In questo ristorante stellato si cena sulla ruota panoramica per favorire il social distancing

3 Novembre 2020

Ai tempi del Covid 19, in molti casi per salvaguardare il proprio lavoro bisogna spremersi le meningi e mettere in campo una gran dose di creatività. un espediente per attuare il social distancing Ciò vale in primis per i ristoranti e gli altri locali pubblici, ovvero le categorie più colpite dalle restrizioni finalizzate ad arrestare i contagi. C’è chi ha diviso i tavoli con eleganti tendaggi, creando atmosfere romantiche e un po’ retrò; chi ha ideato maxi visiere trasparenti in plexiglas sospese sulle sedie, che avvolgono i clienti intenti a cenare. Da Budapest un’altra bella trovata: Costes, ristorante insignito di una stella Michelin, ha organizzato una cena scegliendo come location Budapest Eye, la ruota panoramica che figura fra le più gettonate attrazioni della città.

Una cena aerea anti Covid

Budapest Eye si trova nel centro della capitale ungherese, è attiva sia di giorno che di sera e offre visioni a dir poco spettacolari. L’altezza massima è pari a ben 65 metri. Le 42 cabine possono ospitare al massimo 6 persone e chiaramente, per la natura stessa della struttura, non ci può essere alcun problema riconducibile al social distancing. Analizzando la situazione, Karoly Gerendai, il proprietario del ristorante Costes, e lo chef portoghese Miguel Rocha Vieira, si sono trovati concordi nel fare un esperimento: proprio la ruota panoramica, così, ha ospitato la loro prima cena aerea. Rigorosamente Covid-free, nel pieno rispetto del distanziamento sociale.

Un menu da 130 euro a testa

Il primo appuntamento è stato sabato 17 ottobre. L’idea è stata pubblicizzata e subito accolta con entusiasmo, tant’è vero che molti non hanno fatto in tempo a prenotare. I clienti hanno occupato le cabine e a ogni giro della ruota i camerieri hanno servito loro una delle portate previste dal menu, creato ad hoc da Miguel Rocha Vieira con la sua squadra. Erano 4 piatti, per l’esattezza: Gnocchi con topinambur in salsa di midollo, Terrina di manzo stufato, Fegato d’anatra con verdure a radice arrostite e, come dessert, Poires Belle Hélène. Prezzo: 130 euro a testa.

Un esperimento riuscito?

La prima cena stellata sulla ruota panoramica di Budapest è andata bene. I clienti sono rimasti soddisfatti per la qualità delle pietanze ma anche per la bellezza dello scenario. L’unico inconveniente è stato il freddo: le cabine non sono riscaldate e la temperatura si era decisamente abbassata. Agli ospiti, però, sono state subito portate delle coperte, che hanno contribuito a rendere la situazione ancora più particolare. Il bilancio dell’esperimento è quindi positivo e il proprietario del Costes sta progettando di tramutarlo in un appuntamento fisso a partire dalla primavera del 2021.

I Video di Agrodolce: Sfilettare il pesce