Tazze Pazze: il cold brew è (anche) genovese

7 Giugno 2019

Un progetto innovativo con un occhio rivolto al passato e a un discorso di sostenibilità, che coinvolge in una rete di collaborazione diverse realtà e attività cittadine nel Centro Storico di Genova, a più livelli. Stiamo parlando del cold brew di Tazze Pazze, ottima caffetteria nei vicoli di Genova. Il cold brew è in parole povere il caffè estratto a freddo che diventa una bevanda fresca e dissetante, adatta soprattutto all’estate. Preparato attraverso una lunga estrazione fredda, di circa 12 ore, che avviene per macerazione (come per un tè: 80 grammi di caffè in busta per un litro d’acqua), seguita da un doppio filtraggio. È utilizzato solo caffè arabica specialty, ovvero quel caffè premium che in tazza ha un profilo sensoriale più aromatico e più dolce e, in questo caso, anche fruttato.

C’era una volta il latte consegnato a casa nel vetro. Oggi, a Genova, è arrivato il turno del caffè: da maggio Tazze Pazze consegna – in collaborazione con i biker di Eco Bike Couriertazze pazze consegna le bottiglie di cold brew a numerosissimi locali genovesi le bottiglie in vetro di cold brew a tanti locali genovesi (bar, cocktail bar, ristoranti). Ma come è nata questa idea? Il progetto è nato nello scorso autunno ed è fondamentalmente scaturito da un errore, come racconta Matteo Caruso, anima di Tazze Pazze insieme ad Andrea Cremone: “All’inizio l’idea era di imbottigliare il cold brew con una lunga shelf-life, ma analizzando in laboratorio la bevanda abbiamo visto che la carica batterica sviluppata dopo diverse settimane, se non avessimo usato conservanti, sarebbe stata troppo alta. Per consegnare un cold brew tale e quale a quello prodotto nel nostro bar, abbiamo così ridotto i tempi di conservazione a una sola settimana e pensato a un servizio cittadino. Abbiamo ideato un piccolo contest tra i principali cocktail bar genovesi, che hanno elaborato alcune ricette di cocktail a base di cold brew. Da maggio sono partite le consegne: il lunedì riceviamo gli ordini via sms, nella notte prepariamo il cold brew, il giorno dopo consegniamo con i corrieri di Eco Bike Courier, che ci garantiscono la catena del freddo e la sostenibilità del progetto”. Il servizio sarà stagionale, attivo fino ad ottobre.

Cold brew nella mixology a Genova

Il cold brew di Tazze Pazze può essere consumato in purezza, freddo e servito con un cubetto di ghiaccio, oppure aromatizzato in vari modi. Ma può diventare anche ingrediente per la mixology: 10 bartender genovesi hanno elaborato alcune ricette per servirlo come cocktail. In caso abbiate voglia di andare ad assaggiarli direttamente nei vari locali, ecco dove trovarli: 28 Erbe (piazza delle Erbe, 28); A Rumènta (via dei Giustiniani, 71/r); Meridiana Caffè (piazza della Meridiana, 7); Malkovich (via ai Quattro Canti di S. Francesco, 32/r); Les Rouges (Campetto, 8); Kowalski (via dei Giustiniani, 3/r); Patchanka Camogli (via al Porto, 23 – Camogli); Gradisca (piazza delle Erbe, 31); Negroneria (Salita alla Torre degli Embriaci, 2); Muà (via di S. Sebastiano, 13).