Food for trash: chi pulisce di più vince una cena gourmet

13 Marzo 2021

Le ultime settimane sono state davvero importanti per la Toscana e in particolare per l’Isola d’Elba e le altre isole che compongono l’Arcipelago toscano. Finalmente l’Elba, Montecristo, Capraia, il Giglio, Pianosa, Giannutri e la Gorgona non saranno considerate più solo come un insieme di bellissime singole isole, ma come una comunità che interagisce, si confronta, condivide progetti e strategie per il suo futuro, in nome della sostenibilità e della consapevolezza: perché è l’unica strada per scrivere il futuro. Turismo e ambiente legano da sempre queste isole e proprio dall’isola d’Elba, parte Food for Trash: mantieni pulito l’ambiente e vinci una cena gourmet, l’iniziativa sostenuta da Vetrina Toscana che lega sostenibilità, open air e cucina di territorio.

L’iniziativa

Camminare, si sa, fa bene al fisico e anche alla mente, perché concilia la riflessione, ma se servisse anche per migliorare l’ambiente? Non si può pensare di mangiare bene senza prendersi cura del territorio che ci circonda, possiamo scegliere i prodotti migliori, ma se la natura non viene rispettata, il risultato non potrà mai essere all’altezza delle aspettative. Spinto da questa riflessione, Marco Olmetti, cuoco del ristorante dell’Osteria Pepenero di Portoferraio, che fa parte della rete di Vetrina Toscana, ha ideato Food for Trash: passeggia e pulisci.

L’iniziativa consiste nell’invitare amici e clienti a raccogliere (buste, sacchetti, bottiglie, carta degli snack, lattine, bossoli) tutto quello che inquina l’ambiente, durante le loro passeggiate. Chi al 31/5 raccoglierà più plastica e metallo durante le proprie camminate sui sentieri elbani, riceverà come premio una cena di coppia con un menu degustazione presso l’Osteria Pepenero. Il camminare presuppone che a ogni passo il mondo cambi in qualche suo aspetto e pure che qualcosa cambi in noi, diceva Italo Calvino.

L’iniziativa è totalmente in linea con gli obiettivi e le azioni previste dal progetto Toscana Plastic Free nato grazie al protocollo d’intesa – siglato a dicembre del 2019 – tra Consiglio regionale e Toscana Promozione Turistica, che punta a una sempre maggiore informazione e consapevolezza sia dei cittadini toscani, sia di chi sceglie la Toscana per le vacanze, sensibilizzandoli verso una cittadinanza attiva e stili di vita eco-consapevoli e plastic free.

Come partecipare

Per partecipare è necessario pubblicare le foto durante la raccolta (segnalando anche la zona in modo che altre persone possano contribuire a completare l’opera) e delle foto finali con i sacchi e il loro peso nel gruppo pubblico di Facebook. L’iniziativa è sostenuta da Vetrina Toscana, il progetto di Regione e Unioncamere Toscana che promuove ristoranti, botteghe e produzioni di qualità che esprimono l’identità del territorio e valorizza la cultura enogastronomica come attrattore turistico. Condivisione, trazione e sostenibilità, saranno da qui in avanti i prossimi obiettivi dell’Elba e delle altre isole che compongono l’arcipelago e sostenute anche da Anci Toscana. Fare rete e collaborare per promuovere il territorio, l’ambiente e i prodotti tipici, a partire dalla loro specificità, sarà il futuro di queste perle naturali.