5 ricette cinesi da rifare a casa per celebrare il Capodanno Cinese

22 Gennaio 2020

Cambia data ogni anno ed è il momento in cui le famiglie si riuniscono in formazione allargata per stare insieme, per il tradizionale cenone, per le offerte alle divinità agli antenati, per pregare. E anche per ripulire casa dallo sporco dell’anno precedente, lasciando spazio alla felicità e alla buona sorte. ci sono alcuni piatti di buon auspicio, segno di fortuna e abbondanza Il Capodanno cinese – o Festa di Primavera – è uno degli eventi più sentiti e importanti in Cina. Cambia data ogni anno, visto che segue il calendario lunare tradizionale, e per il 2020 cade sabato prossimo, il 25 gennaio, aprendo all’anno del Topo, protettore e portatore di prosperità materiale. I festeggiamenti dureranno per due settimane. E ci sarà tradizionalmente spazio per la cena della vigilia, durante la quale non mancheranno sulle tavole alcuni piatti, segno di buon auspicio, fortuna e abbondanza tra il pesce, i ravioli, gli involtini primavera, il nian gao, la torta dell’anno nuovo, fatta con riso glutinoso, e le tan gyuan, palline dolci sempre di riso glutinoso.

Volete festeggiare il Capodanno cinese anche voi? Ecco allora alcune ricette che potete replicare facilmente in casa, per omaggiare insieme a tutto il mondo la venuta dell’anno del Topo.

  1. Ravioli al vapore. Gli jiaozi sono un piatto tipico della cucina cinese e di tutto il Sud Est asiatico, soprattutto durante le festività del nuovo anno. Hanno diversi tipi di ripieno – di sole verdure, di carne, misto, anche con gamberi – e si chiudono in maniera differente. Durante il Capodanno, per esempio, sono lavorati per assomigliare a dei lingotti d’oro cinesi, ovali e forma di barchetta. Inoltre, devono essere sempre disposti in file, mai in cerchio, perché quest’ultimo indica che la vita continuerà a girare su se stessa senza alcun progresso. Più ravioli si mangiano, più soldi si guadagneranno nell’anno a venire.
  2. involtini primaveraInvoltini primavera. Prendono il nome proprio dai festeggiamenti del Capodanno e sono un simbolo di ricchezza. Per prepararli avrete bisogno di sfoglia riso e verdure, che avrete stufato nel wok insieme alla salsa di soia, ma potrete prepararne anche alcune versioni con carne di maiale o gamberetti. Durante i festeggiamenti del Capodanno questi piccoli dim sum si trovano sulle tavole a simboleggiare una tonnellata d’oro, data la loro somiglianza ai lingotti, come augurio di prosperità.
  3. Panini al vapore. Molto morbido, leggero e senza crosta, il pane cotto a vapore ha un gusto neutro ed è molto versatile, visto che può accompagnare piatti sia salati, sia dolci. I panini mantou (al vapore appunto) non mancano sulle tavole cinesi nemmeno a Capodanno, sotto forma di pan di fiore: i piccoli panini, infatti, sono decorati in forma di fiori o animali. Se ne prepara uno per ogni membro della casa e quello destinato al capofamiglia racchiude un piccolo frutto. Seguendo la ricetta dei panini al vapore potrete replicare questa antica usanza anche sulle vostre tavole. Per la decorazione, però, dovrete prima studiare i rudimenti dello huamo, il metodo cinese per decorare e sagomare appositamente i mantou.
  4. Spaghetti della longevità (lamian). Sono uno dei piatti che non manca mai sulle tavole del Capodanno cinese, spaghetti molto lunghi che non vanno mai, mai, mai tagliati. La ricetta di partenza da cui potete trarre ispirazione è quella dei lamian dello chef Zhan Guoqing di Bon Wei a Milano: 1 kg di farina di frumento, 500 ml di acqua, un cetriolo, 2 cucchiai di olio di semi di girasole, 300 g di carne di maiale tritata, un cipollotto, sale e 300 g di salsa di fagioli gialli (facilmente reperibile nei negozi di alimentari asiatici oppure online). Mescolate farina, acqua e sale. Impastate con cura, fino a ottenere un composto liscio, e lasciate a riposare per almeno 10 minuti. Stendete l’impasto con un mattarello, arrotolatela su sé stessa e tagliatela in modo da ottenere i noodles. Nel frattempo preparate il condimento: in un wok saltate la carne con il cipollotto tritato, aggiungete la salsa di fagioli gialli e fate cuocere per 5 minuti. Mettete i noodles a cuocere per 2 minuti in acqua bollente salata e poi scolateli. Condite i lamian con la carne saltata e aggiungete listarelle di cetriolo e fettine di cipollotto. Servite caldi.
  5. Biscotti della fortuna. Pur non essendo un prodotto tradizionalmente cinese, i biscotti della fortuna sono serviti in tutti i Paesi a fine pasto nei ristoranti orientali. Perché, allora, non prepararne alcuni per i vostri commensali e portare fortuna a questo nuovo anno cinese? La ricetta è piuttosto semplice, visto che l’impasto è molto simile a quello delle cialde: farina 00, amido di mais, farina di riso. Quello che è un po’ più difficile è acquistare la manualità nel loro confezionamento. Al loro interno, infatti, dovrete inserire dei piccoli biglietti beneauguranti, che potrete anche personalizzare. E per farlo dovrete concentrarvi molto.

I Video di Agrodolce: Profiteroles al pistacchio.