Bulletproof Coffee: il rimedio last minute per superare la prova costume

15 Luglio 2019

Ok, non vi siete molto impegnati per superare al meglio la prova costume. E adesso che la spiaggia chiama, lo specchio vi restituisce – implacabile come sempre – l’immagine di qualche rotolino di troppo, di qualche curva eccessivamente arrotondata. Se siete a caccia di un rimedio last minute, potete provare con il Bulletproof Coffee, che arriva dall’America e fra i suoi proseliti vanta pure diversi vip.

Che cos’è e quali sono gli effetti

Il Bulletproof Coffee è sostanzialmente, caffè corretto con burro. La sua creazione porta la firma di Dave Asprey, presidente dell’Istituto di sanità della Silicon Valley, che durante un viaggio in Tibet ha provato il tè con burro di yak e ha quindi deciso di crearne una versione che risultasse adatta agli occidentali.La versione originale prevede tè e burro di yak Al posto del tè ha usato il caffè, del burro vaccino e una piccola percentuale di olio MCT, cioè costituito da uno o più trigliceridi a catena media. Le promesse di questa bevanda magica? Bruciare le calorie, smorzare il senso di fame ma anche aumentare la concentrazione e donare maggiore energia.

Ma funziona davvero?

Dal Bulletproof Coffee non bisogna aspettarsi miracoli, però è efficace. Aiuta a perdere qualche chiletto, fa sentire più carichi e la soglia di attenzione si alza. Il meccanismo d'azione si basa sul raggiungimento dello stato di chetosiLa sua azione, per essere ancora più chiari, consiste nel favorire il raggiungimento dello stato di chetosi, un processo naturale durante il quale il corpo smette di bruciare carboidrati per trasformarli in energia e inizia invece a intaccare i grassi; questo avviene quando si riduce al minimo il consumo di carboidrati. Il caffè, il burro e l’olio MCT contenuti nel Bulletproof Coffee accelerano il processo in questione. Alcuni studi scientifici, inoltre, hanno dimostrato che la chetosi favorisce il mantenimento di una buona memoria e rende più longevi. Tant’è.

Però bisogna stare attenti, molto. La drastica riduzione dei carboidrati non può durare a lungo e bisogna comunque bilanciarla con altri alimenti salutari e necessari. D’altra parte, guai a valutare l’idea di bere litri di Bulletproof per ottenere risultati più rapidamente: ne basta una tazza al mattino. E guai a pensare di usarlo come sostitutivo di un pasto.

Si può preparare in casa?

Preparare in casa il Bulletproof Coffee è un’operazione semplice ma costosa, perché il caffè deve essere monorigine (bandite quindi le miscele), il burro ottenuto solo da mucche alimentate a erba (e non con mangimi contenenti cereali) e l’olio MCT, oltre a essere molto caro, è difficilmente reperibile. Molto meglio acquistare la bevanda già pronta, su Amazon e sugli altri noti siti di e-commerce sono disponibili confezioni di peso e dimensioni differenti.