Cialde di caffè: come sceglierle e quali provare

29 Febbraio 2020

Chi ama il caffè espresso vorrebbe poterlo avere sempre a portata di mano, in qualsiasi ora della giornata. Recarsi al bar che offre il migliore caffè della città o del quartiere non è sempre la decisione più pratica, le cialde sono molto diverse dalle capsule mentre dotarsi di una macchina per il caffè per uso domestico rappresenta una scelta sempre più condivisa e certamente vantaggiosa. L’acquisto di questo tipo di elettrodomestico non richiede una spesa esagerata. Prima di immergersi nel vasto mondo delle macchine da caffè, tuttavia, una prima selezione è d’obbligo: cialde o capsule? Le prime sono monodose a base di caffè macinato ricoperte da un involucro di carta, dalla consistenza morbida e dalla forma piatta, mentre le seconde sono contenitori rigidi realizzati in alluminio o plastica con all’interno il caffè. Se le prime sono completamente biodegradabili, inoltre, le seconde non assicurano il medesimo rispetto dell’ambiente.

Cialde di caffè: quali scegliere?

La vasta gamma di cialde di caffè disponibile sul mercato permette di accontentare anche i gusti più diversi, perfette per chi ama il classico espresso dall’aroma intenso ma anche per chi predilige il decaffeinato, il caffè lungo, fino alle miscele più originali a base di ginseng.  È molto importante, prima di scegliere la tipologia di cialda che si avvicina di più ai propri gusti, accertarsi che una determinata casa produttrice sia compatibile con la macchina da caffè che si ha in casa: per orientarsi è fondamentale visualizzare le informazioni indicate sulla documentazione relativa alla singola macchina, prestando attenzione anche alla dicitura ESE, acronimo di Easy Serving Espresso, che può fare riferimento a tre misure standard differenti: 44 mm (la tipologia più diffusa), 38 mm e 55 mm. Una volta effettuata questa verifica, non resta che immergersi nel mondo delle cialde e sperimentare liberamente per trovare la miscela ideale. Ecco una ricca selezione di proposte.

  1. Cialde caffè Borbone. Prodotte da uno dei brand Made in Italy più conosciuti e apprezzati, sono vendute in confezione da 150 pezzi (compatibili ESE 44 mm) e sono disponibili in diversi gusti: la miscela rossa, ad esempio, è forte, decisa e corposa perfetta per chi desidera ottenere dal caffè una carica di energia in qualsiasi momento della giornata. Le cialde monodose sono perfettamente confezionate e hanno una scadenza pari a 24 mesi dalla loro produzione. La confezione da 150 cialde (miscela rossa) costa 22 euro circa (acquista su Amazon).
  2. Cialde caffè Lavazza. Sono realizzate con un una miscela composta da caffè provenienti dall’Asia, Centroamerica e Sudamerica. La miscela Gran Espresso Intenso, ad esempio, si caratterizza per un aroma forte e una consistenza cremosa e densa. Il gusto è speziato e si percepiscono alcune note di cioccolato. La confezione da 150 cialde ESE 44 mm costa circa 22 euro (acquista su Amazon).
  3. Cialde caffè Kimbo. Il contenuto è una miscela di caffè pregiati accuratamente selezionati. La tipologia Napoli è equilibrata e corposa, in grado di produrre un caffè dolce con delicati accenni floreali e un retrogusto di frutta secca. Ciascuna confezione contiene 100 cialde ESE 44 mm e costa circa 17 euro (acquista su Amazon).
  4. Cialde caffè Illy. Preparate utilizzando una miscela di caffè tostato classico 100% Arabica, che vanta un retrogusto dolce e note delicate di cioccolato, caramello, fiori d’arancio e gelsomino, possono far ottenere un caffè dal gusto morbido e vellutato. La miscela è equilibrata tra forza e delicatezza. La confezione da 150 cialde ESE 44mm costa circa 52 euro (acquista su Amazon).

I Video di Agrodolce: Cannelloni patate e gamberi