Mangiare in hotel: Tenuta Duca Marigliano a Paestum

12 Dicembre 2019

Il rito della vacanza, la programmazione di un weekend, meritano attenzione ai dettagli. Se avete scelto il Cilento come meta, a Paestum si trova la Tenuta Duca Marigliano, un buen rertiro immerso tra gli agrumi, situato poco distante dagli antichi templi. La casa padronale (cuore della tenuta) e la dependance si compongono di 19 camere tutte diverse: qualcuna ha il balcone, alcune offrono la vista sul giardino, altre sono poste in mansarda. Insonorizzazione, scelta dei dettagli e dei mobili e il beauty kit firmato Biancamore (che ha la particolarità di usare nei suoi prodotti il latte di bufala), sono alcune tra le piccole attenzioni rivolte ai clienti dall’hotel 4 stelle. Il bellissimo giardino è un tripudio di profumi e colori in tutte le stagioni, complice il clima cilentano:  tra alberi secolari, piante sempreverdi, frutti e agrumi, si può approfittare della bella spa.

Fiore all’occhiello del piccolo boutique hotel è il ristorante Casa Coloni, aperto sia ai clienti, sia agli avventori esterni. A dirigere la brigata c’è lo chef Luigi Coppola che, dopo essersi fatto strada a Roma sotto la guida di Agostino Petrosino, al Crowne Plaza St Peeter’s, al Grand Hotel della Minerva e al Ristorante I Sofà di via Giulia dell’Hotel St George sempre a Roma, ha deciso di tornare alle proprie origini.

Il territorio è l’ingrediente principale nei piatti dello chef: lo si ritrova nel Calamaro, mela anuria, erbe amare e frutti rossi; nei Conchiglioni, bianchi di Controne, seppia e acciughe; nella pasta ai pomodori cilentani la cui scarpetta è un piccolo capolavoro. Il menu comprende altri ottimi piatti come i Tortelli di maialino, fave e infuso di parmigiano, la Spigola con patate, capperi e limone e il gran finale con la sua personale interpretazione della delizia al limone.

Altro punto di forza è la selezione dei formaggi, scelti nei migliori caseifici della zona e abbinati con fantasia a risotti e altre bontà oppure da ordinare al naturale a fine pasto. A condurre la sala troviamo Michele Mascolo, l’altra anima di Casa Coloni, il maître che con garbo e conoscenza sa consigliare le migliori pietanze, racconta la storia dei piatti e dei produttori e sa aggiungere un tocco magico al servizio. Piccola perla della Tenuta Duca di Marigliano è la cantina, che contiene prestigiose e ricercate etichette di vino ed è ricavata in un forno della fine del 1900, dove è possibile fare una degustazione oppure un aperitivo. La cura della cantina e dei vini è a cura del wine expert Claudio Tempone, che ama andare di persona a scoprire le piccole realtà vinicole del territorio campano e non solo.

Luigi Coppola insegna anche a cucinare: per chi lo desidera, la Tenuta Duca di Marigliano mette a disposizione degli ospiti (anche esterni) la zona botte, una sala speciale sotto il ristorante dove lo chef tiene corsi di cucina personalizzati e votati alla realizzazione di ricette mediterranee.

Per finire, grazie alla temperatura mite, la colazione è un privilegio che spesso si svolge in giardino: graziati dai raggi del sole, si può scegliere un tavolo colorato dove sedersi ad assaporare cornetti appena sfornati, sfogliatelle ricce, marmellate fatte in casa e squisite torte. Un piccolo lusso che potete ordinare anche in camera o consumare nell’antica sala al piano terra.

I Video di Agrodolce: Salmone allo zenzero