Guida ai biscotti classici da fare a casa

21 Maggio 2020

I biscotti sono un piacere che segnano ogni momento della giornata. Con una tazza di tè o di caffè possono accompagnare le nostre colazioni o le nostre merende. Possono essere un piccolo sfizio dopo pasto o un dolce spuntino. Piacciono ai grandi e ai piccoli di casa e prepararli può essere un ottimo antistress, oltre che un pensiero carino da regalare a parenti e amici. Ne esistono tante ricette diverse a partire dalle più tradizionali, quelle che ci ricordano l’infanzia e i profumi con cui siamo cresciuti. Partiamo proprio da queste, preparazioni semplici che possono poi essere interpretate in modo più creativo ed elaborato. Scopriamo insieme la guida ai biscotti classici da fare a casa e le loro gustose varianti.

Frollini

La pasta frolla è la ricetta base per creare deliziosi biscotti che prendono il nome di frollini. Possono avere forme e spessori diversi, ma sono sempre caratterizzati da una consistenza friabile e un avvolgente sapore di burro. In Germania ne esiste una variante simpatica. Stiamo parlando degli amerikaner, ovvero frollini bicolore, coperti per metà da una glassa al cacao e per l’altra metà da una glassa bianca. Un altro esempio internazionale è rappresentato dai famosi digestive britannici con farina integrale e fiocchi d’avena.

E se vi piace il sapore rustico, quasi ruvido di questi biscotti, provate anche i frollini integrali. Sono adatti anche per chi è attento alla linea grazie a un ridotto contenuto di zuccheri (in parte sostituiti dal miele). La presenza della farina di mandorle vi regalerà poi una consistenza e un gusto unico. Pensate che la dolcezza sia il profumo della vita? Non rinunciate a un puro momento di piacere con i biscotti al miele, morbidi frollini arricchiti con miele millefiori e un pizzico di cannella, che potrete decorare ogni volta in modo diverso.

Biscotti di frolla montata

Una variante della classica pasta frolla. Contiene più burro ed è più friabile della ricetta a cui siamo più abituati. Questo anche grazie a un particolare metodo di preparazione. Come dice il nome, infatti, la frolla montata prevede che il burro venga lavorato con le fruste e lo zucchero a velo. Quando sarà bello gonfio sarà possibile aggiungere gli altri ingredienti. La pasta non si stende poi con il mattarello, ma le dolci creazione vengono realizzate grazie all’aiuto della sac à poche.

Ne avete mai sentito parlare? Probabilmente avrete assaggiato quest’impasto senza accorgervene perché è alla base di ricette classiche della biscotteria, come quella degli assabesi. Si tratta di dolcetti al cacao dalla forma di tante piccole ciambelle la cui ricetta sembra risalire alla fine dell’Ottocento. Un altro grande classico esempio di frolla montata è quello dei viennesi, biscottini da tè originari della capitale austriaca, ricoperti per metà da cioccolato fondente. Spostiamoci invece ora dalla tradizione e scopriamo una golosa variante, i biscotti di frolla montata al pistacchio. Il loro colore verde brillante garantito dalla presenza della crema al pistacchio li rende particolarmente divertenti e originali.

Biscotti al cioccolato

I biscotti al cioccolato sono una coccola, un ottimo ingrediente per le nostre colazioni, ma anche per toglierci uno sfizio in qualsiasi momento della giornata. Realizzarli è semplicissimo perché vi basterà aromatizzare la vostra ricetta di pasta frolla con cacao in polvere o cioccolato, fondente o al latte. Se volete potete poi decorare la superficie con stelline bianche di zucchero o codette colorate oppure creare una avvolgente glassatura come nel caso nei biscotti cioccolato e fragole. La frolla contiene un morbido ripieno di confettura di fragole e il tutto è ricoperto da uno strato di cioccolato fondente.

