Come organizzare un perfetto pancake party

26 Marzo 2021

Una volta accesa la padella è più il tempo che impiegherete per dire pancake che quello che vi servirà per impilarne una mezza dozzina. Facili, veloci e di grande successo, i pancakes sono una delle preparazioni base della colazione all’americana. Perché non metterli al centro di un’intera festa, fosse anche solo per poche persone? Ecco come potete organizzare il vostro pancake party.

  1. Diversi impasti, diverse forme. Posto che la ricetta base è molto semplice – la trovate qui – intanto potete pensare di preparare diversi tipi di frittella, da quella americana a quella fluffy giapponese, persino una versione miniaturizzata come quella dei cereal pancakes. Anche nell’impasto potete aggiungere qualche elemento in più: per esempio, nell’impasto un po’ di cacao, del caffè, un po’ di cocco rapè o perfino della zucca, se vi sentite nel mood di Halloween. E, perché no, magari utilizzare delle formine diverse, come cuori, stelle, fiori, per renderli tutti differenti. O addirittura infilzarli su uno spiedo, alternandoli con della frutta, a creare dei kushi pancakes. Qui trovate ispirazione per 20 tipi di pancakes da tutto il mondo. 
  2. Farciture. Esattamente come per l’impasto anche per le farciture ci si può sbizzarrire allo stesso modo. Se, per esempio, volete un pancake party a tema americano allora non vi resta che impilarne un bel po’ e lasciarli così, neutri, in attesa della classica e dolcissima colata di sciroppo d’acero. Se invece volete creare un’allure nipponica alla giornata, kushi pancakes da una parte, fluffy pancakes preparati dall’altra, potete anche fingere di preparare dei dorayaki e farcirli a due a due con l’anko di fagioli azuki. Non c’è una regola: accompagnate i pancakes con quello che più vi piace, che siano frutta, panna fresca montata, uova e bacon. Tutto dipenderà dal tipo di festa che avete in mente: mettete tutto a disposizione dei vostri commensali, pensando anche a quelli che seguono un regime alimentare differente dal vostro. 
  3. Sciroppi. Non a tutti potrebbe piacere lo sciroppo d’acero. Magari c’è chi, invece, preferisce il topping al cioccolato, nero o bianco che sia. Il consiglio è di mettere da una parte, sulla vostra tavola, una selezione di sciroppi differenti, che ciascuno potrà utilizzare per guarnire i propri pancakes. Ne guadagnerà anche l’impasto, che eviterà di spugnarsi troppo nell’attesa dell’inizio della festa. 
  4. Ciotoline con decorazioni. Piccoli marshmallows, confetti colorati, lamponi, more o frutti di bosco, lo stesso potete fare con le ultime decorazioni, mettendo ciascuna delle farciture in una ciotolina differente, a uso diretto dei vostri ospiti. Sarà anche più divertente, per loro, mixare i sapori e i colori.
  5. Un party salato. Lo abbiamo accennato prima, lo chiariamo meglio:  pancake non è sinonimo di dolce, allora perché non pensare anche a una serie di varianti salate? Potete inserire gli ingredienti nell’impasto, come in questa versione con gli spinaci, oppure utilizzarli come pane, per farcirli come più vi piace. Per esempio con salmone e stracchino ed erba cipollina. 
I Video di Agrodolce: Dream cake