Ceci: le migliori ricette con cui valorizzarli in cucina

21 Febbraio 2020

Quello che ci piace di più dei ceci è la loro versatilità. Possono essere consumati interi, sotto forma di farina o ridotti in crema. Sono ottimi come aperitivo, per arricchire un primo piatto in brodo o asciutto, come proteina principale di un piatto unico o di un secondo. il loro sapore delicato si sposa bene con qualsiasi ingrediente Per giunta il loro sapore particolare e delicato si sposa bene sia alla carne che al pesce. La loro acqua di cottura, detta acquafaba, è un addensante ideale per cocktail o per preparazioni vegane, come ad esempio le meringhe, a cui vogliate dare una consistenza cremosa o compatta senza ricorrere all’albume d’uovo. Inoltre i ceci fanno bene e sono consigliati soprattutto per chi soffre di malattie cardiocircolatorie e di ipercolesterolo; andrebbero assunti con continuità dagli ipertesi e da chi ha problemi di linea, poiché sono moderatamente sia lassativi che diuretici. E soprattutto i ceci sono buoni: lasciatevi tentare e sbizzarritevi negli assaggi seguendo le nostre ricette.

  1. Polpette di gamberi e ceci. Le polpette sono golose di per sé, semplici da preparare e di sicuro effetto. Quelle di gamberi e ceci, piccole e ricoperte di sesamo, sono perfette per l’aperitivo, da magiare con le mani tra una chiacchiera e l’altra accompagnate da un bicchiere di vino bianco. Insaporite in una padella con olio e aglio i ceci e i gamberi. Frullate il tutto, regolate di sale e impastate con il pane grattugiato aiutandovi con il rosso d’uovo. Passate nel sesamo, friggete in olio caldo e gustate.
  2. Vellutata di ceci con tagliolini croccanti. Le vellutate sono una coccola, un piatto di conforto che scalda la pancia e il cuore. Quella di ceci, insaporiti con aglio e origano o rosmarino, può diventare anche una leccornia se arricchita con i tagliolini resi croccanti da un passaggio in olio bollente. Preparate la vellutata aggiungendo una patata e gli odori ai ceci e cuocendo con brodo vegetale. Passate ai mixer e impiattate. Decorate con i tagliolini fritti in olio bollente. Se pensate che la sola vellutata non vi sazi, lasciatela più liquida e cuocetevi all’interno una parte dei tagliolini, ma non dimenticate la parte croccante e più ghiotta.
  3. Gnocchi ai ceci neri. I ceci neri sono una varietà di ceci di antica tradizione, conosciuti e consumati soprattutto in Puglia. Noi li abbiamo utilizzati, dopo un paziente ammollo e quasi un’oretta di cottura, come ingrediente principale per creare degli gnocchetti. Per non rischiare che in acqua si disfino, è necessario lavorare i ceci, ridotti a una crema liscia, con la farina, ma non esagerate: altrimenti diventeranno duri. Conditeli con un sugo di verdure a vostro piacimento.
  4. Ceci allo zenzero. I ceci sono perfetti per completare un piatto di riso basmati o una porzione di cous cous, meglio ancora se profumati con diverse spezie che rendono il loro gusto caldo e avvolgente. A seconda della vostra familiarità con il piccante, potete far soffriggere dei ceci già lessati con un trito di zenzero, aglio e una spolverata più o meno abbondante di peperoncino o un misto di spezie indiane come il garam masala. Il risultato è garantito.
  5. Hummus di ceci. Chi ha fatto almeno un viaggio in Medio Oriente e ha assaggiato l’hummus di ceci non può che esserne rimasto conquistato. Prepararlo a casa in realtà non è difficile, basta procurarsi, oltre ai ceci, la tahina, cioè la crema di sesamo e bilanciare bene le dosi di aglio, limone e olio. Una volta pronto potete spolverizzarne la superficie con la paprika o con un trito di prezzemolo. Godetevelo poi con del pane caldo, un pinzimonio di verdure o perché no? per condire un piatto di pasta.
  6. Pasta e ceci. La pasta e ceci è uno dei piatti tradizionali più amati. Nella sua versione più rustica e verace la cipolla viene fatta rosolare nel lardo e i ceci vengono profumati con il rosmarino e l’aglio. Fondamentale poi perché la minestra risulti densa al punto giusto è passare una parte dei ceci. Naturalmente la pasta giusta da cuocervi dentro è quella all’uovo nella tipica forma dei maltagliati.
  7. Farinata. Nel librone delle ricette della cucina regionale, alla voce Liguria c’è una torta salata sottile sottile e buonissima: la farinata. Gli ingredienti sono pochi e di base: farina di ceci, olio extravergine di oliva, acqua, sale e pepe. Vanno amalgamati bene, evitando che si formino grumi, fino a creare una pastella liscia. Questa va poi lasciata riposare ben bene e solo allora suddivisa nelle diverse teglie e messa a cuocere in forno fino a che non sarà dorata.
  8. Pizza con crema di ceci e mortadella. Sebbene sia meno consueto l’abbinamento cece-carne non è affatto male: provare per credere. Noi abbiamo ridotto i ceci a crema e ci abbiamo ricoperto la superficie di una pizza bianca. Per ultimo abbiamo steso uno strato di mortadella… 

I Video di Agrodolce: Polenta fritta