Sete estiva: 10 ricette di frappè da provare

29 Giugno 2020

L’estate è la stagione ideale per bevande fresche e dissetanti, magari preparate con ingredienti di stagione. Ecco che allora nei mesi più caldi dell’anno vale la pena dedicarsi al mondo dei frappè. Attenzione: non sono frullati. Qual è la differenza?

La differenza tra frappè e frullato

L’ingrediente base è sempre lo stesso, la frutta fresca, ma nei frullati è mescolata solo con latte vaccino o vegetale, mentre nei frappè non può mancare il ghiaccio tritato o, per i più golosi, il gelato. Il nome frappè significa infatti “liquido colpito dal freddo” ovvero raffreddato velocemente. solitamente il frappè contiene ghiaccio tritato e gelato Una preparazione semplicissima che può diventare il famoso milkshake americano, un fresco dessert con l’aggiunta di panna montata, caramello, sciroppo al cioccolato o altri dolcissimi ingredienti. Il frappè quindi può avere qualche caloria in più rispetto a un frullato, ma ogni tanto ne vale veramente la pena. E se non avete frutta fresca? Nessun problema: un’altra differenza con il frullato è che il frappè può contenere ingredienti diversi, ad esempio il caffè. Scoprite 10 golosissime ricette di frappè da provare.

