Home Cibo Pentola a pressione, una guida all’acquisto

Pentola a pressione, una guida all’acquisto

di Agrodolce

La pentola a pressione permette una cottura più veloce e senza perdita di proprietà nutrizionale: ecco una piccola guida alla scelta.

Permettere una cottura veloce e sana grazie alla temperatura interna che supera i cento gradi, mantenendo integri il sapore dei cibi e i principi nutritivi contenuti in essi: questo è la funzione principale della pentola a pressione, uno degli utensili da cucina più usati la cui invenzione si deve al francese Denis Papin. riduce i tempi di cottura preservando sapore e principi nutritiviLa pentola a pressione è ideale per cucinare varie tipologie di alimenti, sfruttando l’ebollizione dell’acqua che grazie al meccanismo a pressione consente al vapore di raggiungere i 120 gradi. A fare la differenza è il coperchio a chiusura ermetica, che impedisce la fuoriuscita del vapore e permette un incremento di temperatura elevato, riducendo notevolmente i tempi di cottura dei cibi.

Come funziona

La pentola a pressione si presenta come una normale pentola di acciaio con manici, dotata tuttavia di coperchio ermetico completo di due valvole distinte: la prima è la valvola di sfogo, che permette la fuoriuscita del vapore, la valvola di sfogo permette la fuoriuscita del vapore mentre la seconda è la valvola di sicurezza che deve garantire il corretto funzionamento dell’utensile anche in caso di inceppamenti e ostruzioni. Il funzionamento della pentola si basa sull’introduzione al suo interno di una certa quantità di liquidi e dell’alimento da cucinare, rispettando le indicazioni relative al livello massimo di capienza. È importante che durante la cottura il coperchio sia ben chiuso, in modo ermetico, in modo tale da generare il vapore interno. Il tipico fischio prodotto dalla valvola di sfogo indica che è possibile iniziare a calcolare i tempi di cottura, da valutare in base all’alimento. Prima di aprire il coperchio a cottura ultimata, tuttavia, è fondamentale far scendere la pressione aprendo la valvola. La varietà di cibi che è possibile cucinare è molto ampia, spaziando dai brasati agli arrosti fino ai risotti e alle verdure cotte. È proprio il controllo dell’evaporazione a impedire che i nutrienti si disperdano nell’ambiente.

Guida alla scelta

Prima di scegliere un modello di pentola a pressione, è importante valutare alcune caratteristiche e soprattutto tenere presente la normativa della UE relativa a questo tipo di utensili da cucina: è necessario, infatti, che la pentola riporti la normativa UNI EN 12778. Uno dei requisiti principali è certamente la capienza, da ponderare a seconda delle singole necessità culinarie: esistono pentole a pressione di capienza medio-piccola, fino a 5 litri, ma è possibile anche reperire in commercio pentole molto più capienti, fino a 12 litri.