14 tra le più belle terrazze estive, da Nord a Sud

22 Luglio 2019

Per avere un po’ di tregua dal caldo dell’estate non c’è niente di meglio che prendere un aperitivo o cenare in terrazza. La brezza e la vista impagabile sui tetti delle città o su paesaggi mozzafiato rendono ancora più accattivanti cocktail e piatti. Noi abbiamo scelto 14 terrazze in tutta Italia da provare assolutamente.

  1. Viu Terrace (Milano). La Viu Terrace dell’omonimo hotel è l’unica terrazza di un albergo milanese ad avere una piscina con una vista a 360° sullo skyline della città. Gli arredi in legno di teak sono intervallati da alberi di ulivo a creare un’oasi urbana dove è possibile rigenerare corpo e mente grazie alle lezioni di yoga tenute sulla terrazza all’alba e al tramonto o godersi la vista mentre si sorseggia un aperitivo tipicamente milanese, accompagnato dalla musica dei dj migliori della città.
  2. Cielo (Torino). Dalle Alpi sino alla Basilica di Superga: la vista dalla terrazza Cielo del Turin Palace Hotel include, sullo sfondo, anche alcuni dei monumenti più famosi di Torino. Per la cena si trasferisce in terrazza il ristorante Les Petites Madeleines con un’offerta di due degustazioni: Piemontese, con piatti della tradizione e Les Petites Madeleines, con le proposte più innovative dello chef Giuseppe Lisciotto. La terrazza è fruibile anche per il pranzo, per una pausa pomeridiana o per l’aperitivo.
  3. Skyline Rooftop Bar (Venezia). Situato all’ottavo piano del Hilton Molino Stucky lo Skyline offre una spettacolare vista su Venezia. Fra i migliori 5 bar al mondo secondo Time Out London è stato anche inserito nella guida di BlueBlazeR dei migliori 100 cocktail bar d’Italia mentre per il Gambero Rosso è fra i primi 10 del nostro Paese. Fino a fine agosto allo Skyline si terranno le Sky Vibes, dopocena con musica dal vivo e DJ set a bordo piscina. Dureranno invece fino a settembre gli eventi Sounds of Sunset, in collaborazione con Up Music, con concerti jazz a bordo piscina degustando i vini delle migliori cantine venete, selezionate da Jazz & Wine Veneto.
  4. Divinity (Roma). È Francesco Apreda a curare l’innovativa proposta del Divinity, Rooftop Lounge Bar & Restaurant del The Pantheon Iconic Rome Hotel. Il format del Divinity comprende isole dove assaggiare menu diversi. La tradizione è rappresentata dalla pizza, in versione tonda di semola a spicchi o quadra integrale al taglio e dalle Paste Conviviali, interpretazioni dello chef di Amatriciana, Carbonara, Cacio e Pepe, Puttanesca e Scoglio. È invece un omaggio all’India il Thook, ovvero lo spiedo con cottura tandoori di prodotti del nostro territorio. Mentre nel Kore Food Bar sono protagonisti i carpacci di pesce e la mozzarella di bufala. In abbinamento champagne e spumanti italiani ma anche etichette provenienti dai migliori terroir della Penisola, con alcune chicche d’oltreconfine.
  5. La Loggia (Firenze). L’ambiente del XV secolo, la cucina italiana e la caratteristica terrazza circondata da archi che offrono viste splendide su Firenze rendono La Loggia del del Belmond Villa San Michele uno dei ristoranti più romantici al mondo. In cucina lo chef Alessandro Cozzolino ha portato souvenir da tutti i luoghi in cui ha lavorato. Da Hong Kong alla Francia tecniche e sapori si incontrano con le tipicità toscane e fiorentine.
  6. Piccolo Lago (Verbania). La terrazza del Piccolo Lago offre una visione a 360° che dal Lago Maggiore sale sulle montagne circostanti. Lo chef Marco Sacco, 2 stelle Michelin, propone due percorsi degustazione da 10 piatti. Il primo è innovativo e si chiama Un Sacco innovativo: 10 piatti avanti e riguarda la ricerca e la sperimentazione dello chef e della sua squadra. Elemento trasversale dei 10 piatti è la griglia su cui Sacco lavora con ingredienti del mondo, del lago e del territorio. I 10 piatti indietro, invece è un viaggio nella cucina e nei piatti signature di Marco Sacco.
