9 nuovi programmi su Netflix per i food lovers

26 Giugno 2019

Netflix è una miniera d’oro per tutti gli appassionati di cibo. Oltre alle amate serie televisive, la piattaforma ospita e produce interessanti documentari, interviste a chef, viaggi tra sapori e tradizioni lontani. netflix è una miniera per gli appassionati di cibo Senza muovervi dal divano di casa potrete entrare nella cucina di un piccolo locale di street food a Bangkok o aggirarvi tra i fornelli di un ristorante stellato francese. Potrete conoscere abitudini, ingredienti e passioni culinarie di personaggi famosi. Riflettere sui nostri comportamenti e sulle affascinanti storie che stanno dietro a una ricetta. Potrete commuovervi, divertirvi e naturalmente, ingolosirvi. In attesa della seconda stagione di Ugly Delicious, il programma creato dallo chef David Chang, in arrivo (speriamo) in autunno, ecco 9 programmi su Netflix dedicati al cibo che possiamo già gustarci questa estate.

  1. The Chef Show: uscito a giugno 2019, è una serie gastronomica che unisce cibo e cinema. A condurla, tra una preparazione e una chiacchierata, è il produttore e attore Jon Favreau (Happy Hogan nei film Marvel) e lo chef Roy Choi, famoso per aver dato vita al food truck coreano-messicano Kogi Korean BBQ. I due si sono conosciuti sul set di Chef – La ricetta perfetta (2014) e hanno poi dato vita a questo format culinario in cui, in ogni puntata, vengono coinvolti personaggi dello spettacolo a parlare di cibo tra un assaggio e l’altro. Tra questi, gli attori Gwyneth Paltrow, Robert Downey Jr., Tom Holland, i registi Anthony e Joe Russo, Robert Rodriguez, lo chef David Chang. La prima stagione è composta da otto episodi ambientati in varie parti degli Stati Uniti. Secondo il sito Bustle.com, ci potrebbe essere presto una seconda stagione con altri ospiti illustri. Si vocifera infatti la presenza di altri interpreti dell’universo Marvel, il comico Will Ferrell e persino Beyoncé.
  2. Street food: dai creatori di Chef’s Table, Brian McGinn e David Gelb, è nata una nuova golosa e affascinante serie dedicata ai maestri dell’arte culinaria di tutto il mondo. Tema di questo nuovo format uscito ad aprile 2019 è lo street food, il cibo di strada e le mani e la storia di chi lo cucina da anni con successo e passione. La prima stagione è dedicata al continente asiatico e il viaggio inizia subito con un nome d’eccezione: la cuoca Jay Fai a Bangkok, premiata persino con una stella Michelin per le sue memorabili omelette di granchio. La telecamera di Street Food farà poi tappa in Giappone, in India, in Indonesia, a Taiwan, in Corea del Sud, in Vietnam, a Singapore e infine nelle Filippine. Ogni episodio ci farà conoscere piatti, tradizioni e artigiani del gusto.
  3. Always be my maybe: in italiano lo trovate con il titolo Finché forse non vi separi. Questa volta non si tratta di una serie ma di una commedia con protagonisti la famosa e acclamata chef Sasha Tran, interpretata da Ali Wong, e il suo amico di infanzia Marcus (Randall Park). La storia si svolge tra fornelli, piatti creativi e sapori che ci riportano memorie familiari e d’infanzia. Nel film ha una piccola parte anche Keanu Reeves, che chiede un piatto in grado di giocare con il concetto del tempo… non vi sveliamo l’esecuzione ma solo che la cena sarà una simpatica parodia di certe stravaganze culinarie.
  4. Flavors of Youth: il concetto del tempo, delle memorie dei sapori, della famiglia viene ripreso anche in questa serie d’animazione per adulti sino-giapponese. Il titolo originale è Si shi qing chun e racconta tre storie, una dietro l’altra, ambientata in diverse parti della Cina. La prima è quella più spiccatamente culinaria. Tutto infatti ruota attorno a un piatto di San Xian noodles, spaghetti di riso in brodo con ingredienti di stagione, piatto che, nella provincia dello Hunan, è gustato fin dalla colazione. Una ricetta che fa sudare, ma che per il protagonista è simbolo di ricordi felici.
