Se ti piacciono i programmi di cucina, collegati ad Amazon Prime per questi 18 titoli

22 Settembre 2020

Il mondo della gastronomia non spopola sono in tv e nelle edicole, ma anche sul web. Le piattaforme di streaming si sfidano, infatti, non più solo a colpi di nuove uscite e serie tv ma anche di programmi food. E se Netflix può contare su pezzi da 90 come Chef’s Table e Ugly Delicious, non è da meno il servizio Amazon Prime Video. Potete trovare film famosi, come Il sapore del successo con Bradley Cooper o Chef con Jean Reno, ma anche documentari per entrare dentro a cucine famose, interviste a chef, serie tv per scoprire tradizioni e ingredienti. Tutti spunti interessanti per approfondire la propria passione. Scoprite allora quali programmi food non perdere su Amazon Prime Video.

  1. elBulli: la storia di un sogno: avete mai pensato di curiosare nel regno dello chef Ferran Adrià? Lo ha fatto il regista David Pujol in questa docu-serie registrata nell’arco di 13 anni e disponibile su Amazon Prime. Le nove puntate ripercorrono la storia di uno dei ristoranti più famosi al mondo, laboratorio di sperimentazioni che ancora oggi influenzano la gastronomia mondiale. Gli ultimi 3 episodi raccontano la chiusura di elBulli e la nascita della elBulliFoundation. Disponibile in spagnolo con sottotitoli in italiano.
  2. Miso Hungry: una sorta di esperimento social-culinario alla Supersize Me ma al contrario. In questo documentario, infatti, l’attore australiano Craig Anderson, appassionato di fast food, trascorre 12 settimane in Giappone per scoprire quali trucchi rendono i giapponesi tra i popoli più longevi e sani al mondo. Certo, uno stile di vita attivo è importante ma lo è anche il cibo. Ecco che il viaggio di Anderson si trasformerà in una esplorazione culinaria tra le più autentiche ricette nipponiche, tra tradizioni e segreti gastronomici. Disponibile in inglese con i sottotitoli in italiano.
  3. Wa-shoku, oltre il sushi: se amate la cucina giapponese non potete perdervi neanche questo documentario dedicato alla complessa cultura culinaria tradizionale giapponese, il washoku. Diretto dal regista giapponese Junichi Suzuki, vede la partecipazione di grandi chef, da Nobu Matsuhisa a Shige Nakamura, da Joel Robuchon a Katsuya Uechi, che raccontano il passato e il futuro della cucina giapponese. Posto d’onore all’ultranovantenne Noritoshi Kanai, presidente dell’azienda di importazione Mutual Trading Company, che dicono sia stato il primo a introdurre il sushi negli Stati Uniti. Disponibile in giapponese con i sottotitoli in italiano.
  4. James May – Il nostro inviato in Giappone: la terra del Sol Levante è di casa su Amazon Prime Video. Se vi piace il genere seguire allora anche la serie tv del presentatore britannico James May da Nord a Sud del Giappone, pronto a carpire ogni singolo aspetto della cultura locale. Naturalmente, non può mancare il cibo e non parliamo del popolare sushi ma delle tradizioni più autentiche. Dagli involtini di verza alle prugne salate, passando per lo street food. Il tutto condito con un pizzico di ironia.
  5. Jamón, a story of essence: ci spostiamo in Spagna con un semplice clic per scoprire uno degli ingredienti più tipici di questa terra, il prosciutto. Una tradizione che conta migliaia d’anni di storia e, come si vede dal documentario, è ancora molto attuale, valorizzata dai ristoranti di tutto il mondo, da Venezia a Hong Kong. Tra gli chef intervistati c’è anche Massimiliano Alajmo del ristorante Le Calandre in provincia di Padova. Disponibile in spagnolo con i sottotitoli in italiano.
  6. My Kitchen Rules: è il contest di cucina casalinga più amato in Australia e su Amazon Prime sono disponibili ben quattro stagioni. I partecipanti devono saper trasformare la loro casa in un ristorante temporaneo, occupandosi anche degli allestimenti. A giudicarli e a metterli in difficoltà sempre con nuove sfide sono gli chef Pete Evans e Manu Feildel, che, in ogni puntata, ci portano a scoprire una diversa cucina del Paese. Al di là della gara che può interessare o meno, My Kitchen Rules, è quindi un modo divertente per scoprire le tradizioni culinarie di un nuovo continente.
  7. Cuban Food Stories: si viaggia tra sapori e profumi anche in questo documentario. Il regista cubano Asori Soto, dopo anni lontano da casa, è tornato a Cuba per ritrovare le ricette delle sua infanzia. In 82 minuti giriamo quindi con lui e la sua telecamera alla ricerca delle radici culinarie cubane tra le cittadine e le case più remote, alcune raggiungibili solo a cavallo o a nuoto. Alcuni definiscono il filmato “una lettera d’amore ai cubani e alla loro terra“. Curiosità: Cuban Food Stories può vantare gli stessi produttori esecutivi del pluripremiato Jiro e l’arte del sushi.
  8. Merci Bocuse: è forse la competizione culinaria più prestigiosa al mondo, una gara impegnativa che porta le squadre dei vari Paesi del mondo ad allenarsi per anni. Come? Come ci si prepara per il Bocuse d’Or? Lo svela questo documentario, diretto dal canadese Michael Nguyen. Tra i protagonisti troviamo gli chef Trevor Ritchie, Jenna Reich e Jerome Bocuse, figlio del maestro francese che nel 1987 ha creato a Lione questa incredibile sfida. Disponibile in inglese con i sottotitoli in italiano.
