Home Cibo Congee, la colazione che fa bene nata in Cina

Congee, la colazione che fa bene nata in Cina

di Stefania Leo

Il congee è un piatto tradizionale cinese spesso servito a colazione o per alleviare il raffreddore, data la sua facile digeribilità.

La rivista gastronomica americana Eater lo ha eletto comfort food dell’anno, ma in Cina è famoso da secoli: è il Congee, il piatto attorno a cui ruota la colazione cinese. Si tratta di un porridge a base di riso e acqua molto amato dalla medicina cinese perché coccola il tratto intestinale. 

Cos’è il congee

Il congee è il pasto base per la colazione in Cina. È utilizzato anche come portata principale a cena per ammalati, bambini o anziani. Infatti, il suo calore e la facilità con cui può essere mangiata e digerita, rendono questa minestra un toccasana per l’intero apparato digerente.

Un po’ di storia

Nato come un cibo da carestia, il congee è conosciuto con questo nome grazie alle influenze linguistiche inglesi a Hong Kong, dove viene chiamato anche jūk. Ma in tutta la Cina questo piatto è chiamato per lo più zhōu. La sua esistenza è documentata sin dall’anno mille a.C., durante la dinastia Zhou che ha dato il nome al piatto. Il congee è menzionato anche nel Libro dei riti dell’anno mille d.C.. Il nome diventato di uso comune deriva dalla lingua Tamil.

Come si prepara

Il congee si prepara con due soli ingredienti: riso e acqua. Si fa cuocere tutto insieme per almeno 25 minuti. In Asia è molto diffusa la pentola cuoci-riso, che in alcuni casi ha anche una modalità congee, per prolungare la cottura fino ad ottenere la giusta consistenza. Può essere molto liquido o molto denso, a seconda della quantità di acqua utilizzata.

Varianti locali

Nonostante la sua semplicità, questo piatto ha diverse interpretazioni. La Cina è enorme e dentro di sé ha tante culture regionali, che cambiano moltissimo anche in cucina. Ad esempio, il congee cantonese allunga molto la cottura del riso, aggiungendo molta acqua. Il risultato è molto colloso: i chicchi si sciolgono fino a creare un porridge molto denso. Può variare anche la qualità del riso, che produce un risultato leggermente diverso nella consistenza.

Ma ci sono anche diverse ricette, che prevedono l’aggiunta anche di ingredienti salati. Ad esempio è molto diffuso il congee di pollo, in cui il riso è cucinato con del brodo di pollo al posto dell’acqua. il congee prevede soprattutto l'aggiunta di ingredienti salati Il congee può essere arricchito con zenzero o salsa di soia, particolarmente utili quando si è in preda al raffreddore. Altre ricette prevedono l’uso di uova, anatra, lattuga, dace, bambù, tofu e carne (inclusi trippa e intestino), ma anche granchio e uova centenarie. Molto amata anche l’aggiunta del filetto di pesce. Un altro modo per mangiare il congee basico, senza condimenti, è accompagnandolo con lo youtiao, una pasta fritta molto usata a colazione. Inoltre, è diffusa anche la variante del congee con fagioli mungo, a cui è aggiunto lo zucchero, o con fagioli rossi.

Il Laba Congee

Secondo il calendario lunare cinese, la festa Laba si celebra l’ottavo giorno del dodicesimo mese. Questa festività, che precede il Capodanno cinese, ha origini molto antiche, che i cinesi onorano festeggiando e mangiando la speciale zuppa Laba. In questo caso si aggiungono i fagioli rossi a riso e acqua, ma può contenere anche arachidi, frutta secca, semi di loto.

  • IMMAGINE
  • Healthy Nibbles
  • Panda Cheffy