Ripartire: i migliori ristoranti dove mangiare all’aperto a Bologna

2 Luglio 2020

Durante il lungo lockdown, chi di voi non ha desiderato di poter uscire anche solo per il tempo di un veloce aperitivo? Ecco quindi che ora, sotto i suoi caratteristici portici e tra le viuzze del centro storico (e non solo), la Grassa Bologna sta tornando finalmente a respirare e, con una proposta quanto mai variegata di ristoranti all’aperto, è nuovamente pronta ad accogliere e, soprattutto, a deliziare i vostri palati. Seguiteci in questa passeggiata tra i dehors del capoluogo emiliano.

  1. Per tutti coloro che bramavano di trascorrere un po’ di tempo all’aria aperta, quale posto migliore in cui recarsi se non presso i Giardini Margherita? Qui – nel polmone verde della città – troverete Vetro (via Castiglione, 134), piccolo bistrot nato nell’area di quelli che un tempo erano i vivai ornamentali dei Giardini. Seduti all’interno della serra o su panche di legno poste nei semenzai esterni, potrete gustare un menu che – strettamente legato ai concetti di sperimentazione, stagionalità e freschezza – ha come assoluti protagonisti cereali, legumi e le verdure (molte delle quali spontanee edibili) prodotti nell’adiacente orto o forniti da aziende locali quali Floema, Alce Nero, Forno Brisa e Gustonudo; insomma piatti dalla terra alla tavola
  2. Seduti all’esterno del locale o sulla sua terrazza panoramica, da Bottega Portici (piazza di Porta Ravegnana, 2) potrete concedervi una pausa (dalla colazione alla cena) letteralmente all’ombra delle due torri. Da Bottega Portici abili sfogline modelleranno sotto i vostri occhi la pasta fresca (tortellini, tortelloni, tagliatelle e una varietà del giorno) poi cucinata dagli chef nella caratteristica cucina a vista. In aggiunta o in alternativa alla pasta, proposti in menu anche taglieri di salumi e formaggi, insalate di frutta e dessert.
  3. Situato nella centralissima via Alessandrini, Caffè Opera e Tulipani è uno dei pochi locali che può vantare un affaccio sullo storico canale cittadino noto come Piccola Venezia. Se volete dunque fare colazione o concedervi un aperitivo con lo sciabordio dell’acqua come sottofondo, ora sapete dove andare!
  4. Collocato sulla trafficata via Stalingrado, Bagus Bistrot è uno di quei locali in cui vale sicuramente la pena fare una capatina. Con una cucina operativa dall’ora del brunch fino a tarda sera, seduti ai tavoli del suo accogliente dehors, potrete gustare primi piatti di terra e di mare, burger (tra i quali segnaliamo il tigella burger farcito con bacon, scamorza affumicata, burger di manzo con radicchio caramellato e senape dolce), insalate, ma anche sfiziosità fritte e dessert. Una peculiarità di questo locale? La possibilità di ordinare la maggior parte dei piatti del menu in versione tapas, un’interessante proposta per chi o quando si ha poco appetito.
  5. Per una full immersion nei sapori dell’Adriatico, assicuratevi uno dei tavoli dell’accogliente e curatissimo giardino dell’Osteria Bartolini (piazza Malpighi, 16). Tra i piatti proposti dalla cucina dell’osteria, e preparati utilizzando i migliori ingredienti di stagione selezionati da fornitori di fiducia, particolarmente degni di nota sono i fritti che – asciutti e dorati – fanno (come si legge sul sito del locale) ben tre tuffi nell’olio: con il primo si raggiunge la temperatura di frittura, con il secondo si porta a termine la cottura, durante il terzo si raggiunge la croccantezza!
  6. Amanti del Bloody Mary? Allora Foodies e il suo dehors (via Marchesana 6/g) è il locale adatto a voi. Con decine di varianti presenti in lista, e che si differenziano per i diversi gradi di piccantezza, qui potrete infatti sorseggiare dei bloody mary davvero unici; a completare l’offerta anche una selezione di cocktail a tutto pasto come il margarita o la sangria rivisitata al Lambrusco, perfetti da abbinare con i piatti proposti (food pairing). A sollazzare il palato di voi foodies, oltre al ricercato beverage, pesce crudo e al vapore abbinato a verdure, carpacci e tartare di carne e di pesce, sandwich e tapas.
  7. Per chi infine preferisce la birra ai cocktail, seduti nel cortile esterno dell’Osteria La Frasca (via Andrea Costa 8/a) potrete scegliere fra 7 diverse tipologie di birre alla spina – di cui molte artigianali – 2 birre spillate con hand pump (come si usa in Inghilterra) e numerose birre in bottiglia, quella con cui rinfrescarvi. Per quanto riguarda invece la proposta food, numerosi i piatti preparati a mano – sia della tradizione bolognese che tipici da osteria – come hamburger e patatine caserecce, piatti vegetariani e vegani, crostini di pane toscano, piadine, panini, pasta fresca all’uovo, contorni e dolci di vario genere.

Clicca qui per visualizzare la mappa
I Video di Agrodolce: Pollo satay