Cerotto alla pancetta: per smettere di mangiar carne

2 Febbraio 2020

Per frenare la voglia di carne di chi ha deciso di iniziare ad adottare una dieta a base vegetale, il professore Charles Spence, docente di psicologia sperimentale all’Università di Oxford, ha messo a un punto un dispositivo molto particolare: un cerotto infuso con il profumo di pancetta. Specializzato in percezione sensoriale e nel modo in cui la mente è collegata ai sensi dell’olfatto e del gusto, il professor Spence, in collaborazione con l’azienda plant-based Strong Roots ha creato il Meat Patch: una sorta di omologo del cerotto alla nicotina, in versione alimentare, che quando una persona lo graffia, produce un odore simile a quello della pancetta cotta.

Gli studi – ha spiegato l’accademico – hanno dimostrato che il profumo può ridurre il desiderio di cibo”. Di conseguenza, sostiene ancora Spence, questo potrebbe aiutare coloro che desiderano astenersi dal mangiar carne a immaginare di nutrirsi con la pancetta e saziare, così, il proprio appetito. Mentre l’azienda Strong Roots spera che il prodotto diventi sempre più disponibile per i consumatori, i cerotti sono stati già sottoposti a test nelle città di Reading, Leeds e Liverpool, nel Regno Unito. Per ora sono stati promossi dall’ex concorrente dello show televisivo britannico Love Island, nonché pugile, Tommy Fury, alle prese con il suo buon proposito 2020 di iniziare l’anno nuovo con un sano e deciso Veganuary.