  5. Tuca & Bertie: altro film d’animazione per adulti. La prima stagione di 10 episodi è uscita a maggio 2019. Racconta le vicessitudini di due amiche trentenni, Tuca, uno spensierato tucano, e Bertie, un dolce usignolo. Il cibo è una costante nella vita delle due protagoniste, in particolare di Bertie, che ha un talento nascosto per la cucina. Nella prima puntata entrano nella pasticceria del famoso maestro Pete, autore dei crunts (tradotti come frittoni), un dolce a metà tra ciambelle fritte e ciambelloni. Citazione dei cronut, un po’ croissant e un po’ donut, creati dal pastry chef Dominique Ansel. Riuscirà Bertie a lasciare la carriera per dedicarsi al mondo della pasticceria? Una curiosità: nella versione originale, la voce del personaggio dell’usignolo è della comica Ali wong, che nel film Always be my maybe interpreta proprio la parte di uno chef.
  6. A Tale of Two Kitchens: a fine maggio è uscito su Netflix anche questo breve documentario che mostra come una stessa visione di cucina (e di vita) possa essere interpretata in modo diverso in due ristoranti localizzati in due differenti stati. La visione è quella della chef messicana Gabriela Cámara. Ha lasciato entrare le telecamere della regista Trisha Ziff nei suoi due locali, Contramar a Città del Messico e Cala a San Francisco. La cosa interessante è che, la voce della chef non è l’unica, anzi. Grande spazio è dato allo staff dei ristoranti, alle loro storie, allo stupore di vedere e assaggiare ingredienti nuovi, al confronto tra culture e lingue diverse, al loro modo di lavorare. Pensate che circa il 70% del personale del ristorante Cala in passato ha avuto problemi con la giustizia.
  7. Flavorful Origins: in italiano viene tradotto come L’origine dei sapori. Si tratta di un documentario in mandarino o inglese (con la possibilità di inserire i sottotitoli in italiano) diviso in 20 brevi episodi. Di che cosa parla? Della cucina cinese, in particolare di Chaoshan, una città della provincia sud-orientale del Guangdong. Secondo alcuni è una delle più belle serie culinarie trasmesse su Netflix. Di certo è un viaggio affascinante, tra tradizioni e ingredienti lontani, con immagini bellissime. Il percorso inizia dalle olive, materia prima che forse non avremmo immediatamente ricollegato alla Cina eppure, ne viene mostrata la produzione, ne viene descritto il sapore e la trasformazione. Granchio, mandarini, torta di tofu, galanga sono solo alcuni degli ingredienti che scopriremo con questo documentario.
  8. Taco Chronicles: vediamo ora le prossime uscite. Se prima abbiamo parlato di un documentario sulla cucina cinese ora non possiamo non segnalarvi che dal 12 luglio sarà disponibile un girato dedicato al cibo messicano, in particolare al taco. Conoscete questa specialità? Il programma Netflix può essere l’occasione giusta per scoprire la storia, il significato, i segreti e le varietà di queste tortillas piegate e farcite. Poche ancora le anticipazioni ma abbiamo scoperto che una parte del documentario è stata girata a Hermosillo, capitale dello stato di Sonora, in Messico, e nei paesi limitrofi tra novembre e dicembre 2018. La scelta di questa aerea è dovuta al fatto che la zona è rinomata per la sua tradizione di tacos di carne asada.
  9. Sugar Rush: se siete dei golosoni ricordate che dal 26 luglio sarà disponibile infine la seconda stagione di Sugar Rush, una serie televisiva americana in cui quattro squadre di professionisti si sfidano nella preparazione di torte, cupcakes e dolcetti vari in una vera e propria corsa contro il tempo. In palio un premio di 10.000 dollari. Ogni puntata può contare su uno special guest tra i giudici, ma ancora non sono stati svelati i nomi di questa stagione.