YouTube: il Signor Fans e i suoi consigli culinari

7 Giugno 2019

Se non scovo io fenomeni virali in rete, sono gli amici che si premurano di segnalarmi personaggi bizzarri e meritevoli di attenzione. Spesso si tratta di uno scambio equo: così quando tra il divertito e il preoccupato ho inviato su WhatsApp un video di You tubo anche io a un mio compagno di risate, quest’ultimo ha ricambiato facendomi scoprire un nuovo mito. Un volto che solo a guardarlo ispira simpatia: Vito Gancitano lavora al mercato ittico di Mazara del Vallo e per il popolo del web è noto col nickname Signor Fans. Nonostante i quasi 150.000 Mi piace alla sua pagina Facebook è lui a definirsi fan(s) di chi lo segue. Un’inversione surreale dei ruoli che ci piace da impazzire!

In realtà tutto nascerebbe da un errore, un saluto ai fans, appunto, trasformato in “Ciao dal vostro fans”. Dall’altra parte del telefonino vi è Rosario, il talent scout e, come dice Vito con una r di troppo, registra dei suoi video. È lui a fargli da maregen (ovvero manager) curando anche il canale YouTube e gli account social. Ogni nuovo episodio inizia con lo stesso equivoco al momento del ciak: lunghi e interminabili secondi di silenzio, con il nostro Fans immobile in primo piano, precedono puntualmente un energico saluto che dà il via a monologhi infarciti di proverbi, ma soprattutto ricette e consigli gastronomici. Come sfondo, le barche del porticciolo di Mazara, il mare di Sicilia o i banchi del mercato col pescato in bella mostra.

Dialetto strettissimo, tono della voce alle stelle, mimica degna della migliore tradizione teatrale sicula e di tanto in tanto perfino qualche passo di danza: Vito è uno showman completo.si ride insieme a vito, non si ride di lui  I suoi suggerimenti culinari sono spesso accompagnati da suoni onomatopeici, il semplice atto di tritare una cipolla o sminuzzare il prezzemolo vengono raccontati con fumettistici tatatatà o drdrdrdr… Non è immaginabile quanto siano precise le dosi, né quanto corretti possano essere i procedimenti, ma risulta complicato pensare che qualcuno possa davvero seguire il Signor Fans per ragioni prettamente gastronomiche.

Immancabili poi i tormentoni, come alcuni suoi errori di dizione: in un filmato sono state montate tutte le volte in cui nomina la celebre padella, la cui e è talmente aperta da diventare quasi padalla. Un personaggio genuino che consapevolmente si presta a regalare sorrisi: si ride con Vito e non di lui. Impossibile non affezionarsi alla sua spontaneità e se a differenza di tanti fenomeni passeggeri del web, è sulla cresta dell’onda da 3 anni, vuol dire che il suo seguito è anche ben fidelizzato.