Piccola guida per la Pasqua in casa

7 Aprile 2020

Il 12 aprile si avvicina e, considerate le circostanze attuali, dovremmo abbandonare – almeno per quest’anno – l’organizzazione di gite fuori porta e pic-nic all’aperto. che siate soli o in coppia o in famiglia, ecco alcuni consigli utili Consoliamoci con il fatto che se è vero che ogni Pasqua ci regala pioggia e brutto tempo, non dovremmo soffrire più di tanto la permanenza in casa. In ogni caso avere dei piani – anche solo da mettere in pratica tra le mura domestiche – è un’ottima strategia per non farsi attanagliare dalla noia del momento. Sia che siate in casa da soli o che abbiate tutta la famiglia a raccolta, che abitiate con dei coinquilini o con la vostra dolce metà, potrete organizzare una Pasqua diversa dal solito, ma pur sempre divertente. Seguite questa raccolta di idee e consigli adatti per ogni occasione.

Da soli

Vedetela in questo modo: non dovrete rendere conto a nessuno di menu e organizzazioni varie, ma assecondare esclusivamente le vostre preferenze e viziarvi il più possibile. Pensate innanzitutto a quali ingredienti vi serviranno, fate una lista della spesa ben dettagliata e approfittate delle confezioni più grandi per conservarle e tenerle da parte in un secondo momento. In fondo, chi l’ha detto che il menu pasquale deve essere per forza abbondante e prevedere piatti strabordanti a base di agnello? Costruite il vostro menu prediligendo porzioni su misura: per esempio, come antipasto realizzate piccole torte pasqualine con base di pasta sfoglia e ripieno di uova sode e spinaci, proseguite con delle cocotte di pasta fresca ai quattro formaggi e speck e concludete con dei bocconcini di pollo con carciofi.

E ora, non penserete di affrontare subito il dessert senza prima prendervi un momento di ozio creativo? Dedicatevi allora a una piccola attività di giardinaggio casalingo: aprile è il mese perfetto per piantare erbe aromatiche come basilico e prezzemolo; e se avete a disposizione un semenzaio piuttosto ampio potrete provare anche con la coltivazione di lattughino, pomodori e bulbi di cipolla e patate. E ora il tanto meritato momento del dessert con cioccolata e colomba: accendete la webcam, organizzate una video call e godetevi la compagnia di amici e parenti.

Con i coinquilini

Una Pasqua all’insegna della buona musica e del divertimento. Se vi trovate a casa con due o più coinquilini è l’occasione giusta per fare uno strappo alle regole e sovvertire la tradizione. Per prima cosa, riallestite casa disponendo i mobili in modo diverso e sistemando dei cuscini al posto delle sedie dove potervi rilassare. Allestite un buffet facile e veloce con salumi, formaggi, focaccia e rustici di sfoglia: come portata principale potrete preparare uno sformato di patate e verdure o una lasagna ricca e sostanziosa. Concedetevi della buona musica, un bel bicchiere di vino e, per i più audaci, una sessione di karaoke pomeridiana.

Con il partner

Come rendere romantica una Pasqua senza pranzi fuori rilassanti passeggiate immersi nella natura? Iniziate a organizzarvi sul fronte mangereccio: pianificate dal giorno prima la vostra colazione pasquale e allestite con dettagli di colore e fiori la parte di casa meglio esposta alla luce del sole. Se volete rispettare la tradizione non potrete esimervi dal portare in tavola i piatti tipici, tra cui la pizza pasquale, il casatiello, le uova (sia dolci che salate), la colomba. Se potete, portatevi avanti con la preparazione dei lievitati: per la pizza pasquale – che richiede un periodo di lievitazione piuttosto lungo – dovrete realizzare un impasto a base di uova, farina, lievito di birra, zucchero, burro, latte, vanillina, canditi, uvetta, scorza d’arancia e di limone, mentre per il casatiello di origine partenopea non dimenticate di unire dosi generose di formaggio, salame e uova.

Se siete particolarmente ispirati potete cimentarvi anche nella preparazione di muffin dolci e salati con cui accompagnare salumi o deliziosi pezzi di cioccolato. La tradizione, inoltre, richiama a ritmi lenti e senza stress, quindi, godetevi senza fretta la vostra colazione pasquale che vi condurrà piacevolmente fino alle prime ore del pomeriggio. E ora, per non cedere alla tentazione del riposino pomeridiano, mettetevi comodi e lasciatevi distrarre da quel film che volevate vedere da tanto o da un bel documentario ispirante su viaggi e natura.

In famiglia

Tra uova di cioccolata, cacce al tesoro, alberelli pasquali e infornate di biscotti a forma di coniglietto le attività da organizzare in famiglia non vi mancheranno di certo. Unica accortezza: cercate di pianificare per bene le tempistiche di quello che vorrete fare per non rischiare di trasformare il giorno di Pasqua in un vero e proprio tour de force. La mattina – quando ancora tutti dormono – preparate i nascondigli per le uova (sia sode che di cioccolato) in modo che al risveglio i vostri bambini saranno subito concentrati in una lunga caccia al tesoro.

Con l’arrivo dei primi languorini, dedicatevi poi alla preparazione di veloci biscotti di pasta frolla e divertitevi a decorarli con zuccherini, gocce di cioccolato e coloranti alimentari: lasciatevi ispirare dalle forme pasquali e realizzate coniglietti, uova, fiori e uccellini. Un’idea molto facile e di sicuro effetto è quella di creare dei biscotti a forma di uovo con la stessa tecnica degli occhi di bue, ossia sovrapponendo due dischetti di frolla e lasciando lo spazio per la crema pasticcera (in modo da richiamare il colore del tuorlo). Il momento della merenda è assicurato.

Se però volete rendere il pomeriggio ancora più movimentato e creativo, date fondo a tutta la vostra creatività e cimentatevi nella realizzazione di un bell’alberello pasquale con cui arredare casa. Particolarmente diffusi in Nord Europa, online troverete tantissime idee da cui prendere spunto: procuratevi dei rami secchi, sistemateli in un vaso e iniziate ad appendere uova decorate, biscotti e qualche fiore. Fatevi dare una mano dai vostri piccoli aiutanti e trascorrerete un pomeriggio divertente e creativo.