La raccolta fondi del pastificio La Molisana per aiutare i medici

4 Maggio 2020

L’emergenza Coronavirus sta gradualmente rientrando, ma non bisogna commettere l’errore di abbassare la guardia. tutti i dipendenti hanno partecipato alla raccolta fondi Quali strumenti potrebbero meglio tutelare medici e infermieri, anche aiutandoli a seguire i pazienti in modo più rapido? Cosa potrebbe contribuire a rendere più efficiente il percorso in Rianimazione? Questi gli interrogativi che si sono posti Michele Celardo, Patrizia Oriente e Daniela Pietrunti, rispettivamente responsabile della sicurezza, responsabile delle Risorse umane e responsabile Qualità del pastificio La Molisana. Spinti dal desiderio di dare una risposta concreta, hanno avviato una raccolta fondi ottenendo l’immediata adesione delle maestranze, degli amministrativi, dei consulenti, delle società che collaborano con l’azienda, dei trasportatori. Grazie al cuore dei dipendenti e di tutto l’indotto, quindi, in soli 3 giorni sono stati messi sul tavolo oltre diecimila euro, subito utilizzati per acquistare 13 tablet della serie Microsoft Surface e donarli al reparto di Terapia Intensiva dell’Ospedale Cardarelli di Campobasso.

Il prezioso aiuto della tecnologia

La tecnologia, l’informatizzazione può essere di grande aiuto per gli ospedali, soprattutto in periodi assai critici come questo. Grazie ai tablet donati dai dipendenti e dall’indotto de La Molisana, il team medico del reparto di Terapia intensiva del nosocomio campobassano potrà acquisire più facilmente e velocemente le informazioni sui vari pazienti, condividendole con loro, aggiornando tempestivamente le schede e anche definendo, con pochi clic, i percorsi terapeutici individuali. “Colgo l’occasione per ringraziare – ha detto il direttore della Rianimazione dottor Romeo Flocco –  chi ci ha fatto sentire tutto il supporto nella battaglia contro il Covid e soprattutto i molisani, privati, maestranze che, come in questo caso, con i loro doni, anche i più piccoli, ci hanno aiutato a vincere le tante difficoltà quotidiane e ci hanno reso più sicuri e mai soli. Nel cuore ci hanno messo due emozioni: la gratitudine e la gioia. Gente tenace  che ha dato una risposta al Covid all’altezza di grandi risorse ed energie aziendali proprie di regioni molto più dotte della nostra”.

La donazione della Famiglia Ferro

I dipendenti e l’indotto de La Molisana hanno donato tredici tablet all’Ospedale di Campobasso e questo è un gesto ammirevole, ma bisogna anche ricordare che i primi di marzo la famiglia Ferro, proprietaria dell’azienda dal 2011, ha stanziato circa 99.000 euro per l’acquisto di tre ventilatori polmonari, che sono stati consegnati alla medesima struttura. Facciamo presente, con piacere, che il Molise è fra le regioni italiane che registrano un minor numero di contagi.

I Video di Agrodolce: Tortellini