I ristoranti per chi ama le serie tv in Italia

9 Ottobre 2020

Le serie tv non passano solo attraverso la televisione o le piattaforme digitali. Sempre più negli ultimi anni stanno diventando luoghi fisici, locali dove bere e mangiare qualcosa respirando l’atmosfera delle proprie storie preferite.

  1. A Milano, i fan di Kiss Me Licia (Ai Shite Knight) conosceranno Maido (varie sedi in città). Come nel piccolo ristorante del papà di Licia, Marrabbio, qui il piatto forte è l’okonomiyaki, una frittata di uova e verza, tra i più popolari street food della città di Osaka. E il cartonato di Marrabbio troneggia vicino alla vetrata da cui si vede la cucina.
  2. Sempre a Milano da non perdere è la birreria ludoteca Tardis (via Luigi Ornato, 136) ispirata, come si potrebbe intuire dal nome, a Doctor Who. Ci sono cocktail dedicati, come lo Zygon con porto, vermouth, gin, succo di lampone e di mora, ma anche ricette con i nomi dei personaggi, come cyberman, l’hamburger di cinghiale.
  3. Lo Shameless Pub (via Carlo Poerio, 80) è un omaggio al telefilm con protagonista Frank Gallagher (William H. Macy). Non ci troviamo a Chiacago ma a Pomigliano d’Arco (Na) e gli hamburger in menu portano il nome del cast. Avete mai pensato di gustare, per esempio, un Fiona Gallagher con burger di maialino nero, glassato con salsa al Tennessee, pancia magra e formaggio al pepe verde?
  4. Due locali sono poi ispirati all’intramontabile Happy Days: Da Arnold’s a Portogruaro (Borgo Sant’Agnese, 96) e Arnold a Firenze (piazzale della Porta del Prato, 47). In entrambi l’ambientazione è quella dell’America anni ’70-’80; l’hamburgheria fiorentina, però, si distingue per alcuni piatti a tema, come l’insalata Arnold’s, con pomodoro, mais e mozzarella, o il panino Arthur, doppio hamburger, cipolla, peperoni e zucchine piccanti.
  5. Se amate Breaking Bad, il posto giusto per voi è Los Pollos Hermanos. Non la catena di fast food americana della serie, ma il ristorante di Monterotondo (piazza della Repubblica, 1), in provincia di Roma. La scena è dominata dalla scritta Heisenberg tra t-shirt del telefilm. Nel menu, prevalentemente di fritti, spiccano i panini dedicati, a iniziare da Jesse, tortillas ripiena di pollo, fagioli in salsa chili, habanero e formaggio.

Willy’s Burger e i locali a tema

A Milano ci sono ora altri due posti da non perdere. le location sono personalizzate rendendo omaggio alle due serie tv L’idea è dei fondatori dell’hamburgeria Willy’s Burger, Chiara e Willy, affamati di serie televisive, che hanno deciso di rivedere il format e aprire una nuova location in via Lazzaretto. Che cosa è cambiato? Prima di tutto l’ambientazione, ispirata a due delle storie più amate del momento. La sede storica in viale Abruzzi 25 si è trasformata ne La casa di cheddar, con dedica a La Casa di Carta (La Casa de Papel). Si è quindi accolti da un grande dirigibile. Tute rosse con le inconfondibili maschere del volto di Salvador Dalì cirondano le pareti e, in fondo, c’è il caveau. Del resto, come recita il menu “i burger veggie e vegan sono stati creati da Willy con ricette segrete meno accessibili della zecca di stato spagnola“.

Il nuovo Willy’s Burger in via Lazzaretto 3, invece, riprende la serie Stranger Things e prende il nome di Stranger Peanuts.  Il divano sormontato dalle lettere dell’alfabeto e dalle lucine di Natale è già super instagrammato. Completa l’atmosfera un videogioco arcade che ci catapulta subito negli anni ’80. È stato poi rivisto il menu del format, prendendo ispirazioni, in modo ironico, dai telefilm più belli di tutti i tempi. Potete quindi ordinare Il mio bacon Arnold con doppio cheddar, bacon e salsa barbecue, Willy principe di Bel’Onion con cipolla caramellata, Gomorza con scamorza affumicata, friarielli e salame piccante, Trono di Salmon con salmone affumicato alla piastra e Breaking Egg con uova, fagioli rossi e tabasco.

I Video di Agrodolce: Ravioli alla piastra