Mangiato da noi: il Pumpkin Spice Latte (e non solo) arriva anche in Italia

21 Ottobre 2019

Ottobre negli USA significa una cosa sola: sugli scaffali dei supermercati, nelle caffetterie, ovunque possibile, ritorna l’aroma pumpkin spice. Finito a dare sapore persino a pizze e patatine, il fascino del pumpkin spice latte arriva in italia questo insieme di spezie (cannella, noce moscata, zenzero, chiodi di garofano) e zucca è una vera miniera d’oro per Starbucks che ogni anno tra fine settembre e inizio ottobre rimette in menu il Pumpkin Spice Latte. Quest’anno però il drink più amato dell’autunno è arrivato anche in Italia. L’abbiamo ovviamente provato per voi. Per l’occasione non ci siamo risparmiati: un Pumpkin Spice Latte e un Pumpkin Spice Frappuccino.

Vista

Mentre il Frappuccino si presenta nella solita cup di plastica to go, consumare un Pumpkin Spice Latte in uno dei divanetti di Starbucks vi darà diritto a scaldarvi le mani con una bella mug di ceramica completa di sirena. A prima vista il Latte sembra un cappuccino leggermente aranciato; il Frappuccino è un beverone color zucca sormontato da panna montata e spezie.

Gusto

Il Latte è bilanciato, godibile. Non è servito eccessivamente caldo, quindi si riescono a distinguere le spezie, che danno una nota tutto sommato piacevole a un drink caldo a base di espresso e schiuma di latte. Rientra perfettamente nelle bevande autunnali che fanno impazzire quelle che lo Urban Dictionary definisce ironicamente basic white girls. Per farne parte dovreste anche avere un armadio pieno di leggings, stivali Ugg e un account su ogni social network. Non prendetevela, anche io ho un debole per le bevande autunnali e non ho intenzione di nasconderlo. E il Pumpkin Spice Latte lo berrò finché sarà disponibile.

Il Pumpkin Spice Frappuccino non mi convince. Innanzitutto perché è ghiacciato, non proprio ciò che vorresti bere in una giornata piovosa e fredda (e lo dice una che mangia il gelato in pieno dicembre). Vi chiederete: “Perché allora prendere un beverone a temperatura glaciale?” Perché è venduto come bevanda stagionale e io provo tutte le limited edition, è una patologia che ho. Per quanto riguarda il gusto, topping di panna cosparsa di cannella e altre spezie a parte, è davvero tanto dolce. Il sapore della zucca è quasi assente, la bocca è inondata da una parata di zucchero, cannella e poco altro. Non lo riordinerei.

L’altra bevanda autunnale di Starbucks

A fine mese arriverà anche un’altra chicca dagli USA: il Phantom Frappuccino, disponibile fino al 31 ottobre. Il drink (vegano), cromaticamente perfetto per Halloween, sarà a base di latte di cocco aromatizzato al mango, colorato con carbone vegetale e cosparso di un topping verde al lime. Lo proveremo, quindi stay tuned.