10 dolci che puoi fare con la frutta troppo matura

5 Novembre 2020

Ti è mai capitato di acquistare troppa frutta e di dimenticarne un po’ in frigorifero? Oppure di comprarla già troppo matura? Niente paura, in entrambi i casi il danno è assolutamente rimediabile. se la tua frutta è ormai troppo matura, un dessert è l'idea giusta Anzi, può essere la scusa buona per preparare ottime ricette. Soprattutto i frutti come la banana, la mela, la pesca o la pera sono più dolci e succosi quando non sono più freschi e sono in grado di dare molto più sapore alle nostre preparazioni. Inoltre sono più facilmente digeribili. Quando al tatto la buccia si presenta leggermente morbida e la polpa non è soda come un tempo, ecco che allora è il momento per mettersi all’opera. Non ci credi? Prova allora questi 10 dolci che puoi fare con la frutta non più fresca. Sentirai che profumo e che gusto inconfondibile! E il tutto evitando lo spreco alimentare, tema sempre più importante e attuale.

  1. Banana bread: è un pane dolce, semplicissimo da fare, frutto della tradizione culinaria anglosassone. Ciò che rende speciale questo dolce è la polpa di una banana matura, perfetta per dare un sapore irresistibile alla ricetta. E che profumo in casa! Il Banana bread è leggero e gustoso, ottimo a colazione con una tazza di caffè, ma pure a merenda. Potete aggiungere all’impasto delle gocce di cioccolato oppure, se non avete le banane, sostituirle con le pere non più fresche. Interessante che, nella ricetta originale, non venga usato il lievito ma un pizzico di bicarbonato quindi è ancora più semplice e pratica perché potrete usare ingredienti facilmente reperibili in ogni momento.
  2. Frullati: un altro modo veloce per rendere golosa la frutta che rischia di passare a miglior vita. Potete usare qualsiasi materia prima in base alla stagione o al vostro gusto personale. Aggiungete latte vaccino o vegetale, acqua oppure yogurt, frullate e il gioco è fatto. La frutta matura è generalmente molto zuccherina, più di quella acerba, e quindi non sarà necessario arricchire la vostra bevanda con lo zucchero, il miele o la vaniglia per rendere la ricetta più appetibile. Il frullato sarà naturalmente dolce, più salutare e adatto anche ai bambini.
  3. Marmellate e confetture: il segreto è proprio questo, selezionare la frutta più matura. E il gioco è fatto! Preparare marmellate e confetture in casa è molto più facile di quanto possiate pensare con gli ingredienti giusti. E potete farle con qualsiasi materia prima, personalizzandole con spezie o altri profumi. Originale, per esempio, è la confettura di pera e zenzero oppure quella di albicocche e lavanda. Una volta pronta vi basterà spalmarla su una fetta di pane per una pausa gustosa oppure preparare una crostata o ancora studiare simpatici abbinamenti con il formaggio. Le ricette più dolci sposano meglio i prodotti caseari stagionati, i formaggi più freschi invece richiamano i sapori aciduli delle marmellate di limone o mandarini.
  4. Pancake: una soluzione originale e sfiziosa, perfetta anche per chi segue un’alimentazione particolare. L’impasto classico di queste deliziose frittatine americane possono essere semplicemente arricchite con una purea di frutta, in particolare banane o pesche mature. Non solo. Grazie alla consistenza cremosa delle banane potete preparare degli ottimi pancake mescolando solamente frutta e uova, senza latte o burro e neppure farina. Potete poi farcirle semplicemente con sciroppo d’acero o altra frutta fresca. La banana può dare una carica di sapore in più anche alla variante vegana. La stessa cosa si può fare con le pesche, le fragole e persino il cocomero.
