Mixer da cucina: il modello migliore per ogni tipologia

20 Novembre 2019

La possibilità di delegare a un elettrodomestico alcune funzioni lunghe e laboriose rappresenta la svolta nella realizzazione di molti piatti. Sotto questo aspetto il mixer da cucina costituisce, senz’altro, lo strumento più utile e versatile. Dotato, in genere, di una forma compatta e poco ingombrante – a eccezione di alcune impastatrici – avere a disposizione un mixer vi consentirà di sgombrare la mente da pensieri pigri e di mettervi subito all’opera. Tuttavia, occorre precisare che quando si parla di mixer da cucina, non ci riferiamo solo ai classici multifunzione, ma anche ad attrezzi predisposti a una specifica attività, come: frullatori – normali e a immersione – sbattitori e impastatrici.

Come scegliere il mixer ideale

Ciascuna tipologia possiede particolari caratteristiche che è bene conoscere al momento dell’acquisto per scegliere il modello giusto in base alle proprie esigenze. Tra gli aspetti da valutare per acquistare un buon mixer da cucina c’è sicuramente il materiale: la presenza di un contenitore di metallo garantisce una maggiore durata e resistenza nel tempo rispetto a quelli di plastica. Quelli in vetro, invece, possono rappresentare un giusto compromesso tra le due opzioni in termini di prezzo e tenuta.

C’è poi la potenza del motore: considerate che con 100 W acquisterete un modello base con cui potrete eseguire solo le operazioni più semplici per ingredienti morbidi come frutta e verdura. bisogna valutare potenza, lame e optional, oltre al materiale Se scegliete, invece, un mixer con 1000 W potrete svolgere qualsiasi tipo di funzione sfruttando al massimo le lame e gli strumenti in dotazione. Qualora cerchiate una via di mezzo, orientatevi per mixer con 400 W di potenza. Per quanto riguarda le lame, i modelli professionali prevedono di norma un kit da 6. Prestate attenzione alle funzionalità specifica di ciascuna di esse e controllate che siano di acciaio inox inossidabile.E infine, altro elemento da non sottovalutare sono gli optional di cui ogni mixer da cucina deve essere dotato per assicurare un maggior numero di preparazioni. Considerate che un prodotto di fascia medio-alta dovrà possedere fruste e ganci ulteriori, anche per impasti a lunga lievitazione.

I modelli in commercio

Ma veniamo al momento dell’acquisto e vediamo quali sono i migliori modelli in commercio – in base alle recensioni – per ciascuna tipologia di mixer da cucina.

  1. Kenwood Kvl4100S Impastatrice PlanetariaPerfetta per impastare, miscelare e mescolare, possiede tre diverse attrezzature in metallo: frusta K, gancio impastatore e frusta a filo. Potrete ottenere impasti da pasticceria e per la panificazione personalizzandola con oltre 20 accessori optional acquistabili separatamente. Trovala su Amazon.
  2. Aicok Sbattitore Elettrico 2 in 1Realizzato in acciaio inossidabile, questo sbattitore elettrico è molto resistente e più potente rispetto ai classici miscelatori di plastica. Possiede 6 velocità – più una turbo – e 300 W di potenza per amalgamare anche gli ingredienti più difficili. Troverete in dotazione una frusta elettrica in acciaio inossidabile e un gancio per impastare. Compralo su Amazon.
  3. Philips HR7769/00 Robot da Cucina 4 in 1, MultifunzioneIl multifunzione vi consentirà di utilizzare un unico strumento per realizzare le più diverse preparazioni. Dotato di 12 accessori con cui svolgere ben 30 funzioni, potrete montare, triturare, sbriciolare, tagliare, ripiegare, schiacciare e tritare qualsiasi tipo di ingrediente. Trovalo su Amazon.
  4. Russell Hobbs Desire Tritatutto. Finiamo con il più semplice e con funzioni di base. Strumento indispensabile per tritare qualsiasi tipo di ingrediente grazie alla lama multiuso in acciaio inox e ai 200 W di potenza. Dotato, inoltre, di un comodo funzionamento a pressione e di un ampio contenitore in vetro da 1 litro con capacità di 500 ml con coperchio incluso. Compralo su Amazon.