  9. Fast Food Nation: un film-denuncia dedicato all’industria del fast food diretto da Richard Linklater, già nominato all’Oscar per Before Sunset, Before Midnight e Boyhood. Ispirato all’omonimo libro di Eric Schlosser, Fast Food Nation è la storia di Don Anderson, direttore marketing di una catena di fast food, chiamato a controllare la lavorazione della carne del loro famoso hamburger the Big One. Il viaggio lo porterà ad aprire gli occhi sulle conseguenze sociali e ambientali di questo semplice panino. Nel cast compaiono Ethan Hawke, Bruce Willis e Avril Lavigne.
  10. Pasta & Basta: un documentario interamente dedicato al mondo della pasta del regista Claudio Rossi Massimi. Il viaggio tra storia, presente e futuro, tra tradizione e tecnologia, tra mito e realtà, tra curiosità e approfondimenti viene portato avanti dall’antropologo alimentare Sergio Grasso, che chiacchiera con chef e pastificatori.
  11. Chef in camicia: dall’omonimo canale web creato dagli amici Nicolò, Andrea e Lello, è nata una serie di 10 puntate, ognuna dedicata a un ingrediente. I tre amici si sfidano a cercare lo chef e il ristorante che meglio valorizza la materia prima protagonista. Ogni locale viene giudicato in base alla qualità, al prezzo, e all’originalità. A fine puntata il vincitore preparerà una ricetta speciale quindi posizionatevi sul divano con carta e penna.
  12. De la vida al plato: l’amato attore spagnolo Juan Echanove (Madregilda, Il destino di un guerriero –  Alatriste) in questa serie tv di otto puntate visita i migliori ristoranti spagnoli, a partire da El Celler de Can Roca, tre stelle Michelin. Ne racconta la storia, parla con i protagonisti, mostra il dietro le quinte dell’incredibile lavoro di queste brigate. Disponibile in spagnolo con i sottotitoli in inglese.
  13. Somm: su Amazon Prime Video si brinda con una serie di documentari sul mondo del vino, a partire da Somm, vincitore del San Luis Obispo International Film Festival. Di che cosa si tratta? Potremmo definirla, per certi versi, la versione alcolica di Merci Bocuse. Protagonisti sono, infatti, quattro sommelier che si preparano a dare l’esame della Court of Master Sommeliers, una delle organizzazioni più esclusive al mondo. Diretto da Jason Wise, documentarista specializzato nel settore, permetterà anche a noi spettatori di imparare qualcosa di nuovo sul nettare di Bacco. Disponibile in inglese con i sottotitoli in italiano.
  14. Our Blood is Wine: a proposito di approfondire una passione e di scoprire qualcosa di nuovo, consigliatissimo è questo documentario dedicato alla cultura enologica georgiana. Una tradizione che conta oltre 8000 anni di storia, che ha rischiato di morire durante il periodo sovietico e che oggi sta cercando di acquistare una propria identità in un mercato globale complesso e in continua evoluzione. A raccontare questa affascinante avventura sono il sommelier Jeremy Quinn e la regista Emily Railsback.
  15. Disrupting Wine – The Life of an Entrepreneur: conoscete l’app Vivino, uno strumento utile per orientarsi tra milioni di etichette al supermercato, in enoteca oppure online? Con Amazon Prime Video è possibile scoprire la storia di questo progetto attraverso il documentario dedicato al suo fondatore Heini Zachariassen. Una storia che inizia tra le sperdute isole Faroe e raggiunge più di 43 milioni di download in tutto il mondo. Disponibile in inglese con i sottotitoli in italiano.
  16. World Class List: siete appassionati di cocktail? Non perdetevi il viaggio dell’attore Carey Watkins che, incontrando i migliori bartender al mondo, cerca di capire che cosa bere, dove e come. Otto puntate, ognuna in una città diversa: San Paolo, Sydney, Taipei, Berlino, Londra, Barcellona, San Francisco e Città del Messico. Disponibile in inglese con i sottotitoli in italiano.
  17. Mangia, gareggia, vinci: un punto di vista inedito sul Tour de France, una delle gare ciclistiche più famose al mondo. Che cosa c’entra con il mondo del food? C’entra perché il documentario è dedicato alla chef Hannah Grant che prepara i piatti della squadra australiana Orica-Scott durante la prestigiosa competizione. Insieme a lei è presente Matthew White, direttore sportivo del team, sempre pronto a incoraggiare i suoi ragazzi. Cibo, sport, lezioni di vita in una mini serie di sei puntate fino alla tradizionale cena finale.
  18. La fattoria dei nostri sogni: avete mai pensato di mollare tutto e creare una fattoria? Lo hanno fatto John Chester, cameraman, e sua moglie Molly, food blogger e cuoca. Vogliono realizzare un luogo da sogno, dove uomo e natura sono in equilibrio, seguendo i consigli di eco-compatibilità dell’esperto Alan York. Il sogno si rivela tutt’altro semplice e John e Molly devono affrontare più problemi del previsto… Il girato ha ricevuto numerosi premi tra cui quello per il miglior documentario a diversi film festival.

I Video di Agrodolce: Supplì all’Amatriciana