  5. Torta di mele: è una delle ricette più amate al mondo, sia dai grandi che dai piccini. E il segreto è sempre e solo lo stesso: mele mature e profumate. Per una torta di mele più dolce e appagante preferite le varietà Golden Delicious, Renetta, Fuji o Pink Lady, più zuccherine e morbide. Nella bella stagione potete rendere la ricetta più sbarazzina con l’aggiunta di fragole, anche non più fresche, per una torta di fragole e mele irresistibile. Avete voglia di qualcosa completamente nuovo? Provate allora lo stesso impasto ma con l’ananas o le pesche super mature e succose.
  6. Crumble: se si cuoce la frutta non più fresca, questa rilascia note zuccherine, ha una consistenza morbida e per niente gommosa. Oltre alle classiche torte che vi abbiamo appena raccontato, c’è un’altra preparazione che valorizza questa ingredienti colorati e sani. Stiamo parlando del crumble, una ricetta di origine inglese a base di frutta, zucchero, farina e burro. È semplice e ci permette di sfruttare diversi ingredienti a seconda delle stagioni, del nostro gusto oppure di ciò che abbiamo in casa. Ecco allora crumble di pere e cioccolato, di fichi, di fragole, di prugne e noci, di more e frutti di bosco, di pesche e di mele, solo per fare solo alcuni esempi.
  7. Muffin: e dal mondo anglosassone ci arriva un’altra golosa idea. Questi dolcetti soffici esprimono il meglio delle loro potenzialità quando l’impasto è arricchito con la frutta. I più famosi sono i muffin ai mirtilli, in cui i frutti di bosco devono essere ben maturi e dolci per rendere il risultato finale piacevole. E se non avete i mirtilli? Nessun problema perché potete sfruttare altri frutti non più freschi come la banana, le mele (preferibilmente della varietà Golden o Pink Lady), la pera, le pesche, l’albicocca, le ciliegie, le fragole, l’ananas, l’avocado,… avrete l’imbarazzo della scelta e la comodità di un dolce mono porzione da portare sempre con voi.
  8. Coulis: golose salse alla frutta per guarnire le vostre torte preferite, a partire dalla prelibata cheesecake o dalla raffinata panna cotta. La ricetta più classica è la coulis di fragole, con frutti profumati e morbidi, che si sciolgono con il calore e danno aromaticità a qualsiasi preparazione. La frutta acerba o comunque poco matura non darebbe lo stesso risultato vellutato, soprattutto nel caso della coulis a freddo o a crudo. Potete preparare questa salsa anche con i lamponi, il mango, le pesche, i mirtilli, i fichi e persino i melone.
  9. Gelato non gelato: panico, la vostra frutta sta per andare a male, non volete accendere forno o fornelli ma avete tanta voglia di qualcosa di sfizioso? Abbiamo la soluzione per voi: si chiama Nana Ice Cream o gelato finto oppure gelato furbo, se vogliamo. Non serve la gelateria ed è senza lattosio. Come si fa? Il segreto è una banana molto matura: si sbuccia, si taglia a rondelle e si ripone, chiusa in un sacchetto alimentare, nel freezer per almeno quattro ore. Trascorso questo tempo si frullano i pezzetti ancora congelati con un cucchiaio di acqua fino a ottenere una crema fresca e golosissima. Prima di gustarlo tenete il tutto in frigorifero per 15 minuti per avere una consistenza più compatta. Si possono aggiungere gocce di cioccolato fondente oppure altri frutti non più giovani, dalla pesca al melone, dal mango alle fragole, dai lamponi alle albicocche.
  10. Frutta al forno: se la stagione non invoglia mangiare dessert freddi, niente paura. Accendete il forno e date alla vostra frutta una seconda chance. Lavate e tagliate gli ingredienti a metà o a pezzettoni omogenei. Irrorate con il succo di limone o vino rosso, aggiungete zucchero di canna e, se volete, un pizzico di spezie. Cuocete a temperatura media per una ventina di minuti o fino a quando la polpa non sarà cotta e caramellata. Potete provare questo procedimento con le susine, le albicocche, le mele, le pere, le pesche o le prugne. Non avevate mai pensato di cuocere la frutta al forno? Del resto, è così che si fanno le famose pesche ripiene secondo la ricetta tradizionale piemontese. Facili e dal risultato assicurato. Non sprecare non è mai stato così goloso!

I Video di Agrodolce: Gin Fizz