Iginio Massari apre anche a Torino

28 Ottobre 2019

Iginio Massari riparte da Torino. O meglio, da Torino parte il progetto di rebranding Gallerie Iginio Massari che riguarderà tutte le nuove aperture nazionali e internazionali del miglior pasticciere del mondo, massari apre la sua prima pasticceria a torino titolo assegnato a Massari lo scorso maggio dalla giuria del World Pastry Stars, il congresso internazionale di alta pasticceria organizzato da Italian Gourmet con il patrocinio di Ampi – Accademia Maestri Pasticceri Italiani e Relais Desserts. La prima Galleria di un format che consiste nell’apertura di pasticcerie diverse l’una dall’altra – nel segno delle caratteristiche specifiche delle città e degli edifici che li ospitano, ma unite sotto la serie Galleria Iginio Massari – inaugura oggi 28 ottobre a Torino.

La location prescelta è la centralissima piazza Cln, in zona piazza San Carlo, in pieno centro: la pasticceria – caffetteria sarà aperta dall’ora di colazione a quella dell’aperitivo, e punterà anche sul rito del tè: in carta infatti, accanto ai classici Earl Grey e English Breakfast,  una selezione piuttosto ampia di miscele che saranno serviti con una ricca alzatina di delizie dolci e salate.

Torino è stata scelta perché è una città – afferma il Maestro – “con una  grande tradizione di cioccolato e di pasticceria,  e per essere una città particolarmente attenta al gusto e al cibo. E il suo è un centro vivace, animato. Torino ha tramandato una grande tradizione, cominciata con i mignon. Noi ne abbiamo 130 tipi diversi ”.

Il negozio, con ampie vetrate affacciate sui portici, materiali e colori tra ottone dorato, vetro, grigio e poltroncine di pelle bianca, oltre ai mignon proporrà un’ampia selezione di monoporzionitra le proposte ci sarà anche una torta dedicata a torino da quelle al cucchiaio come la mousse Chocopassion con cioccolato fondente con gelèe di passion fruit o yogurt e fragola, alla Sacher innovativa, alla Setteveli con base ai cereali croccanti. Non mancheranno i macarons,  le praline, i frollini e le gelatine di frutta firmate dal Maestro. A colazione caffè o cappuccino saranno accompagnati  dagli immancabili i lievitati, con almeno 12 varianti di brioche tra veneziana, parigina, treccina con l’uvetta, integrale con miele, fagottino di riso. E poi per l’occasione un dolce speciale dedicato alla città: la Cake Torino, al cioccolato decorato da una Mole Antonelliana dorata. Spiega Massari: “Abbiamo legato la tradizione piemontese a una nostra nuova tecnica di produzione per le masse montate. Si tratta di un plumcake innovativo al gianduia, col simbolo della Mole in cioccolato dorato“.