apporto di vitamine, proteine e minerali e alle sue capacità antiossidanti, antinfiammatorie, depurative, oltre che disintossicanti per il fegato.

I due impianti dell’Oristanese produrranno 15 tonnellate l’anno di microalghe, che saranno utilizzate per finalità alimentari, con l’obiettivo di raddoppiare la produzione entro i prossimi due anni. Si tratta di un progetto che seguirà processi produttivi completamente sostenibili, dunque con impatto zero sul territorio. Sull’isola, la spirulina ha trovato le condizioni ideali per la sua coltivazione: questa alga, infatti, cresce soltanto in ecosistemi incontaminati e ricchi di biodiversità e il mite clima sardo le permetterà di vegetare per quasi tutto l’anno.