Cozze: le migliori ricette da cucinare adesso

29 Agosto 2019

Sono tra le conchiglie più note, sono buonissime e molto versatili in cucina, di cosa stiamo parlando? Bravissimi, avete indovinato: si tratta proprio delle cozze. Note anche come mitili, muscoli o con mille varianti regionali, le cozze sono molluschi dotati di due conchiglie, valve, uguali fra loro, di un intenso colore scuro nero-viola a forma di goccia su cui si possono riconoscere varie striature dovute all’accrescimento dell’animale. Le cozze sono tra i molluschi più amati, ma devono essere freschissimeQuesti frutti di mare si nutrono e allo stesso tempo respirano, assorbendo plancton e ossigeno attraverso delle branchie a lamelle, fungendo quasi da filtri dell’acqua in cui crescono: è quindi importantissimo, prima di consumarle, sapere dove sono state raccolte per non rischiare di incappare in cozze cresciute in acque sporche o inquinate che potrebbero trasmetterci malattie quali epatiti o salmonellosi. In cucina, dicevamo, sono ottime protagoniste di svariati piatti o ingredienti di abbinamenti sfiziosi, siano essi antipasti, primi o secondi. Noi di Agrodolce le abbiamo sperimentate in diverse ricette.

  1. Le abbiamo servite come antipasto: pastellate, così come si fa nella cucina pugliese, aromatizzandole con un trito di erbe fresche; o avvolte in una panatura di pangrattato per ottenere un fritto che è buono anche freddo.
  2. Come principale elemento in zuppe: insieme alle vongole e al pomodoro per un piatto più classico; alle patate o alla pasta e fagioli per una ricetta più rustica o al curry per un tocco di internazionalità.
  3. Le abbiamo utilizzate nel sugo: assieme alle zucchine per condire gli spaghetti o insieme ai broccoli per preparare delle mezze maniche salutari e gustose; insieme al riso e alle patate per una ricetta che è un classico.
  4. Abbiamo girato mezza Italia per mettere in pratica le ricette regionali: in Sardegna per fregula e cozze; in Abruzzo per le cozze allo zafferano; in Puglia per le cozze arraganate.
  5. Le abbiamo mangiate semplicemente così: in insalata o al vino per una cena estiva, gratinate sul barbecue, ripiene di verdure o di pangrattato, prezzemolo, uova e aglio o in piatti più elaborati o con abbinamenti ritenuti azzardati come gli involtini di branzino con pane piccante alle cozze su vellutata di pomodori grigliati o i bucatini con pecorino.