A Padova per il Festival Internazionale delle Polpette

10 Settembre 2019

Cosa accomuna le cucine di tutto il mondo? La sana, buona e rispettabile abitudine di rendere tutto polpettabile. Ed è per questo che, da mercoledì 11 a domenica 15 settembre, al Parco della Musica di Padova, polpette da tutta italia ma anche dalla svezia, dalla spagna, dal giappone l’appuntamento è con il Festival Internazionale delle Polpette. Dalle classiche italiane a quelle provenienti da tutto il mondo, per omaggiare questo prodotto così mondiale ci sarà spazio per le ricette più classiche, ma anche per proposte vegetariane, vegane e gluten free. Il tutto accompagnato da buona musica. Tra le proposte italiane ci saranno le polpette classiche, fritte o al forno, quelle di carne, pesce, verdure, legumi e formaggi. Una sezione, poi, sarà interamente dedicata alle ricette regionali, provenienti da Calabria, Liguria, Valle d’Aosta, Sicilia, Toscana, Veneto, Emilia-Romagna e Lombardia, con le polpette milanesi per eccellenza: i mondeghili.

Le ricette internazionali, invece, vedranno protagoniste le meatball americana, le masala vadai indiane, i falafel turchi, le keftedes greche, le ping gai thailandesi e le celebri köttbullar svedesi. Ci saranno anche le albòndigas, con le ricette di Spagna, Perù, Messico e Argentina. Quindi, le tradizionali takoyaki giapponesi, polpette di polpo croccanti fuori e morbide dentro, grigliate sulla loro caratteristica piastra.

Per chi si sente un supereroe, quindi, c’è il contest Man VS Meatball: bisogna vedersela con 1.5 chili di spaghetti serviti con sugo di pomodoro, Grana Padano e polpette di fassona piemontese. Rigorosamente da consumare in meno di 10 minuti, per battere il campione in carica detentore del record. Il Festival Internazionale delle Polpette è a ingresso gratuito. L’appuntamento è per mercoledì 11, dalle 18 alle 1.30 di notte, per proseguire poi da giovedì a domenica dalle 11 fino all’1.30 di notte.