New York: il delivery di birra lo fanno i cagnolini

18 Maggio 2020

Il lockdown reso necessario dall’emergenza Coronavirus si è tradotto, fin dall’inizio, in un notevole incremento degli ordini online, soprattutto per quanto riguarda alimenti e bevande. E anche adesso che la curva di contagio è fortunatamente in discesa, il delivery continua ad essere parecchio gettonato. Perché fa sentire più sicuri ed è anche un’innegabile comodità.

Due rider molto speciali

I locali appartenenti al settore della ristorazione si stanno riorganizzando e stanno modificando il proprio modus operandi, adeguandosi alle nuove esigenze e cercando di assicurare un buon servizio di consegne a domicilio. I rider di tutto il mondo, quindi, ogni giorno hanno un bel po’ di lavoro da smaltire (e non sempre sono messi nelle condizioni di operare in sicurezza, ma questo è un altro discorso). Ed ecco che la Six Harbors Brewery di Huntingdon, una birreria artigianale attiva dal 2018 in quel di New York, ha messo in campo un’iniziativa a dir poco originale, che sta riscuotendo grande successo. I proprietari, Karen e Mark Heuwetter, hanno cioè arruolato come aiutanti i B brothers, cioè Buddy e Barley. Cos’hanno di speciale? Non sono dotati di due gambe, bensì di quattro zampe. Si tratta infatti di due magnifici golden retriever, rispettivamente di 3 e 1 anno. Due fratelli davvero in gamba, affiatati ed efficienti.

Come funziona il servizio

Prima del lockdown, Karen e Mark Heuwetter non offrivano il servizio di delivery; la chiusura obbligatoria, perciò, nel giro di pochi giorni si è tradotta in pesanti perdite economiche. Di conseguenza, le consegne a domicilio sono presto diventate l’unica ancora di salvezza. barley e buddy consegnano a domicilio le lattine di birra Fedeli alla linea della gestione familiare, i due hanno deciso di chiedere la collaborazione dei loro splendidi cani, i quali si sono lanciati nella nuova avventura con sommo entusiasmo. Risultato: ogni giorno vengono prese le ordinazioni, Mark carica l’auto, i fratelli B salgono a bordo e, di volta in volta, portano le lattine di birra – legate ai collari – ai vari clienti. Fino alla porta di casa. E le regole, così, vengono perfettamente rispettate: “Siamo riusciti – spiegano Karen e Mark – a unire l’utile al dilettevole: grazie ai nostri cani manteniamo il distanziamento dai clienti, evitando rischi di contagio, ma regaliamo anche un sorriso a tante famiglie”. Perché vedere arrivare Buddy e Barley, allegri e scodinzolanti, è sempre un vero piacere.

I Video di Agrodolce: Virgin Mary