Amerina, la pizzetta che conquista Roma

18 Febbraio 2020

Il fatto che a Roma la pizza sia lo street food più antico e tradizionale lo sapevamo: negli ultimi anni abbiamo assistito anche a una vera rivoluzione tra tonda al piatto gourmet, romana e napoletana, teglia e ripiena. La notizia di oggi però è il ritorno alla pizzetta, quella tonda che si portava e si mangiava a scuola, croccante e golosa. A largo dei Librari, Paolo Angelucci apre un piccolo format dalla grande storia: Amerina – La Pizzetta. Un angolino di centro storico dove si possono mangiare delle pizzette tonde cotte al padellino, che vanno dalla rossa classica alle speciali gastronomiche.

IL LOCALE

Un angolino accogliente incastrato in una delle piazzette più frequentate di Roma, largo dei Librari appunto, che è uno spicchio di via dei Giubbonari appena prima di Campo de’ Fiori. Una vetrina-bancone diretta che con i padellini schierati e le mura a mattoncini e volte originali, disegnano una cornice calda dove a sgabello mette a sedere almeno 6 persone. Il logo ricorda proprio lei, Amerina. Un’intuizione grafica dove c’è lo zampino dell’ormai affermato Studio Doppio Trat_o di Roma, un colpo d’effetto che racconta una storia legata a ricordi e grande tradizione.

LA PIZZA

Lunga lievitazione, ingredienti selezionati e miscela di farine. Ricette segrete, passione e 80 g di impasto steso in uno spessore ibrido che va oltre il sottile e assicura alla mordenza una consistenza croccante e leggera. Paolo è tornato da varie esperienze all’estero e ha scelto questo angolo della città per dare forma ai suoi ricordi d’infanzia. Amerina è il nome di sua nonna, che da bambino a Pescara lo portava a mangiare le famose pizzette al padellino che proprio lì sono nate. Grande competenza negli impasti, ottimi equilibri nei sapori e negli abbinamenti gastronomici. Dalla margherita classica alla salsiccia e broccoli, il tutto risulta leggero e a portata di sfizio. Sono pizzette e mangiarne anche tre non appesantisce.

La Magliocchetti con prosciutto di Parma e stracchino piace tanto, un bel mix tra dolcezze e sapidità contrastanti. La Patate e mozzarella rimane un’ancora agganciata ai sapori di sempre. Oltre l’Amerina dolce si possono trovare anche dolci home made fatti espressi. Apprezzabile anche qualche chicca dal frigorifero, tipo la linea completa del Birrificio Maiella che, per gli amanti delle stout, produce un’ammirabile Bucefalo.