Gamberi: le 10 ricette migliori da cucinare subito

1 Agosto 2019

Non c’è stagione migliore dell’estate per assaporare i prodotti che il nostro mare ci offre, questo è certo. Tra i piatti di pesce più amati ci sono sicuramente quelli preparati con i gamberi. il modo più semplice per assaporarli è da crudi con qualche goccia di limone Questi crostacei, comuni del Mediterraneo, hanno diverse varietà: gambero rosso, gambero imperiale, gambero rosa (più piccolo), mazzancolla (famosa per le sue striature) e gambero d’acqua dolce. I gamberi, oltre ad essere facili da trovare in commercio, sono anche i più versatili in cucina, grazie al loro gusto delicato e poco invadente. Il modo più semplice per assaporarli è da crudi, con qualche goccia di limone, ma se avete voglia di cucinarli, di ricette con i gamberi ce ne sono davvero tante. Quindi, per non farvi finire in una scena di Forrest Gump, abbiamo selezionato le migliori per voi.

  1. Linguine gamberi e zucchine. Grande classico, piatto intramontabile, le linguine con i gamberi e le zucchine sono un’ottima idea per una cena estiva tra amici. Vi consigliamo di optare per una pasta trafilata al bronzo (linguine o spaghettoni) e zucchine biologiche. Grazie alla semplicità degli ingredienti e al loro gusto delicato, piacerà davvero a tutti.
  2. Tartare di gamberi. La tartare è sempre una buona idea, specialmente se preparata con dei bei gamberi rossi freschi. L’importante è che siano stati abbattuti per almeno 96 ore a meno 18 °C. I più golosi possono utilizzare l’avocado al posto della mela, e sul finale condire la tartare con qualche goccia di salsa di soia.
  3. Cocktail di gamberi. Gli amanti dei fantastici anni ’80 non potranno non ricordare il celebre cocktail di gamberi, antipasto che era servito nei giorni di festa ed esibito nelle coppe Martini come un trofeo, un punto di arrivo, una leccornia da privilegiati. Oggi purtroppo non ha più questo allure, ma mantiene comunque la sua dignità e continua a piacere, a nostalgici e non.
  4. Gamberi in padella. I gamberi saltati in padella sono un buon compromesso tra la voglia di un secondo gustoso e la necessità di un piatto leggero. Ricetta facile e veloce, con il suo mix di erbette, limone e capperi, renderà gustosi anche i gamberi meno saporiti.
  5. Gamberi in pasta kataifi. Fritto è buono tutto, ma questi gamberi in pasta kataifi vincono il primo premio. Potete trovare la pasta kataifi, una sorta di fillo comune alla cucina mediorientale e greca, nei grandi supermercati o in un negozio etnico ben fornito. Croccanti fuori, carnosi dentro, i gamberi cucinati così sono davvero una scoperta.
  6. Lasagne gamberi e zucchine. Quando avete più tempo e volete preparare un piatto particolare, magari per una cena di gruppo, potete optare per un bel vassoio di lasagne. Se insieme al buono, avete una predisposizione anche per il bello, potete preparare delle mini lasagne, componendole una ad una nelle vaschette tonde di alluminio che in genere si utilizzano per i muffin. Successo assicurato.
  7. Risotto zucchine e gamberi. Se volete fare bella figura con poco, puntate sempre su un risotto. L’unico impegno richiesto sarà quello di seguire passo passo la ricetta, e avere tanta pazienza per la cottura del riso, più complicata rispetto ad una semplice pasta. La fatica sarà ripagata dal successo che il risotto gamberi e zucchine riscuoterà tra i vostri ospiti.
  8. Polpette gamberi e patate. Pranzo, aperitivo, cena, le polpette vanno bene in ogni occasione. Questa variante con gamberi e patate si avvicina molto al gusto orientale, per questo vi consigliamo di servirli con una coppetta di salsa agrodolce accanto. Provare per credere.
  9. Ravioli di gamberi. I più esperti in cucina possono mettersi alla prova con questa ricetta: ravioli ripieni di gamberi, ricotta e limone conditi con un sugo di gamberi, vongole e prezzemolo. Un primo piatto gustoso e raffinato che richiede tempo ma regala ogni volta grandi soddisfazioni.
  10. Cous cous con gamberi. Il cous cous è un piatto mediorientale perfetto per l’estate, soprattutto se avete l’accortezza di servirlo freddo e non caldo come vuole la tradizione. Per evitare che i granelli si attacchino, non cuoceteli troppo e conditeli subito con abbondante olio d’oliva. Potete guarnire il piatto con un mix di erbette e qualche pezzettino di zenzero fresco che lo renderà ancora più profumato.