Alinea, il 3 stelle Michelin che consegna a domicilio

6 Aprile 2020

Alinea è uno dei migliori ristoranti del mondo. Uno dei più cari, anche. Si trova a Chicago, vanta 3 stelle Michelin. Siamo ai massimi livelli, insomma. E mai nessuno avrebbe immaginato che una realtà simile potesse aprirsi al delivery. Invece è successo: ai tempi del Coronavirus, tutto è possibile.

Cambio di strategia e tutela dei dipendenti

Anche a Chicago, per arrestare i contagi da Covid-19, ormai da diverse settimane è stata imposta la chiusura di tutti i locali pubblici. alinea e gli altri tre ristoranti del gruppo portano pasti a domicilio Quando è stato dato l’annuncio Nick Kokonas, proprietario insieme allo chef Grant Achatz di Alinea e di altri 3 ristoranti – Next, The Aviary, Roister e St.Clair Supper Club – è precipitato nello sconforto: “Questo è il giorno più triste per The Alinea Group, l’industria dell’ospitalità e dei nostri team”. Le prospettive erano nere: crollo del fatturato, necessari licenziamenti. Ma superati i primi momenti di panico, Kokonas e Achatz hanno reagito. E deciso di rivoluzionare il proprio modus operandi, per arginare il più possibile i danni.

Hanno messo in campo la formula dei Menu to Go, ovvero dei pasti consegnati a domicilio: in questo modo riescono ad avere delle entrate e soprattutto a far lavorare a rotazione tutti i dipendenti, “almeno part time”. In più, trattengono solo il denaro necessario per coprire le spese; eventuali eccedenze sono destinate al personale, “non ai proprietari o agli investitori”, ha spiegato Kokonas.

Superati già i 2.000 pasti

Ogni settimana Alinea mette a punto un menu da asporto composto da 3 diverse portate. il menu, acquistabile tramite il sito tock, è composto da 3 portate La prima settimana ha proposto  filetto alla Wellington, purè 50-50 e crème brûlée a 34,95 dollari a persona (in condizioni normali e seduti in sala il prezzo sarebbe stato quasi 10 volte superiore); il primo lotto è finito nel giro di 5 ore. Più di recente i clienti hanno potuto gustare coq au vin, zuppa di curry, funghi selvatici saltati, crema al cioccolato fondente. A quanto pare, il prezzo massimo è di circa 40 dollari (bottiglia di vino compresa). E nel giro di pochissimo sono stati venduti oltre 2.000 pasti. Le ordinazioni si fanno online, tramite il sito Tock, ideato dallo stesso Kokonas e che solitamente commercializza voucher per alcuni dei ristoranti più prestigiosi a livello internazionale.

Non solo Alinea: anche gli altri ristoranti del Gruppo stanno offrendo Menu to Go. E, cosa molto importante, in tutti i casi si lavora in condizioni di massima sicurezza. Ogni giorno il personale si sottopone al controllo della temperatura e opera con guanti e mascherina, mantenendo la distanza di sicurezza.

I Video di Agrodolce: Gnocchi al castelmagno e noci