  7. Berton al Lago Torno (Como). Situato dentro all’hotel Il Sereno progettato da Patricia Urquiola, il ristorante Berton Al Lago, gestito da Andrea Berton insieme all’executive chef Raffaele Lenzi, è stato insignito nel 2017 della sua prima stella Michelin. In occasione della stagione estiva sulla terrazza a picco sul lago si possono assaporare i nuovi menu degustazione inno ai prodotti freschi e genuini del territorio. Un esempio è il Vegetali, Tuberi e Radici che consta di 7 portate che esaltano il gusto e le proprietà nutrizionali di vegetali come funghi cardoncelli, cavolfiori e verdura di stagione.
  8. Pool Grill Restaurant (Portofino). Il Belmond Hotel Splendido ha aperto, per la stagione estiva, un ristorante pop up con formula bbq. Si tratta di un ristorante grill con piscina dove perdersi nella Baia di Portofino sorseggiando un buon drink o gustando una cena sotto le stelle. Per tutta l’estate la cucina di Corrado Corti, executive chef dell’hotel, proporrà un menu bbq di pesce, carne e una selezione di pizze gourmet. In carta i gamberi viola di Santa Margherita Ligure, i calamari del Golfo, il tonno rosso o gli scampi del Tigullio; tra le proposte di terra immancabile la costata di Fassona piemontese, il filetto di bue e la braciola di maiale di Cinta Senese.
  9. Ristorante Dei Cappuccini (Amalfi). Al Ristorante Dei Cappuccini, all’interno del NH Collection Grand Hotel Convento di Amalfi, Natale Giunta insieme al resident chef Claudio Lanuto propone un menu à la carte che unisce i profumi delle terre siciliane a quelli dei mari campani. Qui ogni accostamento, tempo e metodo di cottura è studiato nel minimo dettaglio per esaltare la qualità e il sapore degli ingredienti e dei prodotti a km 0 coltivati direttamente presso l’orto del Convento.
  10. Grotta del Conte Castro Marina (Lecce). La Grotta del Conte, affacciata sulla splendida baia di Castro Marina, in provincia di Lecce, è un ristorante con sala ricevimenti, capitanato da Capraro Consiglio, che vanta più di 50 anni di attività nel settore della ristorazione. Capraro propone il meglio della cucina salentina di mare con il pesce freschissimo pescato nelle acque sottostanti alla terrazza che si protende nelle acque cristalline della Puglia salentina.
  11. Coquinarius Fiesole (Firenze). Per festeggiare i suoi 20 anni di attività, Coquinarius, il ristorante di via delle Oche a Firenze, si regala la più bella terrazza con vista sulla città. Diviso in due ambienti il Coquinarius Fiesole ha l’Osteria al piano terra, più uno spazio per famiglie con terrazza al piano superiore. In tavola i piatti delle diverse anime della tradizione toscana, dalla razza bovina maremmana al ragù di pecora di Campi Bisenzio, dal collo ripieno ai fichi di Carmignano, dalla patata rossa di Cetica al maiale grigio del Casentino fino al daino che vive proprio in queste zone. Il tutto, poi, valorizzato da una scelta buona di vini e da pairing studiati ad hoc
  12. Granduca (Taormina). Situato all’interno di una villa del 1400 il ristorante Granduca è composto da due aree separate: ristorante e pizzeria. La pizzeria gode di una terrazza sul mare con vista sul teatro greco. La cucina siciliana, contempla il pescato del giorno, la pasta fresca e tipicità quali il cous cous di pesce, la caponata o la cassata.
  13. Calice Rosso Bagnoli del Trigno (Isernia). Dalla terrazza del Calice Rosso la vista può spaziare su su verso la cima della petra, il massiccio roccioso dominato da Bagnoli del Trigno, uno dei borghi più belli d’Italia. Le proposte del ristorante, situato all’interno della Domus Aurea (complesso che comprende anche il centro phisiothermale Balneoli e il Domus Hotel), hanno come protagoniste le piante officinali che crescono spontanee nei dintorni. A seconda della stagionalità si possono trovare dagli antipasti che esaltano i prodotti del territorio, alla pasta fresca e alle focacce fatte in casa, alla selezione di carni degli allevamenti circostanti, alla pasticceria tradizionale, ai vini autoctoni molisani.
  14. Le Terrazze del Sole (Palermo). Il ristorante Le Terrazze del Sole, all’ultimo piano del B&B Hotel Palermo Quattro Canti, offre una vista stupenda sulla città. Gestito da Dario Bisso del Bisso Bistrot di Palermo, il ristorante ha 200 coperti e propone un’offerta gastronomica mediterranea con piatti tipici della cucina siciliana. Aperto a pranzo e a cena, è anche disponibile per aperitivi, banqueting, eventi privati o aziendali.