Prateek Sadhu: lo chef che viene dal Kashmir

22 Luglio 2019

Prateek Sadhu è uno chef indiano di raro talento. Vive e lavora a Mumbai in India nel suo ristorante chiamato Masque, ma origini e ingredienti appartengono alla regione del Kashmir. Non so se avete presente il Kashmir. Forse no, perché da circa 40 anni non c’è turismo in quella parte del mondo. La causa è la guerra. Interna, esterna, per soldi, per conquista e religione. Ci siamo stati noi in Kashmir, proprio qualche settimana fa, accompagnati – per non dire scortati – da un meraviglioso gruppo di locali, con Prateek a farci da guida.

Non è facile descrivere l’India e tutta la gamma di strane emozioni che può trasmettere, ma è ancor più difficile descrivere questa regione strepitosa ai piedi dell’Himalaya. Eravamo a Srinagar, sul lago Dalil cibo è un'esplosione controllata di sapori in difficile equilibrio su spezie di ogni tipo strade caotiche che trasudano una povertà dignitosa ma costante, il Muezzin che 5 volte al giorno intona l’Adhān (il richiamo alla preghiera islamica), le aquile maestose che girano sulla tua testa, sempre. E la foresta. Di un verde accecante con le sue scimmie, gli orsi, i leopardi. I fucili, tantissimi fucili spianati dappertutto e l’ansia ti assale se non sei abituato. Chi di noi lo è? E poi il cibo. Cucinato a terra e consumato con le mani: un’esplosione controllata di sapori diversi in difficile equilibrio su spezie di ogni tipo. In Kashmir la cucina indiana è alla sua massima espressione.

Da qui arriva Prateek. Anzi, da qui è stato cacciato per motivi religiosi nel 1990. Ma le origini sono qualcosa di più forte dei fucili, così Prateek continua a tornare nel Kasmhir almeno una volta al mese. Per raccogliere le sue erbe, per riconnettersi alla sua natura, per prendere ispirazione da riportare alla brigata che lo aspetta da Masque. La cucina di Masque è lo specchio di tutto questo. Potente ed elegante allo stesso tempo, detonante sul palato ma in modo perfetto e misurato. Davvero un’esperienza da non perdere.

Masque nasce grazie all’incontro tra Prateek e la sua bella socia Aditi Dugar. Il loro progetto è comune con un obiettivo chiaro: cambiare la percezione che il resto del mondo ha del cibo indiano. Ho deciso di girare questo video per farvi raccontare tutto direttamente dalla voce di Prateek. Buona visione.