How to: usare bene pellicola e alluminio

10 Agosto 2019

Li abbiamo tutti, di solito nel secondo cassetto, sotto a quello delle posate o nelle dispense dove stipiamo sacchettini, tupperware e contenitori di vetro; sono i fogli di alluminio e la pellicola trasparente. Mi sono trasferita da poco, appartamento nuovo: io, i miei libri e tutti gli arnesi da cucina, ognuno al suo posto, ognuno con la sua funzione. La prima spesa, quella grossa del sale e dell’olio per intenderci, l’ho fatta dopo un paio di giorni dal trasferimento e, insieme agli ingredienti base, ho comprato anche un rotolo di alluminio e uno di pellicola; fanno parte delle nostre cucine, quelle moderne dei piatti veloci e delle pizze a domicilio e quelle delle ricette scritte sui quaderni eseguite da mani esperte.

Come si usano

Secondo quale criterio se ne sceglie uno piuttosto dell’altro? Una regola aurea in realtà c’è: i cibi grassi e oleosi non amano la pellicola mentre quelli acidi sono nemici dell’alluminio. L'alluminio non va bene per cibi acidiEcco allora che quel mezzo limone avanzato o la latta di sugo di pomodoro, vanno avvolti in poca pellicola e riposti nella parte alta del frigorifero (quella generalmente meno fredda), mentre se si vuole congelare della carne, è consigliabile avvolgerla nell’alluminio e ancora, per evitare che il gelato cristallizzi, va bene appoggiare a contatto uno strato di alluminio e richiudere la confezione con il suo coperchio.

Alluminio

I fogli di alluminio conservano le qualità organolettiche dei cibi e sono una buona barriera contro la luce, l’aria, l’umidità e i batteri; le bottiglie di olio, per esempio, ne andrebbero avvolte per impedire alla luce di filtrare attraverso il vetro e modificarne il sapore e il profumo; essi possono essere utilizzati anche per la cottura in forno, fino ai 220° C, e appunto per la congelazione perché si staccano facilmente dagli alimenti senza lasciare residui. A contatto con cibi acidi invece, rilasciano le particelle di metallo alterando la struttura molecolare del cibo e diventando anche pericolosi per la salute.

Pellicola

La pellicola di plastica (PVC o PE) è un rivestimento sottilissimo che aderisce perfettamente a ciò che ne viene avvolto e ha un grande potere isolante; non permettendo all’aria di entrare, impedisce anche l’ossidazione e la disidratazione degli alimenti ed è quindi adatta a conservare le verdure, i salumi tagliati e i formaggi a pasta dura.La pellicola è isolante, ma non va bene per cibi grassi e unti Proprio per questa sua azione isolante è particolarmente indicata anche al mantenimento degli avanzi crudi o cotti e per sigillare l’imboccatura dei barattoli ermetici. Evitate accuratamente di avvolgere in pellicola burro, formaggi molli e prodotti contenenti alcol o di usarla su cibi ancora caldi perché, così facendo, si permetterebbe alle molecole di plastica di migrare sul cibo. Un altro uso della pellicola è quella della foderatura degli stampi per preparazioni fredde, come la bavarese o il paté, perché ne rende più facile l’estrazione. E voi, come conservate il vostro cibo?