Perché in USA amano le wedge salad (e cosa sono)

6 Giugno 2019

Stanchi della solita insalata? Fate come negli Stati Uniti e innamoratevi anche voi delle wedge salad, un modo goloso di proporre la lattuga. Non dietetico, non molto salutare, ma certamente irresistibile. In questa ricetta a stelle e strisce infatti è proposto un blocco (wedge), un quarto di lattuga iceberg freschissima, avvolto in una cremosa colata di salsa al formaggio tipo gorgonzola o roquefort (blue cheese dressing), pomodorini e bacon croccante. Il dressing è sicuramente uno degli elementi più importanti della ricetta e si ottiene mescolando formaggio sbriciolato, maionese, latticello, panna acida o yogurt greco, succo di limone e un pizzico di pepe.

Altre versioni

Questi sono gli ingredienti base ma ci possono essere anche altre interessanti interpretazioni. Potete infatti trovare cipolla tritata, crostini, cubetti di avocado, cetriolo o peperone, olive, uova sode, noci pecan, erba cipollina, si può proporre anche in variante vegana con funghi, tempeh, ceci anelli fritti di cipolla o persino il ranch dressing (maionese, panna acida ed erbe aromatiche) al posto della salsa al formaggio. C’è poi chi propone la variante vegana sostituendo il bacon con i funghi, il tempeh o i ceci conditi con paprika affumicata. E il formaggio? Si può preparare una salsa con la maionese veg e il tofu, l’avocado, l’olio di sesamo e lo sciroppo d’acero. Troverete spesso e volentieri le wedge salad nei menu delle steakhouse di tutto il Paese, sia nella versione classica, sia nelle sue mille sfiziose varianti. Possono essere proposte come contorno di un hamburger, di una bistecca o di pollo alla griglia oppure essere gustate da sole, come antipasto, in abbinamento a un calice di vino rosso.

Perché tanto successo?

Alcuni definiscono la wedge salad come l’insalata perfetta perché unisce i contrasti in modo intrigante ed equilibrato: al primo morso, lo scricchiolio della lattuga sposa perfettamente la sensazione vellutata donata dal dressing. Il sapore dolce del formaggio valorizza l’acidità dei pomodori, che puliscono la bocca e ci preparano al prossimo assaggio. E cosa dire del bacon che con la sua nota affumicata regala quel tocco in più e un forte senso di familiarità per gli americani che usano tantissimo questo ingrediente, a partire dalla colazione. Per non parlare del blue cheese dressing, uno dei condimenti più amati dagli americani? Sicuramente un altro punto di forza di questa ricetta è la versatilità, la capacità di adattarsi ai gusti e alle abitudini alimentari di chiunque con qualche piccolo accorgimento.

E poi c’è un trucco: la ricetta è apparsa nel secondo episodio della terza stagione della amata serie Mad Men, ambientata nel 1963 e andata in onda nel 2009. Roger Sterling, interpretato da John Slattery, si siede al ristorante e ordina: “Iceberg wedges, blue cheese, bacon“, insalata iceberg, formaggio erborinato, bacon.

I nutrizionisti non la amano

Non tutti sono d’accordo e condividono il successo di questa ricca preparazione, in primo luogo i nutrizionisti. Recentemente poi l’editor di Vice, Sydney Mondry, ha scritto un articolo definendo le wedge salad un abominio. tagliare un'insalata con il coltello da bistecca è ridicolo Perché? Per prima cosa la Mondry contesta l’utilizzo della lattuga iceberg, sicuramente croccante ma ben poco saporita rispetto ad altre varietà e con valori nutrizionali trascurabili. In più, trova la ricetta scomoda perché per gustarla sono necessari coltello e forchetta. Aggiunge che di solito è portato il coltello da bistecca, che è un po’ ridicolo per un’insalata. Secondo la Mondry, citando il magazine Smithsonian, la valorizzazione, anche mediatica di questa ricetta, fa parte di una campagna marketing del 2007 per promuovere il consumo dell’insalata iceberg, che rischiava altrimenti di essere soppiantata da altre varietà.

Considerazioni interessanti eppure le wedge salad restano uno dei comfort food preferiti dagli americani, una ricetta che con i suoi ingredienti semplici rimanda probabilmente a ricordi dell’infanzia, difficili da dimenticare. E così Josh, il padre della Mondry ha scritto una lettera di difesa dell’insalata iceberg e del modo secondo lui più originale di usarla, la wedge salad, appunto. Il segreto del successo? L’equilibrio tra gli opposti. Ai posteri l’ardua sentenza.