Alla ricetta classica si possono fare interessanti variazioni a partire dall’aggiunta di frutta, come nel caso dei biscotti al cioccolato e ananas candito, senza burro ma tanto gusto. Con pochi grassi ma ugualmente golosi sono poi i biscotti ai cereali al cioccolato arricchiti con fiocchi d’avena, frutta secca, cacao e cioccolato fondente. Se invece avete voglia di qualcosa di totalmente appagante, dimenticandovi completamente di calorie e limitazioni, provate la ricetta dei sablè al cioccolato, biscotti particolarmente friabili e burrosi, oppure i biscotti al cacao ripieni all’arancia, un morbido guscio di frolla farcito con crema al succo d’arancia.

Biscotti con gocce di cioccolato

Tante cose si possono fare con il cioccolato in cucina. E quando si tratta di biscotti chi sa resistere a un morso di biscotti con gocce di cioccolato? Possiamo aggiungere queste dolci pepite a qualsiasi impasto e rendere più golosi in nostri piccoli piaceri. Per rendere la ricetta classica ancora più interessante provate ad aromatizzare la vostra frolla con delle spezie o dello sciroppo come nel caso dei freschissimi biscotti menta e cioccolato, da bagnare in una tazza di tè verde per trasformare la nostra pausa in un momento esotico.

Se preferite, invece, i sapori rustici provate a usare la farina d’avena integrale per preparare ottimi biscotti avena e cioccolato, croccanti e gustosi. E non vi preoccupate se non avete in casa le gocce: potete sempre tritare una tavoletta da aggiungere al vostro impasto, come nel caso dei dolci biscotti con cioccolato e noci.

Biscotti al burro

Oltre al cioccolato, c’è un altro ingrediente in grado di garantirci ricette dalla consistenza più morbida e il gusto più avvolgente. Stiamo parlando del burro. I biscotti al burro sono una delle ricette più classiche che ci sia e forse una delle più appaganti. Sono perfetti con la colazione e una tazza di latte e caffè, ma anche a merenda con un sorso di tè nero. Lo sanno bene in Scozia, patria degli shortbread. Di solito hanno forma allungata, ma potete trovarli anche tondi, quadrati o triangolari. Negli Stati Uniti, invece, sono famosi i biscotti al burro di arachidi con l’aggiunta di questa golosa crema tipicamente americana.

E in Italia? Nel nostro Paese è diffusa e apprezzata un’altra interessante variante, ovvero i biscotti al burro con marmellata. Potete utilizzare la vostra confettura preferita o quella che avete in casa senza problemi perché si tratta di una preparazione estremamente versatile.

Cantucci

Tra le ricette classiche del patrimonio culinario italiano non possiamo dimenticare quella dei cantucci o biscotti di Prato, biscotti secchi tipici toscani caratterizzati dalla presenza di frutta secca. Nella tradizione si servono a fine pasto con un bicchiere di vin santo, ma si possono gustare in qualsiasi momento della giornata, anche a colazione tuffati nel cappuccino.

L’ingrediente principe sono le mandorle, ma potete assaggiare anche ottimi cantucci al pistacchio o cantucci nocciole e cioccolato, due ricette semplice e sfiziose, adatte a tutti i golosi. Per una coccola in più, godetevi invece i cantucci al cioccolato in cui il cioccolato fondente viene fuso e mescolato con farina, zucchero, uova, scorza d’arancia e mandorle.

Biscotti di Natale

Le feste natalizie profumano di spezie e di biscotti in tutto il mondo. È un momento di condivisione in famiglia e un ottimo regalino per amici e parenti. I biscotti di Natale tipici della tradizione germanica sono caratterizzati dalle nocciole e dal profumo avvolgente della vaniglia. Le mandorle sono invece protagoniste dei mostaccioli napoletani, dolci rombi ricoperti di cioccolato fondente e ripieni di un impasto a base di frutta secca, cacao, scorza d’arancia e spezie.

A Napoli lo chiamano pisto ed è un mix aromatico natalizio a base di cannella, chiodi di garofano, noce moscata e coriandolo. Spezie che, in parte, i mostaccioli, condividono con altri biscotti di Natale, come gli speculoos belgi e il pan di zenzero del Nord Europa. Una variante di queste preparazioni, perfetta in ogni momento dell’anno, magari con un sorso di gin o di rum, sono i biscotti speziati con ginepro e pepe, dal gusto deciso e intenso.

I Video di Agrodolce: Mostaccioli