Scoprite la mastica, resina greca dalle mille proprietà

11 Novembre 2019

La mastica è una resina vegetale tipica della pianta di lentisco, un piccolo arbusto sempreverde della famiglia delle Anacardiacee. Nell’isola di Chio ne vegeta una varietà particolarmente pregiata ed è l’unica che secerne questo tipo di resina. si trova soltanto nell'isola di chio in grecia Nonostante la pianta sia diffusa in tutto il bacino Mediterraneo e si sia cercato, anche in tempi remoti, di produrla in altri luoghi, il risultato è sempre stato negativo. Probabilmente questo fenomeno è legato al particolare microclima del sud dell’isola, alla caratteristica calcarea del suolo, ma soprattutto alla presenza di un vulcano sommerso nel tratto di mare antistante l’isola. In Grecia questa resina è chiamata infatti anche lacrime di Chio, proprio perché solo qui la si trova ed è raccolta condensata in piccole gocce.

Come si ricava

La mastica si estrae soprattutto in piena estate per mezzo di incisioni sul fusto e sui rami della pianta, e la si raccoglie dopo che si è rappresa all’aria. Le piccole lacrime, una volta solidificate, hanno un colore giallognolo e sono quindi raccolte e sottoposte a un lavaggio che ne elimina le impurità. La resina assume così il suo tipico colore bianco. Dopo il procedimento di essiccazione si conserva in contenitori di legno.

Proprietà

Per quanto riguarda le caratteristiche organolettiche della mastica il sapore è di primo acchito amaro, tuttavia durante la masticazione rilascia un sapore tendenzialmente balsamico e rinfrescante, che ricorda i sentori di pino o di cedro. una resina dalle mille proprietà, impiegata in varie forme Questa resina è davvero ricca di proprietà benefiche e terapeutiche, con effetti anti-microbici e anti-infiammatori. Molto utilizzata in profumeria, l’impiego più conosciuto e apprezzato era la combustione, grazie alla quale si beneficiava delle proprietà balsamiche e sanificanti dei suoi fumi. È anche sempre stata utilizzata come gomma da masticare, proprio a causa delle sue proprietà benefiche per il cavo orale: previene la formazione della placca dentale, è antisettica ed è un ottimo purificante naturale dell’alito. Le proprietà di questa resina non sono finite: è infatti un’ottima alleata nella gestione di disordini intestinali, agisce come immunostimolante, è uno dei rimedi naturali più efficaci contro il bruciore di stomaco, ulcera gastrica, reflusso gastroesofageo, possiede ottime proprietà fungicide, è ricca di antiossidanti e ha proprietà antisettiche e cicatrizzanti.

In cucina

Attualmente la mastica di Chio ha ottenuto una denominazione di origine controllata ed è commercializzata dalla cooperativa che riunisce i villaggi produttori. Il suo uso spazia dalla cosmetica alla farmacologia, comprendendo anche la gastronomia, soprattutto la pasticceria: nei Paesi arabi è utilizzata per profumare latte e dolci, in Libano e Siria si produce un formaggio alla mastica. Tra gli usi in gastronomia, uno dei più riusciti è la produzione di un liquore digestivo, molto aromatico e davvero molto apprezzato: il Mastika. È un prodotto a denominazione di origine protetta dell’isola di Chio, ottenuto per estrazione naturale alcolica dal mastice del lentisco, il quale trasmette perfettamente i suoi aromi di pino e cedro e le sue proprietà benefiche e digestive.