Tradotto per voi: 10 errori da non fare al supermercato

2 Novembre 2020

L’articolo originale “Chefs share 10 things you should never do when buying groceries” di Cheyenne Lentz compare su Insider. Un elenco di consigli secondo gli chef per evitare errori durante la spesa: l’abbiamo tradotto per voi.

Fare la spesa è in genere un’operazione semplice che può però diventare molto dispendiosa in termini di tempo e denaro, se non è fatta bene. Abbiamo parlato con alcuni chef che la sanno lunga sull’acquisto e la preparazione del cibo per scoprire gli errori che le persone commettono al supermercato.

  1. Se non prepari una lista, finisci per spendere più soldi e dimenticare gli articoli che servono. Secondo lo chef Barry Tonkinson, direttore della ricerca e dello sviluppo presso il Culinary Education Insititute, andare alla cieca al supermercato è pericoloso. I supermercati fanno affidamento sugli acquisti fatti di impulso e irretiscono l’acquirente a farsi imbrogliare da offerte accattivanti”, dice Tonkinson. Prima di uscire a fare la spesa è meglio essere pronti e attenersi alla lista che si è compilata a casa senza fare eccezioni.
  2. Andare al supermercato a stomaco vuoto può portare a fare acquisti impulsivi. Allo stesso modo si dovrebbe evitare di andare in qualsiasi supermercato affamati, perché si finirebbe per spendere più soldi del necessario”, dice Sebastien Rondi, executive chef della Brambo Brasserie. Quando mi capita, finisco per comprare ciò che desidero in quel momento invece di comprare ciò di cui ho veramente bisogno a casa”.
  3. Se la tua lista non è ben organizzata finirai per perdere tempo. Fare una lista è una cosa fantastica, ma se questa non è organizzata seguendo il percorso che si prevede di fare nei corridoi del supermercato, non sarà così utile”, afferma Ken Immer, ex chef e chief coaching officer di Culinary Health Solutions. Non deve seguire alla perfezione l’ordine degli scaffali”, ci ha detto Immer “ma perlomeno gli articoli dovrebbero essere raggruppati per prodotti. Latticini con latticini, formaggi con formaggi, surgelati con surgelati, verdure con verdure e via dicendo”. Organizzare la lista in questo modo permetterà di fare la spesa senza dimenticare nulla.
  4. Snobbare la sezione delle offerte speciali, potrebbe portare a perdere qualche clamorosa occasione. In genere gli acquirenti dovrebbero farsi punto di controllare gli scaffali delle offerte speciali. I negozi di alimentari hanno quasi sempre uno scaffale per gli articoli in offerta speciale, che è abbastanza nascosto, visto che gli scaffali più in vista sono riservati ai prodotti più recenti. In quest’area si trovano spesso ottimi affari su cose che si aveva comunque intenzione di acquistare. Si possono trovare buoni prezzi anche su prodotti che potrebbero aggiungere varietà al proprio menu.
  5. Cerca di non farti abbindolare da articoli di cui non hai effettivamente bisogno. Anche se alcune offerte possono sembrare clamorose, state molto attenti alle riduzioni di prezzo e alle offerte speciali”, dice Tonkinson. In alcuni casi ci si potrebbe ritrovare con articoli di qualità inferiore che non valgono il quantitativo di denaro nominale che si è risparmiato. Indipendentemente dal prezzo proposto, se si acquistano quelle costolette marinate che scadono il giorno dopo, ne risentirà il sapore”.
  6. Meglio non prendere gli articoli dalla parte anteriore dei frigoriferi o degli scaffali. Molte persone vanno al supermercato di fretta e finiscono per prendere la prima cosa che vedono sugli scaffali per non perdere tempo”, dice Immer. Potrebbe però valere la pena concedersi un momento in più per afferrare la scatola che sta dietro. Spesso l’articolo posto in prima fila è danneggiato ed è stato comunque toccato da più persone. Gli articoli nella parte anteriore dello scaffale hanno spesso una data di scadenza più vicina.
  7. Se si va al supermercato solo una volta ogni 2 settimane, si potrebbero perdere occasioni e prodotti più freschi. Se il supermercato è molto vicino a casa, si dovrebbe considerare di visitarlo ogni paio di giorni per rifornirsi solo di quello che serve a coprire quell’intervallo di tempo”, dice Rondeur, “perché in questo modo si riduce lo spreco di cibo”. Tonkinson ha anche ribadito che è meglio evitare di fare scorta di articoli freschi. È preferibile visitare il negozio più spesso per tutto quello che è più rapidamente deperibile.
  8. Non avere paura di provare la versione generica di alcuni alimenti. Secondo Tonkinson non è sempre necessario acquistare un articolo di un marchio noto e pregiato per ottenere un prodotto di alta qualità. Ci sono alcuni marchi dei quali non si può fare a meno, ma in realtà molti altri marchi generici hanno la stessa qualità dei marchi più costosi”.
  9. Non acquistare all’ingrosso senza calcolare se ne valga o meno la pena. Sulla carta, acquistare all’ingrosso può far risparmiare qualche soldo, ma non è sempre pratico” dice Tonkinson. Quando ci si trova davanti a offerte di acquisto all’ingrosso, come ad esempio 10 articoli a 10 euro, e offerte tre per uno, si consideri se si ha davvero bisogno di tutto quel cibo” ci ha detto Rondeur, “altrimenti si finirà inevitabilmente con lo sprecare cibo e soldi”. Se non c’è necessità di acquistare prodotti all’ingrosso statene lontano, indipendentemente dalla tentazione e attenetevi a quello che c’è scritto sulla vostra lista.
  10. Posizionare la spesa in modo casuale sul nastro trasportatore al momento del pagamento alle casse può creare disagi per te e per il cassiere. Al momento del pagamento è meglio non mettere a caso la spesa sul nastro. Se si è organizzata bene la propria lista, gli articoli simili dovrebbero già essere vicini nel carrello e finire dunque sul nastro allo stesso modo. Se non è questo il caso, vi consigliamo di organizzare gli articoli in modo categorico, di modo che siano più facilmente imbustabili, di tenere assieme gli articoli congelati e che vanno refrigerati. In questo modo sarà anche più facile sistemare il cibo quando si torna a casa.

Traduzione a cura di Paola Porciello.

I Video di Agrodolce: Caipiroska