A Roma apre un tartare bar tutto rosa, a prova di Instagram

12 Luglio 2020

Componenti d’arredo, design, carta da parati: è tutto declinato nelle mille sfumature dello stesso colore da Rose, il bistrot che ha aperto in zona Trastevere a Roma (via Angelo Bargoni, 62). Del rosa, neanche a dirlo.

Gestito da 3 donne, Carlotta, Alessandra e Fabrizia (rispettivamente figlia, mamma e zia), il nuovo locale di via Bargoni è decisamente instagrammabile. E fa ruotare il suo menu intorno ai crudi, ma soprattutto alle tartare: oltre alle più comuni, a base di salmone o tonno, ci sono quelle con la ricciola, l’orata, la carne di chianina o di black angus. E un’altra totalmente vegana con avocado, datterino giallo e rosso, basilico con hummus di barbabietola.

Quindi, in base alla stagione, cambiano le portate principali, sempre a base di crudo: ci sono gli spaghetti cacio e pepe con tartare di gamberi, i mezzi paccheri al profumo di limone con tartare di scampi e pistacchio o gli spaghetti aglio, olio e peperoncino con tartare di orata.

A queste proposte si aggiungono i bao buns o i tacos riempiti al momento o i poke personalizzati, insieme ai piatti di riso pilaf, verdure saltate del giorno e chips, accompagnati da una carta di vini in cui spiccano prevalentemente bianchi e rosé.

Al suo debutto estivo Rose è aperto dal lunedì al sabato dalle 11.30 alle 15.30 per il pranzo e dalle 18 alle 23.30 per l’aperitivo e la cena. A partire da settembre, invece, sarà operativo dalle 10 del mattino, anche per le colazioni.

I Video di Agrodolce: Grasshopper