Pleasure Imagined: la mostra virtuale di Magnum aiuta le donne in difficoltà

4 Giugno 2020

Le strade deserte e silenziose, in ogni parte del mondo, sono diventate il simbolo dell’emergenza Coronavirus. Resteranno impresse nei ricordi a lungo, se non per sempre. Ma anche la più negativa delle situazioni può avere un risvolto positivo, anche la più buia delle memorie può illuminarsi. Il punto di vista a volte è determinante. Una dimostrazione concreta coincide con Pleasure Imagined, iniziativa messa in campo da Magnum; una mostra virtuale post lockdown, finalizzata alla raccolta di fondi da devolvere alle donne coltivatrici di cacao.

Un collettivo di artisti emergenti

Sono 12, e di differenti origini, gli artisti che Magnum ha coinvolto nel suo progetto. Tutti hanno usato proprio le immagini di alcune strade vuote ormai diventate iconiche come tele sulle quali esercitare la propria creatività, disegnando il mondo dopo il lockdown. Così, quando ancora vigeva il diktat “Io resto a casa”, loro hanno immaginato il ritorno alla vita normale (o quasi normale), la fine della reclusione, gli incontri con i familiari, la ritrovata possibilità di stare all’aria aperta e concedersi piccoli momenti di piacere. La nuova alba è stata rappresentata con originalità e tramite una serie di tecniche digitali.

Il via è arrivato dall’artista franco ivoriana Aurélia Durand, le cui opere afro-pop sono uniche nel loro genere; per l’occasione ha arricchito con un’esplosione di colori  una fotografia originale scattata dal padre a Yammasoukro nel 1991, durante un viaggio di famiglia in Costa d’Avorio. E poi sono apparsi alberi rosa a San Paolo, mongolfiere nel cielo di Madrid, strane creature a Lisbona, sposini a bordo di una Vespa in una Roma un po’ retrò; opera, quest’ultima, firmata dall’italiana Sara Paglia. L’elemento che accomuna tutte le rappresentazioni? Il gelato Magnum, naturalmente.

Tutti possono effettuare una donazione

Stiamo incoraggiando – si legge sul sito di Magnum – coloro a cui è piaciuta questa mostra digitale ad aiutarci a generare donazioni aggiuntive per sostenere la nostra comunità di coltivatori di cacao in Costa d’Avorio. Le nostre comunità di cacao, come molte altre in tutto il mondo, sono state colpite dalla pandemia”. Contestualmente al lancio della mostra Pleasure Imagined, il marchio ha donato 250mila europer fornire sostegno finanziario diretto alle donne coltivatrici di cacao nella nostra rete”.

Chiunque può partecipare alla raccolta fondi tramite questo link. E proprio ONG 100WEEKS è il partner di Magnum nel programma biennale partito con l’iniziativa in questione, che tra l’altro consiste in pagamenti settimanali diretti e in attività di formazione e coaching (sempre destinati alle donne coltivatrici). Tutte le opere del collettivo di artisti si possono vedere qui e anche scaricare gratuitamente.