5 idee sfiziose per cucinare con lo Speck Alto Adige IGP

10 Novembre 2020
di Marco Gallotta

Lo Speck Alto Adige IGP ha un aroma inconfondibile. Il merito è della sua crosta speziata e dell’affumicatura leggera, due elementi di lavorazione che rendono questo salume altoatesino uno dei più noti e amati nel mondo. Non solo: lo Speck Alto Adige IGP si presta a essere impiegato in una grande varietà di piatti, grazie alla sua versatilità e al suo sapore equilibrato. Se l’avete già assaggiato nei canederli o in abbinamento con pasta ricche e saporite, vi suggeriamo 5 idee sfiziose e diverse dal solito per cucinare con lo Speck Alto Adige IGP.

Wrap di Speck Alto Adige IGP alla Nizzarda

Per realizzare il wrap avrete bisogno di 5 fette sottili di Speck Alto Adige IGP, 4 pomodorini ciliegini, 20 g di fagiolini lessi, 50 g di patate lesse, 10 ml di olio extravergine di oliva, 50 g di maionese, un uovo sodo, un ciuffo di insalata valeriana, sale e pepe quanto basta. Solitamente i wrap si preparano con una piadina o una tortilla, ma noi volevamo che il sapore dello Speck Alto Adige IGP brillasse, quindi l’abbiamo usato come base. Le fette di speck sono quindi farcite con gli ingredienti dell’insalata Nizzarda: fagiolini lessi, pomodori, patate lesse, uova sode, oltre all’insalata valeriana. La maionese cremosa è l’elemento che unisce gli ingredienti del ripieno. Per una presentazione elegante, una volta arrotolate le fette di Speck Alto Adige IGP, tagliate il wrap in diagonale e servitelo accavallato con una guarnizione di uovo sodo, fagiolini e pomodori.

Involtino sfizioso di Speck Alto Adige IGP e orto

Per questi involtini freschi e croccanti vi serviranno 6 fette sottili di Speck Alto Adige IGP, una zucchina media, una carota media, la parte centrale di 2 coste di sedano, 2 foglie di basilico, 20 ml di olio extravergine di oliva, un ciuffo di insalata valeriana, sale e pepe quanto basta. La speziatura della crosta dello Speck Alto Adige IGP è l’elemento aromatico che lega insieme l’orto di questa ricetta. Tagliate le zucchine, le carote e il sedano in bastoncini sottili; il basilico invece andrà tagliato a julienne. Per ogni involtino accavallate due fette di Speck Alto Adige IGP dal lato lungo. Su ogni coppia di fette appoggiate i bastoncini di zucchine, carote e sedano e un po’ di basilico. Condite con olio, sale e pepe. A questo punto arrotolate le fette di Speck Alto Adige IGP stringendo bene le verdure all’interno. Una volta ottenuti gli involtini, tagliateli a metà e serviteli su un piatto con un giro d’olio extravergine e qualche foglia di valeriana.

Fagottini di Speck Alto Adige IGP e legumi

Per la preparazione di questi fagottini succulenti avrete bisogno di 2 fette sottili di Speck Alto Adige IGP, 30 g di ceci lessi, 30 g di fagioli borlotti lessi, 30 g di fagioli cannellini lessi, 30 g di lenticchie lesse, 30 g di carote e sedano tagliati a cubetti piccoli, 20 ml di olio extravergine di oliva, origano, sale e pepe quanto basta. Disponete le fette di Speck Alto Adige IGP su un tagliere. Con l’aiuto di un pennello, spennellatele con l’olio e avvolgete ognuna attorno a un coppapasta o a un cerchio di acciaio alto 6 cm con diametro di 10 cm. In una ciotola riunite i legumi e il sedano e le carote a cubetti; condite con olio extravergine, un pizzico di origano e aggiustate di sale e pepe. Aiutandovi con un cucchiaio, versate all’interno del cerchio l’insalata di legumi. Con un rapido gesto della mano sfilate il cerchio di acciaio dallo Speck Alto Adige IGP: non preoccupatevi, poiché abbiamo unto le fette di olio, sarà molto semplice. Servite i fagottini con una dadolata di carote e sedano.

Speck Alto Adige IGP Sandwich

Non il solito panino. Prendete 8 fette sottili di Speck Alto Adige IGP, una carota pelata e lessata, 10 ml di olio extravergine di oliva, 30 g di yogurt greco, 30 g di senape dolce, un panino all’olio, un ciuffo di insalata valeriana, 2 pomodori ciliegini, origano, sale e pepe quanto basta. Disponete le fette di Speck Alto Adige IGP su un foglio di pellicola trasparente, accavallandole per il lato lungo. Nel frattempo in una padella calda aggiungete l’olio, brasate la carota lessa e conditela con origano, sale e pepe a fine cottura. Una volta raffreddata, ponetela al centro delle fette di Speck Alto Adige IGP. Aiutandovi con la pellicola, arrotolate le fette intorno alla carota, avendo cura di inserire i bordi laterali all’interno del vostro finto wurstel di Speck Alto Adige IGP. Una volta chiuso bene, stringete la pellicola sui lati, in modo da accentuarne la forma. Tagliate la pellicola sui lati e liberate il wurstel di Speck Alto Adige IGP e carota. In una ciotola mescolate yogurt e senape, e inserite il composto in una tasca da pasticceria. Aprite il panino al centro senza dividerlo completamente a metà, conditelo con la salsa di yogurt e senape, mettete al centro il wurstel di Speck Alto Adige IGP e completate con altra salsa. Servitelo in un piatto con un ciuffo di valeriana e pomodorini.

Speck Alto Adige IGP à la poché

La dolcezza dell’uovo in camicia, con il tuorlo morbido, unita alla sapidità e alla speziatura dello Speck Alto Adige IGP. Se volete provarlo, vi serviranno 2 uova, 2 fette sottili di Speck Alto Adige IGP, Parmigiano Reggiano a scaglie, aceto e sale quanto basta. Unite le fette dalla parte corta, formando così una fetta lunga il doppio. Adagiatele sul piatto formando un otto. In un tegame alto fate bollire dell’acqua, aggiungete sale e aceto. Una volta raggiunto il bollore, abbassate il fuoco e con l’aiuto di una frusta create un vortice. Mentre l’acqua gira, versate delicatamente un uovo crudo: il vortice permetterà di non disperdere l’albume per tutta la pentola. Fate cuocere in questo modo ogni uovo per 3 minuti. Posizionate quindi le uova all’interno dell’otto di Speck Alto Adige IGP e finite il piatto con scaglie di Parmigiano Reggiano.