Tradotto per voi: 20 errori che fanno andare a male prima gli alimenti

24 Settembre 2020

L’articolo originale “20 ways you’re probably shortening the lifespan of common foods” di Cheyenne Lentz compare su Insider. Un elenco di errori che probabilmente facciamo quando conserviamo i cibi: l’abbiamo tradotto per voi.

Dover gettare via il cibo che è andato a male può dare molto fastidio, se si considerano i soldi spesi per acquistarlo e le risorse che sono servite per produrlo. Fortunatamente lo spreco di cibo si può evitare, se si sa come fare. Continuate a leggere e scoprirete una serie di errori comuni che si fanno quando si conserva il cibo e anche dei consigli su come far durare di più le verdure.

  1. Se conservate le uova fuori dal cartone vanno a male più velocemente del dovuto. È bello vedere le uova tutte ordinate nel reparto del frigo a loro dedicato, ma è decisamente meglio tenerle nei cartoni in cui sono vendute. “Se desiderate che abbiano una durata di tempo superiore è meglio conservarle nel contenitore in cui sono vendute” dice Clare Langan, una chef che lavora a San Francisco e che opera anche come consulente culinaria. Se lasciate fuori le uova si può formare sui gusci una condensa che le rende più vulnerabili ai batteri. Stando a quanto afferma il New York Times, i produttori di uova degli Stati Uniti devono per legge lavare le uova con sapone ed enzimi che indeboliscono lo strato protettivo del guscio. Questo le rende più suscettibili ai batteri e per questo motivo è necessario tenerle refrigerate. A ogni modo, in altri posti del mondo, come ad esempio in Inghilterra, non è necessario nel comune tenere le uova in frigorifero, perché questo processo di lavaggio delle uova è proibito, il che rende la refrigerazione non necessaria. Una volta che un uovo è messo in frigorifero, sia al negozio che a casa vostra, dovrebbe rimanere lì.
  2. I pezzi di formaggio nella confezione originale non durano tanto a lungo quanto dovrebbero. Il modo migliore per conservare il formaggio è rimuoverlo dall’incarto di plastica nel quale è confezionato, secondo quanto dice Megane Luong, una nutrizionista della Algaecal. Si dovrebbe piuttosto usare una carta speciale per formaggi per ottenere i risultati migliori. “Raccomando sempre i miei clienti di conservare i formaggi nella carta apposita“, ci ha detto Chris Roelly, mastro caseario della Roelly Cheese House. Si può anche usare una pellicola di cellophane. Ci si deve soltanto assicurare di chiudere bene il formaggio e poi metterlo in una busta sigillata in frigorifero.
  3. Il pane conservato in frigo si ammuffisce. “Se per abitudine mettete il pane a fette in frigorifero, fate sì che vada a male più in fretta di quanto ci andrebbe se conservato temperatura ambiente”, dice la Wong. Il posto migliore per conservare il pane è sullo scaffale. Ma se non riuscite a finirlo prima che vada a male, tenetelo in frigorifero.
  4. Mettere tutti i tipi di frutta sullo stesso vassoio può velocizzare i tempi di di maturazione. Il problema principale del mettere tutti i tipi di frutta nello stesso vassoio è che alcuni frutti producono gas di etilene, che velocizza il processo di maturazione. Bisogna invece tenere frutti come banane, mele, pere e pomodori lontani gli uni dagli altri, quando possibile.
  5. Il burro assorbe gli odori  degli altri cibi. È una giusta pratica mettere il burro in frigo, ma è importante tenerlo lontano degli alimenti che hanno un odore forte, vista la tendenza ad assorbire gli altri aromi. Se non usate il panetto di burro nell’arco di un paio di settimane, mettetelo in congelatore.
  6. Mettete assieme patate e cipolle. Se siete soliti mettere assieme patate e cipolle vi sarete accorti che così facendo le patate germogliano più velocemente. Il modo migliore di conservare le patate è in un ambiente fresco, buio e secco,  ben ventilato, come ad esempio in un paniere. Le cipolle non tagliate e non sbucciate non vanno tenute in frigorifero, perché tenerle in frigorifero le fa ammorbidire e gli toglie anche il sapore. Invece tenetele sullo scaffale alla luce e comunque lontane dalle patate.
  7. Conservare le verdure a foglia verde nelle buste di plastica le fa marcire più in fretta. Conservare le verdure a foglia verde nelle buste e confezioni di plastica nelle quali le avete acquistate le farà andare a male molto velocemente. Vi suggeriamo di lavarle e asciugarle prima di incartarle in  tovaglioli di carta e di tenerle nella vaschetta del vostro frigorifero.
  8. Non dovreste mettere le erbe aromatiche fresche direttamente in frigorifero. Errore comune nel conservare le erbe aromatiche fresche è quello di metterle in frigorifero dopo averle riportare a casa dal negozio. Ciò fa sì che le erbe si secchino molto velocemente e che diventino scura per via della troppa esposizione all’ossigeno. È meglio lavarle accuratamente, visto che la polvere e i batteri velocizzano il processo di decomposizione. Assicuratevi soltanto di averle completamente asciugate prima di riporle, una volta che sono pulite e asciutte. Tagliate la parte finale, la parte iniziale e mettetele in un barattolo con poche dita di acqua fredda. Coprite il barattolo con una busta di plastica per tenerle umile e prevenire la discolorazione e ogni pochi giorni cambiate l’acqua.
