Tradotto per voi: 11 parti del cibo che non sapevi di poter mangiare

26 Ottobre 2020

L’articolo originale “11 unexpected parts of food you never knew you could eat” di Erin McDowell compare su Insider. Un elenco di parti del cibo dimenticate che in realtà dovremmo sfruttare in cucina: l’abbiamo tradotto per voi.

Tante parti dei cibi che mangiamo ogni giorno sono scartate e gettate nel compost. Vi sorprenderà scoprire che si possono mangiare le bucce di banana, la pelle dei kiwi e la scorza d’anguria. Non solo si possono mangiare, ma fanno anche bene alla salute.

  1. La buccia di mango è ricca di vitamina A, vitamina C, fibre e fitonutrienti. Le persone mangiano di solito la polpa succosa che si trova all’interno del mango, ma anche la pelle presenta numerosi benefici per la salute, contenendo vitamine, fibre e minerali. Di recente è stato pubblicato uno studio che dimostra che nella pelle del mango sono contenuti più antiossidanti e agenti anti-cancerogeni che nella polpa. Però la pelle di mango può provocare una reazione allergica, e se il frutto non è stato lavato bene c’è anche il rischio di assumere pesticidi. Ed è comunque meno piacevole da mangiare della polpa.
  2. Le bucce di banana, che ci crediate o meno, fanno bene. A molti non verrebbe mai in mente di mangiarle, ma sono ricche di potassio, di fibre dietetiche, di grassi non saturi e di aminoacidi essenziali. Uno studio recente ha scoperto che le bucce di banana, specie di quelle non ancora mature, sono ricche di antiossidanti. Si possono aggiungere ai frullati e anche friggere in padella per ottenere un risultato simile, di sapore e consistenza, al bacon (o al pulled pork). Assicuratevi soltanto di lavarle bene prima dell’uso.
  3. ricette con le aranceLe bucce d’arancia contengono antiossidanti naturali, calcio, diverse vitamine del gruppo B, vitamina A e vitamina C. Vedere qualcuno che morde un’arancia con la buccia come se fosse una mela può essere scioccante, ma le bucce di arancia sono perfettamente commestibili. Contengono più fibra della polpa e aggiungerle ai piatti dona sapori straordinari.
  4. dolci al limoneLe bucce di limone presentano benefici per la salute. Le bucce di limone contengono una quantità di elementi nutritivi come calcio, potassio e vitamima C. I cuochi in genere sbucciano i limoni, ma tutta la buccia è commestibile. Va tenuto a mente, però, che le bucce di agrume sono comunque difficili da digerire.
  5. Le bucce di kiwi sono una fonte straordinaria di fibra insolubile. La buccia del kiwi ha tre volte tanta fibra rispetto alla polpa. Se non si sbuccia il frutto, si conserva la maggior parte del contenuto totale di vitamina C.
  6. La scorza di anguria si può mangiare. La succosa polpa di questo frutto è un classico delle nostre estati, ma non è la sua sola parte ad essere commestibile. Le scorze d’anguria presentano moltissimi vantaggi per la nostra salute per via dell’altro contenuto dell’aminoacido citrullina, concentrato maggiormente nella scorza. La citrullina può far aumentare la libido, migliorare la distribuzione di ossigeno ai muscoli, ridurre la pressione sanguigna e fungere da ottima fonte di fibre.
  7. I noccioli di avocado, se ridotti a farina o a estratti, sono commestibili. I noccioli di avocado rappresentato il 18% del frutto intero e vengono di solito gettati via assieme alla buccia. Ancora non è dimostrato che il consumo del nocciolo intero apporti benefici e non sia rischioso, ma ci sono comunque modi sicuri per consumarlo. È stato dimostrato che la farina di nocciolo di avocado riduce il colesterolo totale e quello cattivo, perlomeno nei topi, e uno studio sugli estratti di nocciolo di avocado ha dimostrato che posseggono forti capacità antiossidanti.
  8. Tante parti del pollo solitamente scartate, come ad esempio le creste, sono commestibili. Magari vi è già capitato di mangiare le zampe di gallina, però vi sorprenderà scoprire che si possono mangiare anche le creste. Anche se sono difficili da trovare in macelleria, le si può friggere, e sono in tanti a dire che hanno lo stesso ricco sapore dei bocconcini fritti di pollo.
  9. Il ciuffo delle carote è ricco di vitamine. Gira da anni la voce che non sia commestibile o addirittura velenoso, ma è una bugia. I ciuffi di carote si possono mangiare. Hanno un sapore amarognolo, certo, ma si possono aggiungere alle insalate, alle salse e alle zuppe.
  10. I gambi di broccolo sono più nutrienti delle cime. Tanti preferiscono mangiare le cime, ma i gambi sono in genere più nutrienti e saporiti. Sono più leggeri e dolciastri delle cime, ma ricchi di antiossidanti e fibra, posto che li si prepari nella maniera giusta.
  11. I cuori d’ananas, che spesso gettiamo via, sono nutrienti come il resto del frutto. Forse il cuore di ananas è più duro e meno dolce del resto del frutto, ma è nutriente allo stesso modo e pieno di vitamina C. La prossima volta che vi trovate in cucina, sentitevi liberi di aggiungerlo alla vostra macedonia.

Traduzione a cura di Paola Porciello.

I Video di Agrodolce: Charlotte ai frutti di bosco