È finalmente tempo di Roma Bar Show

20 Settembre 2019

Ci siamo. Ultimi dettagli da sistemare per l’evento dedicato al mondo dei bar, dei cocktail e dei bartender e poi si parte. Il Roma Bar Show, prima edizione, sta per arrivare a Palazzo dei Congressi all’Eur il 23 e 24 settembre, con l’idea di valorizzare appieno le attività della spirit industry e del beverage in Italia. Espositori, top player, mixologist, racconteranno le tendenze del mercato e dei consumi. Ma non solo. Ci saranno i loro cocktail, più o meno alcolici, ma anche birra, caffé, spirits e tutti gli strumenti e le conoscenze legate al settore della miscelazione. Per prepararvi bene, procediamo con un recap per punti.

  1. Seminari. A entrata libera, con 8 key speaker internazionali che si alterneranno sul palco dell’Auditorium Capitalis, si discuterà insieme il tema della miscelazione secondo le proprie esperienze. Tra questi, Cocktail Trends & Innovation, con Simone Caporale e Marian Beke, promosso da Grappa Nonino, ma anche il rum raccontato in Sugar Cane, con Ian Burrell e Luca Gargano. Mentre lo stile di vita sano nel mondo dell’hospitality sarà invece al centro del Wellbeing & Moderation, con Camille Vidal de La Maison Wellness e Roberta Mariani, Global Brand Ambassador Martini.
  2. I laboratori di RBS Academy. Approfondiranno tecniche e tendenze della storia, tradizione e innovazione della miscelazione. Tra i protagonisti che interverranno Antonio Parlapiano del Jerry Thomas Speakeasy, che spiegherà Tecniche e segreti di dieci drink iconici; Filippo Sisti che racconterà la Sinergia tra bar e cucina, conoscenza e logica nella miscelazione di Talea cocktail bar di Milano e Flavio Angiolillo con Il giro del mondo seduto al bancone di Iter.
  3. Masterclass. Saranno dei focus sulle eccellenze italiane. Si parte dal Vermouth di Torino Superiore Gamondi, si passa al metodo Vecchia Romagna e la Riserva in Tre Botti, ma anche dai rosoli, liquori a bassa gradazione alcolica, prodotti dal liquorificio artigianale siciliano Giardini d’Amore e l’Anice Secco Varnelli.
  4. Aree tematiche. Ci sarà il Mexico Village, che con i distillati di agave racconterà le tradizioni legate a questa terra, grazie a un cocktail bar in stile messicano con guest bartender di diverse realtà del panorama internazionale; ci sarà una Gin Area, grazie alla collaborazione con IlGin.it coinvolgerà i produttori di Gin italiani e internazionali. E ci sarà la suggestiva Terrazza del Palazzo dei Congressi con il suo splendido belvedere che abbraccia l’intera città di Roma dove si celebrerà l’aperitivo italiano con una serie di eventi.
  5. Area food. La nostra redazione di Agrodolce ha selezionato alcune realtà della cucina nostrana, che saranno presenti con una serie di food truck. Onorando la capitale ci saranno Pizza Pig, con la sua pizza romana farcita calda, e Gricia Road, con primi piatti della tradizione laziale in versione street food. Quindi La Panella, con le specialità della cucina siciliana, le polpette tutti i gusti di Pret-a-polpett e la carne affumicata lentamente di Mr Doyle.
  6. Competition e festeggiamenti. Tra le iniziative in programma c’è la finale italiana di The Vero Bartender, cocktail competition targata Montenegro che si svolgerà martedì 24 settembre. C0sì come l’arrivo di La Classica 2019 evento ciclistico promosso da Martini Racing, che quest’anno vedrà la sua conclusione a Roma Bar Show coinvolgendo bartender ciclisti provenienti da tutto il mondo. In questo primo appuntamento, poi, l’evento celebrerà il Centenario del Negroni, declinato nelle interpretazioni di rappresentativi bartender italiani.
  7. Fuori salone. Roma Bar Show non sarà solo all’Eur, ma vedrà protagonista tutta la città, già a partire da domenica 22. I bartender ospiti internazionali si alterneranno infatti, con menu dedicati, dietro i banconi di Jerry Thomas Speakeasy, La Punta Expendio de Agave, Freni e Frizioni, Hotel Locarno, Drink Kong, Aquaroof Terrazza Molinari del First Hotel, Argot, Club Derrière, Banana Republic, Baccano, Metropolita, Chorus Cafè e tanti altri. L’itinerario, facilmente percorribile, sarà interamente scaricabile in una mappa dalla app TuDrink, che vi guiderà nel fuori salone e vi dirà cosa ci sarà in ciascun locale aderente al circuito.

Per ulteriori informazioni potete consultare il sito. L’apertura è prevista dalle 10 alle 21. Il costo del biglietto giornaliero è di 20 euro, importo che sale a 30 per il biglietto due giorni.