Il giovane youtuber che recensisce solo i locali di pollo fritto: The Chicken Connoisseur

20 Gennaio 2021

Si può essere critici gastronomici esclusivamente di pollo fritto? La domanda è chiaramente retorica e la risposta decisamente affermativa. Due parole, anzi, un nome e cognome: recensioni in video dei migliori e peggiori locali di pollo fritto Elijah Quashie. Ma forse lo conoscete meglio come The Chicken Connoisseur. Ventisette anni portati molto bene, di Tottenham, a nord di Londra, qualche anno fa, nel 2015, Elijah Quashie ha aperto il suo canale YouTube The Pengest Munch, dove recensisce i migliori – e peggiori – locali di pollo fritto di Londra. In giro con gli amici, che gli fanno da cameramen, entra nei più squallidi take away della capitale britannica, bazzicando tutti i quartieri, come Islington, Shoreditch,  Tottenham. Il suo scopo? Quello di ogni critico che si rispetti: miglior rapporto qualità/prezzo per alette, cotolette di pollo, ma anche burger, bevande gassate e tutti gli altri sides del junk food.

A ispirare il suo certosino lavoro – quando appare in video indossa categoricamente la cravatta buona della messa domenicale – è stato quello di Gregg Wallace di Masterchef. E se fino a dicembre 2016 il suo canale era seguito soltanto da 150 persone, una volta scoperto dai media, grazie anche alla sua esilarante ironia, alla capacità di bucare lo schermo – microfono in mano, stand-up puntuali con occhio da reporter – e all’uso smodato dello slang nei video, oggi conta oltre 829mila iscritti.

Sul canale, appena ribattezzato The CNSR, The Pengest Munch è giunto ora alla quinta stagione. Non tutte contano lo stesso numero di episodi – tredici per la prima, un paio per la seconda, sei per la terza e così via – accomunati però dalla durata media: circa cinque minuti, per decidere, con recensioni accurate, quale voto esprimere in una scala da 1 a 5 stelle. Il tutto a fritti di pollo che costano, in media, meno di 2 sterline.