Nasce il rum di 007 in edizione limitata per il 25° film della saga

1 Ottobre 2020

Non di solo Martini vive James Bond. L’agente segreto più famoso del grande schermo non disdegna il rum oltre al Vesper Cocktail, rigorosamente agitato e non mescolato, a base di vodka, gin e vermouth bianco. Ecco perché Chris Blackwell, fondatore dell’etichetta discografica Island Records (la stessa che ha lanciato Bob Marley) ha presentato l’edizione limitata di 007 – Fine Jamaican Rum per festeggiare il 25° film della saga. In attesa del nuovo film di Bond, No Time To Die, la cui uscita è slittata a novembre e che vedrà per l’ultima volta nei panni dell’agente Daniel Craig, i fan di 007 si possono consolare con un bicchiere di rum.

UNA RELAZIONE SPECIALE

Blackwell è particolarmente affezionato al personaggio nato dalla penna di Ian Fleming, soprattutto perché ha acquistato la villa GoldenEye che fu dello scrittore inglese. “James Bond è stato una grande parte della mia vita -racconta Blackwell che ha trasformato il buen retiro di Fleming in un resort, “dai miei pranzi d’infanzia con Ian Fleming a GoldenEye fino ad essere uno scout di location per il primo film, Dr. No. (1962)”. Con questa iniziativa per lui si chiude “un cerchio di una relazione molto speciale”.

UNA LIMITED EDITION CON SORPRESA

Il distillato intitolato a 007 è miscelato dalla ditta J Wray & Nephew, prodotto con canna da zucchero delle isole caraibiche e messo a invecchiare in botti di quercia americana. È venduto in bottiglie nere ed opache da 750 ml, a un prezzo che si aggira sui 35 dollari. Grazie al QR code sul retro dell’etichetta, si potranno ascoltare la storia e gli aneddoti di questo e altri cocktail di Bond direttamente dalla voce di Blackwell grazie alla realtà aumentata.

I PRECEDENTI ILLUSTRI

Forse pochi lo ricorderanno ma il rum aveva già fatto il suo ingresso in uno dei cocktail sorseggiati da James Bond. Nel film La morte può attendere del 2002 James Bond interpretato da Pierce Brosnan sorseggia un mojito la prima volta che incontra Halle Berry nei panni di Jinx (Halle Berry) e a lei offre un cocktail. Prima ancora il distillato si era affacciato in Operazione Tuono, film del 1965, dove James Bond, interpretato da Sean Connery, è accolto nella tenuta del numero due della Spectre con un Rum Collins.

I Video di Agrodolce: Cookies al burro di arachidi