10 cibi per combattere lo stress da ritorno in ufficio

13 Settembre 2019

L’estate sta finendo“, cantavano i Righeira, e per chi è tornato alle rispettive scrivanie, questa verità pesa più che mai. La nostalgia canaglia ci attanaglia. Sogniamo le friselle con il pomodoro mangiate sulle spiagge salentine o i canederli con burro e Trentingrana. dobbiamo assumere triptofano per fare il pieno di serotonina Ma proprio il cibo può essere la chiave per superare questo durissimo momento. Secondo la biologa nutrizionista Dottoressa Silvia Grevila serotonina, conosciuto comunemente come  l’ormone della felicità, è prodotta dal nostro sistema nervoso centrale e da quello gastrointestinale. La sua sintesi parte dal triptofano, un amminoacido essenziale che come tale il nostro organismo non è capace di produrre: ecco perché dobbiamo assumerlo attraverso il cibo”. Ma soprattutto: ciò che mangiamo influenza la nostra mente. La biologa nutrizionista Dottoressa Monica Zago spiega che proprio per questo è importante conoscere i cibi che, grazie alle loro proprietà, ci “donano un pieno di energia e ci mettono di buonumore“. Ecco dunque quali sono i 10 cibi della felicità da non farci mancare al rientro al lavoro.

  1. lasagne alla bologneseLasagna.Felicità non è sempre “un bicchiere di vino con un panino“, ma i carboidrati possono aiutarci a superare lo stress da back to work. Secondo uno studio condotto da The Fork e confortato dalla nostra esperienza diretta, la lasagna non può mancare nell’elenco dei comfort food. Ci fa pensare all mamma e in più ci dà tanto triptofano, precursore della serotonina. Pesca la tua preferita tra le nostre ricette.
  2. Pasta. È uno dei piatti più amati dagli italiani. Dopo un viaggio, lo spaghettino al pomodoro ti fa subito sentire a casa. Se poi parliamo di pasta fresca, la coccola a base di acqua e farina, la magia è completa. E poi anche qui si fa il pieno di carboidrati e quindi di triptofano. Scatena la tua fantasia con queste varianti regionali.
  3. Pizza. I carboidrati del sorriso sarebbero incompleti senza la pizza. Romana, napoletana, gourmet: non importa quale sia la vostra preferita, ma nel tondo disco di pasta condita troverete tutto il conforto necessario a superare una dura giornata.
  4. Cioccolato. Chi oserebbe negare il legame tra cioccolato e felicità? Il frutto della lavorazione delle fave di cacao è ricco di antiossidanti (quindi ci mantiene giovani) e di triptofano (che ci aiuta a essere più felici). Ma i motivi per consumare il cioccolato sono tantissimi: qui ve ne suggeriamo alcuni. Ci sono chef che hanno messo il cioccolato al centro della propria cucina, come avviene da Fondente, a Santa Maria degli Angeli, in provincia di Perugia.
  5. Fritto. Nemico della dieta, il fritto è quello strappo alla regola capace di farci tornare il buonumore. Alcune pietanze, come ad esempio la crema, se fritte, migliorano. Il nostro cervello accoglie con favore cibi grassi e dolci perché sono quelli con più calorie e quindi più adatti – una volta! – alla sopravvivenza. Il fritto ha entrambe queste caratteristiche: è dolce e grasso. E quindi ci piace.
  6. Polpette. Che siano di carne, di pesce o di verdure, le polpette sono un altro richiamo ancestrale alle coccole materne. In più, in alcuni casi, possono essere preparate in modo da non essere un attentato alla salute.
  7. Tiramisù. Lo dice già il nome, questo dolce è fatto per risollevarci il morale. Tutti i suoi ingredienti contribuiscono a rinfrancare il corpo e lo spirito, dal caffè alla crema al mascarpone. Chi può resistere davanti a una fetta di questo succulento dessert? Lanciati nella scoperta delle origini dibattute del tiramisù, provando le versioni veneta e trevigiana.
  8. Hamburger. Qui ci sono le proteine, il profumo della carne, il pane soffice, le salse e le patatine (fritte, naturalmente). Il comfort food americano per eccellenza in Italia diventa gourmet. Qui poi vi consigliamo i 27 migliori hamburger nel mondo.
  9. Pancake. Il pancake è un cibo universale. Nel mondo ne esistono almeno venti versioni diverse. L’ultimo trend che dal Giappone ha contagiato l’occidente è quello dei pancake giapponesi, più alti e soffici. A completare la magia c’è lo sciroppo d’acero o la panna o il gelato. La consolazione perfetta da consumare a colazione per darsi la carica.
  10. Kimchi. Questo non è un comfort food tradizionale. Rispetto ad hamburger e pancake è meno conosciuto, ma il kimchi può fare molto bene al corpo e all’anima. Si tratta di un piatto coreano a base di verdure fermentate e frutti di mare, condito con peperoncino, zenzero e altre spezie. Esistono numerose varianti e i coreani lo adorano, convinti che li aiuti ad affrontare la giornata. La verità è che i cibi fermentati stimolano la produzione di serotonina e di batteri che ci aiutano a tenere in forma il microbiota intestinale, responsabile della nostra salute e del nostro umore.