Monaco in 48 ore: i locali imperdibili

2 Novembre 2019

Facilmente raggiungibile dall’Italia sia in treno che in aereo, Monaco di Baviera è la città adatta per chi vuole concedersi un weekend oltre confine all’insegna sia della cultura che dello svago. Tutti associano Monaco all’Oktoberfest, evento che per 2 settimane (a cavallo tra settembre e ottobre) innalza la città a capitale mondiale della birra, ma la verità è che qui c’è davvero tanto altro da poter visitare e degustare. Partendo dal centro, ad esempio, potrete ammirare la Frauenkirche (cattedrale di Nostra Signora), monaco di baviera non è soltanto oktoberfest, la città è ricca di luoghi da scoprire nonché la famosissima Marienplatz dov’è ubicato il Neues Rathaus (municipio nuovo), palazzo in stile neogotico conosciuto per il suo carillon dal quale – alle 11 e a mezzogiorno – emergono 32 personaggi dando vita a una giostra cavalleresca e alla cosiddetta danza dei battei, che celebra il ritorno alla vita dopo l’epidemia di peste che colpì la città tra il 1515 e il 1517. Se il vostro obiettivo è una vacanza di tipo artistico-culturale, invece, in città potrete visitare la Alte Pinakothek (una delle più antiche e ricche gallerie del mondo), la Neue Pinakothek e la Pinakothek der Moderne. Inoltre, se vorrete immergervi in un ambiente fiabesco, consigliamo anche una visita al Castello di Nymphenburg (al cui interno sono presenti anche due musei: il Marstallmuseum che custodisce una ricca collezione di carrozze usate dalla famiglia reale, e il Museo delle porcellane) e al suo meraviglioso parco. Ma a questo punto iniziamo il nostro itinerario alla scoperta delle prelibatezze che la città ha da offrire: ecco dove mangiare a Monaco.

Colazione

Rischart – Münchner Genuss. La colazione a München non può non iniziare in una delle tradizionali bäckerei (come la Rischart – Münchner Genuss che troverete appena arrivati in stazione) dalle quali si diffonde, praticamente a qualsiasi ora del giorno, il profumo di pane e brioche appena sfornate. Il rinomato pane nero, una Schnecke con crema e uvetta, una porzione di Apfelstrudel o un saporito Käsebreze: qualsiasi cosa ordinerete sarà assolutamente sehr lecker (molto gustosa).

Viktualienmarkt (Viktualienmarkt 3). Un’altra cosa che dovreste assolutamente provare, e che potrete acquistare da uno dei corner presenti al Viktualienmarkt (il più famoso mercato rionale di Monaco) adiacente a Marienplatz – è il panino con il leberkäse: polpettone di carne bovina e di maiale cotto al forno (cottura che gli dona una deliziosa crosticina croccante), e servito a fette all’interno di un tradizionale semmel (la nostra rosetta per intenderci) con un po’ di senape dolce.

Pranzo

Hofbräuhaus (Platzl 9). Come location non possiamo non suggerirvi quella che è la mecca per ogni appassionato di birra, l’Hofbräuhaus. Aperta 365 giorni l’anno, è il luogo dove potrete godervi una pausa in un tipico habitat bavarese. Qui respirerete aria di festa: i camerieri si aggirano fra i tavoli abbigliati con i tradizionali Dirndl e Lederhosen, e non sarebbe affatto insolito se (complice naturalmente l’alcol) la comitiva occupante la tavolata accanto a voi iniziasse a intonare i canti popolari suonati dai musici presenti nel locale. Birra scura, weiss, una hofbräu original (birra chiara ma leggermente amara) o una radler? A voi la scelta ma, per un’esperienza 100% bayerische, abbinatela a un piatto tipico come lo stinco di maiale arrosto, la Wiener Schnitzel, l’insalata di patate o, sempre per mantenevi leggeri, a dei salsicciotti di maiale arrostiti con crauti.

Dallmayr Alois (Dienerstraße 14-15). Preferite qualcosa di più raffinato rispetto a un piatto di wrustel? Poco distante da qui troverete il Dallmayr Alois, ristorante dagli arredi in stile coloniale dove potrete gustare il frutto dell’estro dello stellato chef Christoph Kunz il quale, nonostante la giovane età, vanta un curriculum di tutto rispetto essendosi formato a Parigi sotto la direzione di Alain Ducasse e aver lavorato per nomi di spicco della ristorazione come Joachim Wissler, Andreas Caminada e Diethard Urbansky. Nel suo menu degustazione presenti piatti gourmet a base di anatra, vitello o sgombro ai quali potrete abbinare oltre 800 differenti vini ma niente paura, il sommelier Julien Morlat sarà lì pronto per consigliarvi il migliore accostamento.

Tantris (Johann-Fichte-Straße 7). Se preferite invece allontanarvi dal caos del centro ma optare sempre per una cucina altrettanto pregiata, Tantris – ristorante con due stelle Michelin situato nel quartiere di Schwabing – è quel che fa per voi. Considerato uno dei migliori locali della città, qui potrete optare per un menu degustazione con costo variabile a seconda del numero di portate, o ordinare uno dei piatti dal menu à la carte che lo chef Hans Haas (ormai prossimo ad appendere il grembiule al chiodo) ha ideato rivisitando a regola d’arte ricette della tradizione.

Aperitivo

Englischer Garten. Monaco è rinomata per le sue birre che saranno dunque l’ingrediente fondamentale per un aperitivo in città. All’Englischer Garten, ossia giardino inglese, accomodandovi a uno dei tavoli del biergarten all’ombra della Chinesicher Turm (struttura di legno alta 25 metri simile a una pagoda cinese), potrete concedervi un meritato boccale di fresca birra da sorseggiare in accompagnamento a un salato Münchner Brezn.

Cena

Hofbräukeller (Innere Wiener Straße 19). È il posto ideale per provare piatti bavaresi come un bel piatto di knödel o di spätzle e, naturalmente, per un boccale di birra. 

Atelier (Promenadeplatz 2-6). In città troverete infatti a vostra disposizione un autentico melting pot di cucine tra cui vi segnaliamo quella francese di Atelier, esclusivo ristorante dell’hotel Bayerischer Hof che vanta ben 3 stelle Michelin.

Werneckhof by Geisel (Werneckstraße 11). Utilizzando prevalentemente prodotti regionali e stagionali, riesce in modo unico, fresco e sostenibile a combinare il meglio di due mondi culinari: l’alta cucina europea utilizzata come base per la preparazione di ogni piatto, e quella giapponese che dà loro carattere e che è il caposaldo dello stile dello chef Tohru Nakamura.

EssZimmer (Am Olympiapark 1).  Altro ristorante stellato della città situato al terzo piano del BMW Welt, il cui punto di forza sta nell’utilizzo di prodotti regionali bavaresi (come il salame al sanguinaccio (Blutwurst), o il capriolo di cacciagione locale) che combinati con frutta e verdura di stagione coinvolgeranno tutti i vostri sensi.

Dormire

Se cercate un alloggio in una posizione strategica, non potete che prenotare al Maritim Hotel München (Goethestraße 7) dove a colazione viene allestito un sontuoso buffet con yogurt di ogni tipo, cereali, brioche, salumi e formaggi, omelette, uova strapazzate. Se vorrete fare una tipica colazione bavarese, ci sono le salsicce bianche originali di Monaco per una colazione da campioni a base di Weißwurst und Weißbier.

Clicca qui per visualizzare la mappa