  9. Non tenete il brown sugar nella sua confezione originale poiché altrimenti farà i grumi. Evitate di conservare il brown sugar nella confezione in cui è acquistato, poiché così facendo lo zucchero si indurirà molto più velocemente. Se non avete un contenitore ermetico potete anche provare ad aggiungere una fetta di pane, delle mele o del marzapane per tenerlo umido e senza grumi.
  10. Non ammucchiate i frutti di bosco nelle ciotole. Quando si tratta di conservare i frutti di bosco, è molto importante non ammucchiarli. Metteteli in un contenitore ampio, perché in questo modo permetterete all’umidità di evaporare. Mettete sul contenitore un tovagliolo asciutto per assorbire l’umidità in eccesso e prevenire la muffa.
  11. Il posto giusto per conservare i pomodori non è di certo il frigorifero. Mettere i pomodori in frigorifero accelera il processo di maturazione e ne cambia anche il sapore. Scegliete di metterli sullo scaffale lontani dalla luce solare e senza accatastarli. I pomodori vanno messi in frigorifero soltanto se sono troppo maturi.
  12. La frutta secca deteriora più rapidamente a temperatura ambiente. “È comune che uno snack così naturale si decomponga rapidamente quando si ripone nella credenza” dice Ross. Le noci  e i semi contengono un olio che a temperatura ambiente si rovina con una certa facilità nell’arco di due o tre mesi. Se comprate questo tipo di snack è meglio conservarlo in freezer. Quando ne volete un po’, tiratene fuori delle piccole quantità. L’importante è che li conserviate lontano dall’aglio, perché come il burro anche le noci  e i semi prendono l’odore forte nell’alimento vicino.
  13. Lo sportello del congelatore non è il posto migliore per conservare il gelato. Se volete che il gelato duri più a lungo non lo mettete sullo sportello del freezer, perché è proprio lì che la temperatura fluttua maggiormente. Mettetelo invece in fondo al freezer, perché così ci saranno meno possibilità che si squagli.
  14. Non dovreste riporre i pacchetti aperti di cracker cereali e patatine nella credenza. La cosa peggiore che potete fare ai cereali alle patatine e i cracker è di rimettere i pacchetti aperti nella credenza senza richiuderli con accuratezza. L’umidità si insinua nella confezione e li rovina nell’arco di una sola nottata. Per conservarli meglio metteteli in una busta sigillabile, togliete l’aria e rimetteteli nella credenza.
  15. Le angurie intere conservate in frigorifero tendono a perdere il sapore. Mettere l’anguria intera in frigorifero prima ancora di averla tagliata rovinerà sia il gusto che la consistenza. Per mantenere inalterato il gusto, l’anguria dovrebbe essere tenuta sullo scaffale a temperatura ambiente, finché non è matura, e riposta in frigorifero soltanto una volta tagliata.
  16. La frutta tagliata non dovrebbe rimanere troppo tempo all’aria aperta. È essenziale riporre la frutta tagliata in frigo. Secondo le norme di legge la frutta tagliata diventa un alimento che ha bisogno di essere conservato a temperatura controllata, poiché diventa più suscettibile alla crescita batterica. Quando la frutta tagliata  rimane fuori dal frigorifero per più di 4 ore, è il caso di buttarla.
  17. Non dovreste mai mettere vicini in frigorifero le carni crude e i cibi pronti da mangiare. Le carni crude andrebbero sempre conservate sugli scaffali più bassi del frigo e tenute lontane dai cibi che non richiedono cottura, come ad esempio la frutta o l’insalata. Quando organizzate il vostro frigorifero o il congelatore, dovreste mettere sempre le carni crude in basso, per prevenire la possibilità che i succhi sgocciolino sugli scaffali più bassi. Sarebbe ideale organizzare i ripiani del frigo secondo la temperatura di cottura, con i cibi pronti da mangiare in cima e i cibi crudi in basso.
  18. Bisogna dare ai cibi avanzati il tempo di raffreddarsi prima di metterli in frigorifero e dovrebbero essere comunque conservarli in contenitori piccoli. Quando si piazzano grandi contenitori di cibo avanzato in frigo si sta di fatto riducendo il loro tempo di conservazione. I contenitori troppo grandi con dentro grandi quantità di avanzi ci mettono molto tempo a raffreddarsi, il che dà ai batteri l’opportunità di moltiplicarsi fino a raggiungere livelli di guardia. Se dovete conservare tanti avanzi, divideteli in contenitori più piccoli per fare in modo che si raffreddino più velocemente.
  19. La crescita batterica può rovinare il latte lasciato troppo tempo fuori dal frigorifero. Prendete l’abitudine di riporre il latte in frigo subito dopo che lo avete usato“, dice Hutchings. A differenza di altri tipi di alimenti il latte è più suscettibile e si rovina più in fretta, e se lo lasciate troppo tempo fuori dal frigo permetterete ai batteri di moltiplicarsi.
  20. I condimenti non adeguatamente sigillati si rovinano più in fretta. “Se riponete senape, ketchup, intingoli e salse in frigo senza aver avvitato bene i barattoli che le contengono, state di fatto diminuendo la loro durata“, dice Ross. “Assicuratevi di aver avvitato bene i barattoli e di averli sempre puliti prima di riporli in frigorifero“.

Traduzione a cura di Paola Porciello.

I Video di Agrodolce: Cevapcici in padella