Vi raccontiamo i laboratori e workshop di Città della Pizza Milano

23 Ottobre 2019

L’edizione milanese della Città della Pizza, in scena dal 26 e al 27 ottobre alla fabbrica Orobia (via Orobia, 15) di Milano, sta per iniziare e non sarà solo l’occasione per conoscere maestri pizzaioli provenienti da tutta Italia, un ricco programma di laboratori gratuiti ma anche per approfondire le proprie conoscenze su una sfiziosissima materia, la pizza. La manifestazione, infatti, comprende un ricco programma di appuntamenti pensati per un pubblico eterogeneo, dai professionisti del settore ai semplici appassionati, fino ai bambini. A tenerli saranno esperti e interpreti di questo bellissimo e variegato mondo. I workshop e i laboratori sono gratuiti, come gratuito è l’ingresso alla Città della Pizza, ma la prenotazione è obbligatoria sul sito dell’evento.

  1. Si inizia il 26 ottobre alle 11.30 con un workshop ispirato al tema della manifestazione meneghina, l’avanguardia. Su questo argomento si confronteranno due città e due esperti. Da una parte Roma con il giovane pizzaiolo Pier Daniele Seu, allievo di Stefano Callegari e dal 2018 a capo di Seu Pizza Illuminati, e con Luca Pezzetta, premiato con tre Spicchi dalla Guida Pizzerie d’Italia 2019 del Gambero Rosso per il suo lavoro all’Osteria di Birra del Borgo. Dall’altra, Milano con Simone Lombardi che, dopo Dry Milano, ha avviato un nuovo progetto, Crosta. In contemporanea si tiene il laboratorio di Marzia Buzzanca sui topping della pizza ma i posti sono già esauriti.
  2. Alle 13 del 26 ottobre è in programma un workshop di imprenditoria: come aprire più pizzerie mantenendo format e qualità con l’intervento di esperti del settore, come Gino Sorbillo delle pizzerie Sorbillo e Matteo Aloe delle pizzerie Berberè.
  3. I laboratori riprendono alle 14.15 (sempre 26 ottobre) con un altro tema interessante per i professionisti: è meglio la mozzarella o il fior di latte sulla pizza? A parlarne saranno Salvatore Mugnano, nato a Napoli ma oggi attivo a Milano con la sua Salvatore Mugnano – Pizza e PassioneCiccio Filippelli, giovane pizzaiolo calabrese da poco rientrato a Milano aprendo la pizzeria MarìGiovanni Amodio, quinta generazione della Latteria Sorrentina.
  4. Sempre il 26 ottobre, alle 15.30, sarà invece il momento di un workshop dedicato a un argomento caldo del momento ovvero la plastica. Con Matteo Aloe, Giuseppe Dadà, direttore qualità di Ferrarelle Spa, e Roberto Colo si parlerà quindi di utilizzo e smaltimento della plastica in pizzeria. Un altro tema di grande attualità come la pizza senza glutine sarà invece affrontato dall’esperta in materia, Sara Palmieri, con un laboratorio già sold out alle 16. A seguire, alle 17.15, il programma della Città della Pizza prevede l’incontro sulla pizza in pala ad alta idratazione con farina gran riserva.
  5. La giornata di appuntamenti del 26 ottobre si conclude infine alle 18.30 con il laboratorio sul pane tenuto da Giovanni Mineo, panificatore siciliano che ha lavorato a lungo al Panificio Italiano di Giuseppe Zen e che oggi fa parte del progetto Crosta con Simone Lombardi. Purtroppo i posti sono già esauriti.
  6. Passiamo alla seconda intensa giornata della Città della Pizza: il 27 ottobre si apre con un altro incontro dedicato al mondo del pane alle 11.30 in compagnia di Gregorio Di Antonio del Forno Brisa. Il mondo della panificazione è un argomento che incuriosisce tanti perché anche questo appuntamento è già sold out, così come il workshop sull’avanguardia campana con i maestri pizzaioli Francesco Martucci (pizzeria I Masanielli), Diego Vitagliano (pizzeria 10), Paolo De Simone (pizzeria Da Zero) e il laboratorio sulla pizza in teglia con Davide Fiorentini di ‘O Fiore Mio.
  7. Non vi scoraggiate perché è ancora possibile prenotare il workshop del 27 ottobre sulla pizza vegetariana delle 15.15 con Massimiliano Prete, di origini salentine con un passato da pasticciere e un presente alla pizzeria Gusto Divino di Saluzzo (CN), e Alberto Morello, giovane pizzaiolo di Este (PD) dove gestisce la pizzeria Gigi Pipa. E questo è uno dei pochi appuntamenti ancora disponibili domenica 27 alla Città della Pizza perché anche i successivi, il laboratorio sull’acqua, l’impasto e il pomodoro con Ciro Salvo (50 Kalò, Napoli) e quello sui mille volti della margherita con Giorgio Caruso (Lievità) hanno già esaurito i posti a disposizione.
  8. Saranno più fortunati i piccoli visitatori che avranno la possibilità di partecipare ad attività ludiche dedicate al mondo della pizza in entrambe le giornate della Città della Pizza. I laboratori sono gratuiti e prenotabili il giorno dell’evento all’area Boing – Cartoonito. Per i bambini dai 3 ai 5 anni ci saranno attività per prendere dimestichezza con le materie prime della ricetta più amata da tutto il mondo. I più grandi, dai 6 ai 12 anni, invece impareranno a fare la pizza insieme a un maestro pizzaiolo. Tutti questi incontri sono tenuti dalla scuola milanese Cucina In con lo chef Gualtiero Villa.