  1. Fragola: un grande classico della stagione estiva, amato dai bevitori di tutte le età. Per preparare il frappè alla fragola vi basteranno pochi minuti e con la succosa frutta di stagione, probabilmente, non avrete neanche bisogno di aggiungere lo zucchero. Potete sostituire il latte con lo yogurt e il ghiaccio con il gelato fiordilatte o alla vaniglia. E, per dare una nota ancora più fresca, non dimenticatevi di aggiungere qualche fogliolina di menta prima di frullare tutti gli ingredienti.
  2. Banana: un’altra ricetta amata da grandi e piccini, facile e veloce da preparare con pochissimi ingredienti. Il segreto, infatti, è solo uno: una bella banana matura, dolce e morbida, che donerà una naturale cremosità alla vostra bevanda dell’estate. Non ci sarà neppure bisogno dello zucchero ma, se proprio non riuscite a resistere alle tentazioni, versate un cucchiaino di cacao in polvere. Se volete puntare sui sapori esotici, aggiungete latte o gelato al cocco e un pizzico di cannella o di zenzero, mentre, per valorizzare l’estate, aggiungete qualche pezzetto di frutta di stagione come il melone o la pesca. Daranno anche una sfumatura di colore più calda alla vostra dissetante pausa.
  3. Cioccolato: potete usare il cacao in polvere, ma la cosa migliore sarebbe tritare il cioccolato fondente con il ghiaccio e – se volete – un po’ di zucchero o di latte condensato. Aggiungere il latte vaccino, di mandorla o di soia, frullare e servire, magari con un ciuffo di panna montata. Potete sostituire il latte con il vostro gusto di gelato preferito. Per una merenda più completa non dimenticate qualche tocchetto di frutta fresca come banana, ciliegia, ma anche avocado che vi darà le giuste energie per una giornata di fitness o di mare.
  4. Nutella: a proposito di golosità, il frappè si può preparare anche con la nostra crema spalmabile preferita. I bambini ne saranno entusiasti e potrete proporlo anche come dessert facile e veloce. Del resto basta frullare Nutella, ghiaccio, latte (attenzione, deve essere ben freddo) e, se volete, gelato alla vaniglia o al fiordilatte. C’è chi dice che la ricetta sia nata negli anni ’90 a Catania grazie a Pasqualino Marolda, noto come zio Lino. Di sicuro in questa città siciliana è un must dell’estate insieme alla granita e ne esiste una versione molto caratteristica. L’ingrediente principe per un perfetto frappè alla Nutella catanese è infatti la tortina Tomarchio, una morbida pasta che è sbriciolata e frullata con il resto degli ingredienti. Se non potete assaggiare il frappè nei chioschi catanesi, ora potete provare a realizzarlo a casa.
  5. Caffè: è una delle più famose ricette greche. Il frappè greco o frappè al caffè sembra sia stato inventato per caso nel 1957 da Dimitris Vakondios che, non trovando acqua calda (o forse proprio in cerca di un fresco piacere) all’International Trade Fair di Tessalonica, si preparò un caffè shakerando la polvere istantanea con acqua fredda. Oggi è considerata una delle bevande nazionali. In Grecia si può bere molto zuccherato (glykós), leggermente dolce (métrios) o amaro (skétos). Nelle versioni moderne si trova anche con il latte (frapógalo), con l’aggiunta di liquori, cacao in polvere oppure di gelato alla vaniglia. In Italia si prepara con il tradizionale espresso frullato con ghiaccio, latte e zucchero, ma potete aggiungerci anche il gelato al caffè per un piacere ancora più dolce.
  6. Vaniglia: delicato, dolce e appagante. Una merenda perfetta per combattere il caldo e concedersi una pausa golosa. Preparare il frappè alla vaniglia è davvero un gioco da ragazzi quindi non fatevi tentare dai tanti preparati che si trovano in commercio. Munitevi di tre ingredienti, gelato alla vaniglia, latte e ghiaccio e frullate fino a ottenere un composto schiumoso. Semplice, no? Se volete potete aggiungere della frutta come fragole, pesca, ananas o frutti di bosco oppure un goccio di espresso. E per rendere il tutto più interessante e gustoso, soprattutto se avete ospiti o bimbi attorno, decorate la superficie con scaglie di cioccolato, cacao in polvere o zuccherini colorati.
  7. Frutti di bosco: siete stati a fare due passi in montagna, avete raccolto lamponi, more e mirtilli e non avete voglia o tempo di preparare una confettura? Dedicatevi allora a un buon frappè. Potete semplicemente mescolarli con latte vaccino o di mandorla e ghiaccio oppure sfruttare la cremosità di un gelato alla vaniglia o alla crema. A volte questi frutti hanno una nota acida che non piace a tutti, soprattutto ai più piccoli. Non ricorrete allo zucchero, ma piuttosto aggiungete qualche tocchetto di banana ben matura per rendere più morbido il risultato finale. E nessun problema se non avete raccolto voi gli ingredienti nel bosco! More, ribes, lamponi, fragole, mirtilli si trovano facilmente, anche nel reparto dei surgelati.
  8. Albicocca: materia prima simbolo dell’estate e delle vacanze, con il suo colore acceso e la sua succosità. Come sfruttarla? Con confetture, crostate, nei secondi piatti a base di maiale, ma anche nei frappè. Per una preparazione veloce e salutare, miscelate la frutta fresca semplicemente con ghiaccio e latte. Se avete voglia di qualcosa di più avvolgente, aggiungete invece del gelato alla crema o uno yogurt alla vaniglia. Potete aggiungere anche dei tocchetti di pesca o mango, due frutti che non alterano ma anzi valorizzano il sapore delle albicocche. E se avete voglia di sognare, frullate le albicocche con il latte di cocco che regalerà una nota esotica alla vostra pausa dissetante.
  9. Pesca: altro frutto tipico dell’estate, rinfrescante e naturalmente dolce. È l’ideale per una bevanda in grado di ristorarci dal caldo, magari con l’aggiunta di un pizzico di zenzero grattugiato fresco e qualche goccia di succo di limone. Se non avete solo sete, ma avete voglia di qualcosa di davvero buono, aggiungete alla ricetta il gelato alla vaniglia o alla crema e decorate con cacao in polvere. Per una merenda più sostanziosa, magari dopo una seduta in palestra per prepararci alla prova costume, sostituite invece il latte con lo yogurt greco, ricco di proteine ad alto valore biologico.
  10. Nocciola: un dessert all’ultimo minuto? Il frappè al cioccolato o al caffè possono non essere le soluzioni più originali, ma c’è un’altra ricetta che può venire in nostro aiuto. Stiamo parlando del frappè alla nocciola. Il nostro consiglio è quello di prepararlo con il latte e il gelato alla nocciola, non semplicemente con la granella che potrebbe avere poco sapore, soprattutto se non è stata realizzata sul momento. Le nocciole tritate sono però perfette come decorazione finale, magari sopra un ciuffo di panna montata. È un dolce adatto a tutti e, se volete, per i più grandi, potrete correggerlo con una tazzina di espresso o con una pallina di gelato al caffè.

I Video di Agrodolce: Polpo con patate all’arancia